Fredrik Berselius chi è/ Video, la cucina primordiale e un tuffo nel passato (Hell’s Kitchen 5)

Lo chef Fredrik Berselius sarà l’ospite d’onore della puntata di oggi, 7 dicembre 2018, di Hell’s Kitchen 5. Carlo Cracco apre il suo ristorante

07.12.2018 - Matteo Fantozzi
Hell's Kitchen Italia
Gli chef Fredrik Berselius e Carlo Cracco a Hell's Kitchen Italia

Lo chef Fredrik Berselius sarà l’ospite d’onore della puntata di oggi, 7 dicembre 2018, di Hell’s Kitchen 5. Carlo Cracco apre il suo ristorante nella sesta puntata a un professionista davvero molto particolare, conosciuto per la sua cucina primordiale. Il 34enne svedese si è trasferito ormai da moltissimo tempo a New York e a Brooklyn guida la nota cucina dell’Aska un ristorante che lo ha portato a raccogliere due stelle Michelin. I sette concorrenti in gara saranno chiamati a sfidarsi davanti a lui nella prova che aprirà la puntata di stasera costretti a un salto nel passato. Si raccoglieranno gli insegnamenti dello chef verso una cucina ancestrale fatta di ingredienti primordiali come muschio, bacche, radici e licheni. I ragazzi in gara dovranno essere dunque bravi a sfruttare oltre che il sapore di questi anche il loro odore. Non sarà facile anche perché ci sarà la pressione di farlo davanti a un professionista come Bereslius.

Clicca qui per il video della Guida Michelin

Fredrik Berselius, Hell’s Kitchen 5: eccentricità alla conquista degli States

Fredrik Berselius, oggi ospite a Hell’s Kitchen, ha solo 34 anni e nonostante sia partito dalla Svezia ha già conquistato gli Stati Uniti d’America. Viene considerato uno dei padri fondatori di una cucina primordiale rilanciata nei ristoranti chic della grande mela. Tra gli ingredienti che preferisce ci sono proprio prodotti naturali che appartengono al passato e che oggi non vengono più utilizzati in cucina come muschio, radici e licheni. Lo chef ha messo la sua firma su numerosi piatti innovativi, prestando molta attenzione non solo all’aspetto e al gusto ma anche all’odore. Infatti il profumo di questi meravigliosi elementi è un vero e proprio ingrediente dei suoi piatti che vanno dall’affumicatura alla cottura al vapore. Sono sette i ragazzi rimasti in gara nel talent show guidato da Carlo Cracco e dovranno rubare con gli occhi numerosi elementi che potranno essere loro molto utili in futuro.

L’Aska e le due stelle Michelin

Il ristorante Aska vede al suo centro come coordinatore proprio Fredrik Berselius, protagonista stasera nelle cucine di Carlo Cracco a Hell’s Kitchen. Il 36enne svedese gestisce questo ristorante di New York nel quartiere di Brooklyn che gli ha permesso di arrivare a meritarsi due stelle Michelin. Tramite il sito ufficiale del ristorante possiamo trovare le creazioni dello chef che puntano molto sul minimalismo anche se i prezzi non sono per tutte le tasche. Anche la location è di quelle molto particolari con la possibilità di mangiare anche fuori in un giardino molto caratteristico. Il ristorante Aska è aperto però solo per cena, mentre durante il giorno è disponibile il lato bar dove si possono consumare anche aperitivi. Sarà interessante vedere come Fredrik Berselius si muoverà dentro le cucine di Hell’s Kitchen e se i ragazzi saranno in grado di riuscire ad apprendere da lui quante più cose possibili.

Il video della guida Michelin



© RIPRODUZIONE RISERVATA