Claudio Cecchetto/ Da talent scout a candidato sindaco (Vieni da me)

- Stella Dibenedetto

Claudio Cecchetto da talent scout a candidato sindaco: il racconto della sua vita davanti alla cassettiera di Vieni da me con Caterina Balivo.

claudio cecchetto 640x300 Claudio Cecchetto

Claudio Cecchetto si racconta ai microfoni di Vieni da me. Dopo aver scritto pagine importanti per il mondo dello spettacolo italiano, Claudio Cecchetto ha deciso di cambiare vita dedicandosi alla politica e ne parla con Caterina Balivo con la quale farà un viaggio tra i ricordi belli della sua vita privata e professionale. Nonostante il successo ottenuto, Cecchetto ha deciso di cambiare vita candidandosi come sindaco di Misano Adriatico. Ai microfoni de La Zanzara su Radio 24, Cecchetto a Cruciani e Parenzo ha confessato che nel suo programma politico c’è anche il punto dedicato ai cliendi delle prostiture che non saranno multati qualora dovesse diventare primo cittadino. Ma perché Cecchetto ha deciso di dedicarsi alla politica? Svelerà tutto a Caterina Balivo?

CLAUDIO CECCHETTO: TUTTI I SUOI TALENTI

Sono tanti i talenti che, nel corso della sua carriera, Claudio Cecchetto ha scoperto. Quelli più importanti sono sicuramente Fiorello, Jovanotti, Max Pezzali a cui è, ancora oggi, molto legato.  Dei tre artisti, Cecchetto ha parlato ai microfoni di Radio 2. “Max Pezzali? Per me fu semplice intuire il suo potenziale. Era il primo che parlava ai ragazzi. Aveva colto nel segno, nessuno lo faceva. Per questo ho prodotto l’album”. Jovanotti? “Era un’esplosione di energia. Gli altri dicevano ‘guarda, quello è matto, non sta mai fermo’, io rispondevo che quella era la sua caratteristica”. Non poteva mancare un commento du Fiorello: “Un pazzo. E’ venuto in radio da me perché gli avevano detto che giravano molte belle ragazze. Non era venuto per proporsi. Ma era talmente simpatico che siamo andati a mangiare insieme. Il resto, diciamo, è storia”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cinema e Tv

Ultime notizie