ERMAL META E FABRIZIO MORO, PRIMI IN CLASSIFICA/ Video, dopo la vittoria: “C’è spazio solo per la felicità!”

- Morgan K. Barraco

Ermal Meta e Fabrizio Moro, video ”Non mi avete fatto niente”: il ritorno in gara e la pole per la vittoria finale alla kermesse della musica italiana. Ce la faranno? (Finale Sanremo 2018)

ermal_meta_fabrizio_moro_non_mi_avete_fatto_niente_sanremo_2018
Ermal Meta e Fabrizio Moro

Ermal Meta e Fabrizio Moro dopo la vittoria del Festival di Sanremo 2018, proveranno a conquistare anche L’Eurovision Song Contest: “Voi volete che noi vi rappresentiamo? E allora lo faremo con grande onore”, ha affermato in conferenza stampa dopo la vittoria. E così, dopo Raphael Gualazzi, Nina Zilli, Marco Mengoni, Emma Marrone, Il Volo, Francesca Michielin e Francesco Gabbani, questa volta potrebbe essere quella giusta, non trovate?  “In questo momento c’è solo la felicità e la consapevolezza di essere grandi amici”, hanno affermato emozionati. Intervistati da Rtl 102.5 ai microfoni di Andrea Conti, hanno confessato che la vittoria per loro non rappresenta un senso di rivalsa: “Ma nel momento in cui tutto è superato ci si guarda negli occhi ci si parla tranquillamente, c’è solo felicità. Non c’è spazio per altro”. Poi l’inedito duo ha confessato di essere salito sul palcoscenico con la speranza di poter dare il massimo. Il bilancio ad oggi è ottimo: “Abbiamo messo coraggio, speranza e tanta fatica in questo progetto. La cosa più bella è che siamo amici, questa è la vittoria più grande”, confessano. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

“NON MI AVETE FATTO NIENTE” CONQUISTA L’ARISTON

Fabrizio Moro ed Ermal Meta hanno conquistato prima il podio poi il primo posto di questo 68esimo Festival di Sanremo! Una vittoria forse annunciata ma che sembra metter d’accordo proprio tutti. A battersela con loro per la conquista del primo posto ci sono stati Annalisa e Lo Stato Sociale. Amatissimi sin dall’inizio, per loro questo Festival non è stato privo di imprevisti, vista l’accusa di plagio ricaduta sul loro pezzo. Tutto però si è risolto nel corso della terza serata, quando il duo è stato riammesso in gara a tutti gli effetti. E da quell’imprevisto oggi Meta e Moro arrivano al podio e alla vittoria di questa edizione del Festival di Sanremo. Un duo che è piaciuto davvero tanto al pubblico che li ha votati, così come le varie giurie, portandoli all’inevitabile vittoria. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA VITTORIA IN TASCA?

Ermal Meta e Fabrizio Moro si sono appena esibiti sul palcoscenico del Teatro Ariston al Festival di Sanremo 2018 dove si sta disputando la finale e dove portano ”Non mi avete fatto niente”. Dopo le polemiche della prima serata, nella quale erano stati accusati di plagio, i due hanno fatto breccia nel cuore del pubblico risultando un po’ ovunque favoritissimi per la vittoria finale. Ora è il momento di capire però se davvero riusciranno a centrare questo successo che sarebbe davvero una bella rivincita dopo le polemiche che hanno rovinato l’inizio dell’avventura qui al Festival della musica italiana. Ermal Moto e Fabrizio Moro però sembrano aver già vinto per il pubblico che ha tributato loro un applauso convinto già prima dell’inizio dell’esibizione. Di certo la loro canzone è splendida, ma c’è una forte concorrenza da battere contro Ron e Lo Stato Sociale che sembrano essere i veri antagonisti per la coppia Moro-Meta verso la vittoria finale. (agg. di Matteo Fantozzi)

GRANDE ATTESA PER LA FINALE

Ermal Meta e Fabrizio Moro si devono ancora esibire per la finale del Festival di Sanremo 2018, ma c’è chi è pronto a scommettere che la loro ”Non mi avete fatto niente” alla fine sarà la canzone trionfatrice stasera. Le polemiche dopo l’accusa di plagio con relativa sospensione e poi sono tornati sul palcoscenico dopo l’evidenza di non aver assolutamente infranto il regolamento. Tutte queste polemiche stanno però portando bene ai ragazzi visto che si è parlato moltissimo di loro. Ermal Meta e Fabrizio Moro si sono posizionati nella parte alta della classifica, vincendo ogni pregiudizio che le tante parole dette potevano danneggiare la loro immagine. Il bel messaggio lanciato, il duetto splendido con Simone Cristicchi e tante altre cose hanno alzato il livello dell’attenzione e hanno portato i due in pole position a giocarsi la vittoria finale con la splendida canzone di Ron. Non manca molto e poi capiremo come andrà a finire la kermesse della musica italiana. (agg. di Matteo Fantozzi)

SARANNO LORO I VINCITORI?

Grande l’attesa per il duetto di Ermal Meta e Fabrizio Moro al Festival di Sanremo 2018: al fianco dei super favoriti di quest’edizione è salito sul palco un’eccellenza dello spettacolo italiano, Simone Cristicchi. Importante fusione di tre voci che ha spinto l’ospite a prendere le redini dell’incipit della performance, con una piccola variazione. Forte della sua esperienza in teatro, Cristicchi ha infatti voluto fare un’introduzione teatrale in cui ha sottolineato maggiormente il contenuto del brano in gara. Non mi avete fatto niente si è trasformato così in una vera e propria opera teatrale, che permesso ai tre cantautori di fondere le proprie voci in un unico grido. Interessante l’alternanza degli interventi fra i diversi elementi di questo inedito trio, con un’evidente e particolare sintonia nel ritornello. Un’occasione in cui le voci di Meta, Moro e Cristicchi si sono unite alla perfezione formando quasi un quarto concorrente a sé stante.

 

Il merito dei due concorrenti è inoltre di essere riusciti a donare, grazie alla presenza dell’amico cantautore, una maggiore energia alla loro canzone, riuscendo ad arrivare in modo più diretto al pubblico in sala e da casa. La reazione dei presenti non poteva quindi che essere positiva, ma sembra tra l’altro che i due artisti siano fortemente sostenuti anche da Michelle Hunziker. In più di un’occasione infatti, la conduttrice si è lasciata sfuggire la propria soddisfazione nel vederli all’apice della classifica parziale.

ERMAL META E FABRIZIO MORO, IL FESTIVAL LI HA GIÀ PREMIATI, MA…

Impossibile non credere che il Festival di Sanremo 2018 abbia già premiato Ermal Meta e Fabrizio Moro. I due concorrenti sono riusciti infatti a mantenere testa alle previsioni dei bookmakers, che continuano a darli come super favoriti. La quarta serata ed il duetto con Cristicchi è piaciuto in modo particolare al pubblico seduto sulle poltrone dell’Ariston, che ha provocato un boato di applausi e consensi al termine della performance. Reazione positiva anche da parte della giuria degli esperti, che hanno scelto di assegnare a Moro e Meta una prima posizione. L’ennesima fascia blu per i due concorrenti, che continuano a costruire una strada sanremese costellata di successi. I due artisti sono riusciti infatti a non crollare di fronte a nessun verdetto, collezionando un blu dietro l’altro.

Anche per questo è facile ipotizzare che possano ambire direttamente al trono di Sanremo 2018: una vittoria forse scontata da molti punti di vista, ma sempre più meritata. Ermal Meta e Fabrizio Moro sono del resto gli unici concorrenti in gara ad essere riusciti a fronteggiare persino le critiche più accese ed a rimanere comunque in piedi. Una coerenza che unita al testo della loro canzone non può che aumentare la popolarità che hanno registrato fin dal loro ingresso nella manifestazione. Anche per via di questo piccolo particolare è impensabile credere che i due concorrenti possano perdere di fronte al pubblico da casa ed al televoto che contribuirà a formare il verdetto finale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori