Christian De Sica contro i botti di Capodanno/ Video: “Non sparate, io ho rischiato di perdere un occhio…”

Christian De Sica contro i botti di Capodanno, video: “Non sparate, guardate cosa è successo al mio occhio…”. La testimonianza del celebre attore

31.12.2018 - Silvana Palazzo
Christian De Sica contro i botti di Capodanno

Christian De Sica contro i botti di Capodanno. Il celebre attore mette in guardia sull’uso corretto e consapevole dei fuochi d’artificio in vista dei festeggiamenti. Lui ne sa qualcosa visto che ha rischiato di perdere un occhio. Lo ha raccontato proprio in occasione della campagna lanciata dalla Polizia di Stato di cui è testimonial per il 2018. «Non ho perso l’occhio, ma ho dovuto subire nove interventi perché un petardo mi ha causato un distacco della retina», racconta De Sica insieme all’amico di sempre Massimo Boldi che è testimonial con lui della campagna. Quest’ultimo consiglia di concentrarsi sugli auguri alle persone care anziché sui botti. «Ragazzi, mi raccomando: anziché fare i botti a Capodanno, che è una stronz…, andata al cinema», l’invito di Christian De Sica. Gli ha fatto eco Massimo Boldi che ha lanciato un altro consiglio a giovani e non: «Divertitevi, anziché sparare fate un tweet, fate comunque il botto».

CHRISTIAN DE SICA CONTRO I BOTTI DI CAPODANNO

Il countdown per i festeggiamenti dell’ultimo giorno dell’anno sono cominciati. Anche quest’anno la Polizia di Stato è impegnata nella campagna di informazione e sensibilizzazione sull’uso corretto e consapevole dei fuochi artificiali. Sono quattro i testimonial d’eccezione per quest’anno: Lillo & Greg e la ritrovata coppia Boldi e De Sica. Gli attori, con la loro proverbiale ironia, nei tre spot presenti sulle piattaforme social della Polizia di Stato mandano un messaggio forte contro l’uso dei fuochi illegali che può provocare anche gravi danni fisici, come testimoniato dallo stesso De Sica. Negli ultimi cinque anni non si sono registrati decessi durante la notte di Capodanno, grazie anche all’impegno delle forze dell’ordine. Ma c’è stato un incremento del numero dei feriti, a causa soprattutto di armi da fuoco, durante i festeggiamenti dello scorso Capodanno. Gli episodi più gravi vanno ricondotti all’uso sconsiderato dei prodotti pirotecnici illegali nonché all’uso improprio di armi da fuoco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA