ALFINA FRESTA / L’esibizione fa piangere Cristina Parodi: “Sei magica, sei elegantissima” (La prima volta)

- Morgan K. Barraco

Alfina Fresta incanta ormai molti italiani con la sua voce. Cantare l’emoziona molto. Oggi ne parlerà durante la puntata de La prima volta in onda su Rai 1

alfinia-fresta
Alfinia Fresta durante l'esibizione

A La Prima Volta Cristina Parodi si commuove ascoltando Alfina Fresta, che ha la possibilità di esibirsi in tv portando in scena una delle canzoni a lei più care. Con il volto rigato dalle lacrime, la conduttrice si avvicina all’ospite fra gli applausi dei presenti, complimentandosi per quelle emozioni che poche volte ha provato nella vita: “Mi colpisce che quando tu canti sembra che tu vada in una nuova dimensione”, conferma infatti la conduttrice; la ragazza, da parte sua, dopo essersi esibita per la prima volta nel noto contenitore domenicale di Rai Uno, si sente magica, così come conferma proprio Cristina Parodi: “Sei magica, sei una fata e sei elegantissima, quasi una principessa. Ma Alfina, che ha racconta tutta la sua storia in diretta, negli ultimi mesi ha avuto la possibilità di realizzare un altro sogno che da tempo custodiva nel cassetto, quello di incontrare Papa Francesco: “È stata una grande emozione, le sue parole mi accompagneranno sempre per tutta la vita!”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

PARLA MAMMA ANTONIETTA: “PER CANTARE HA FATTO TANTI SACRIFICI”

“Quando è  nata il parto è stato difficile, erano due gemelle e sono nate premature”. A parlare è la madre di Alfina Fresta, Antonietta, che ripercorre a La prima volta l’infanzia di sua figlia e i primi segni di quel disturbo che ha segnato profondamente la sua vita. A dare il via a tutto è stata infatti una brutta influenza, che ha colpito tutta la famiglia e che non ha lasciato scampo alla piccola; da quel momento Alfina non è più stata quella di prima, ma questo non le ha impedito di portare avanti la sua passione, quella per la musica. “Di sacrifici per studiare canto ne ha fatti tanti. Abbiamo avuto tante risposte negative”. Riuscire ad andare avanti, conferma Antonietta, “non è solo una questione di forza”, dal momento che “prima c’è la fede, poi c’è la forza e poi l’amore. Con la sola forza non si arriva, con tutte e tre ce l’abbiamo fatta”. Oggi Alfina può contare sull’affetto della sua amata sorella gemella, che non le fa mai mancare il suo supporto. (Agg. di Fabiola Iuliano)

LA RAGAZZA DISABILE E IPOVEDENTE CHE INCANTA CON LA SUA VOCE

Alfina Fresta è riuscita a catturare lo sguardo dei social e del web grazie alla sua esibizione al Festival siciliano della Famiglia, dove si è resa protagonista di un’esibizione canora che ha commosso il pubblico italiano. La giovane catanese di 29 anni è infatti ipovedente ed è affetta da tetraparesi spastica distonica, a causa di un’influenza che l’ha colpita quando aveva pochi mesi. Alfina però dimentica tutto quando sale sul palco e afferra il microfono, riuscendo a completare l’impresa grazie al sostegno del suo angelo custode, Stefania Licciardello. Non è una novellina: in molti l’hanno sentita cantare al Neon Teatro, la compagnia composta da artisti e attori diversamente abili che ha la mission di aprire le porte del teatro ad ogni tipo di diversità, come ricorda Il Giornale di Sicilia. Alfina Fresta sarà inoltre ospite de La mia prima volta, in onda oggi.

ALFINA FRESTA, L’EMOZIONE NEL CANTARE

“Quando canto mi emoziono e sorrido sempre”, sottolinea a La Repubblica parlando della sua abilità sviluppata a soli dieci anni. Un’età in cui ha dimostrato tutta la sua tenacia, tanto da convincere i genitori a farle seguire un corso di canto in via professionale. Abbattere ogni tipo di barriera non è stato semplice per Alfina Fresta, che per amore del canto è riuscita a superare anche la paralisi che la costringe sulla sedia a rotelle. “Ha una forza immensa”, sottolinea mamma Antonella pensando a come sia incredibile che quella potenza vocale possa provenire da un esserino che in realtà pesa appena 40 kg. Alfina del resto ha sempre avuto un amore per le sfide difficili e anche per questo ha scelto di cantare il repertorio usato dai tenori. Poco tempo fa ha deciso di abbattere persino una delle ultime barriere: interpretare una canzone maschile per La donna immobile.

GLI ESERCIZI CON L’AIUTO DI MAMMA ANTONELLA

“L’insegnante non voleva”, dice infatti la madre parlando dello spirito della 29enne, che alla fine ha avuto la meglio sulla docente. Per riuscire a realizzare il suo sogno, la ragazza ha però dovuto fare diverse rinunce, come i gelati prima di cantare. Oppure fare un esercizio per allenare il diaframma, grazie a un sacchetto da 6 kg che mamma Antonella ha riempito con la sabbia. E alla fine i risultati si vedono, anzi si sentono. Alfina ha travolto il pubblico italiano con la sua voce incantevole, riuscendo a far emozionare dapprima la Sicilia e poi anche il resto dell’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori