Charlie Musselwhite/ L’intervista: “Ho ispirato i Blues Brothers” (Che tempo che fa)

- Francesco Agostini

Video, il re dell’armonica Charlie Musselwhite parlerà a Che tempo che fa del suo nuovo album con Ben Harper. I due in aprile verranno in concerto a Milano. 

Charlie_Musselwhite_web2018
Charlie Musselwhite

L’ESIBIZIONE

Ben Harper e Charlie Musselwhite entrano in scena dopo la pubblicità. Insieme intonano Movin’ On, un blues che lasica trapelare una ? ma solo una ? nota rock. D’altra parte, la loro tenuta è inconfondibilmente country: cappello da cowboy per Harper; accessori eccessivi per Musselwhite. L’armonicista dei Blues Brothers si ispira a lui, ricorda Fazio. Cosa vuol dire reinventare il blues? “Il feeling è sempre quello; la reinvenzione consiste nel renderlo più accessibile”. La regia mostra la loro t-shirt. Sopra, la stampa “Read, Eat, Blues, Repeat”. “È un po’ la nostra filosofia”, spiegano loro. [agg. di Rossella Pastore]

IL NUOVO DISCO

Oggi da Fabio Fazio gli ospiti saranno di un certo livello. All’interno del popolare programma televisivo, infatti, non ci sarà soltanto il popolare musicista pop reggae Ben Harper (che interverrà assieme alla sua terza moglie Jaclyn Matfus) ma anche un altro grande musicista come Charlie Musselwhite. Assieme a lui Ben Harper aveva inciso un album nel 2013, cinque anni fa, intitolato Get up!, e quest’anno è pronto a farne uscire un altro. Il titolo è ‘No mercy in this land’ e si appresta ad essere uno dei grandi successi musicali della stagione 2018, ricco di sonorità blues, come è nel purissimo stile di Charlie Musselwhite. I due, poi, sono attaccatissimi all’Italia, visto che fra le tate date una ci sarà anche qui da noi: in aprile infatti ci sarà un grande concerto a Milano, al Fabrique. Di questo e di molto altro Charlie Musselwhite parlerà ai microfoni di Fabio Fazio all’interno del progamma Che tempo che fa. E’ ovvio che, fra le altre cose, l’ospitata servirà anche a promuovere il tour e il disco stesso.

CHARLIE MUSSELWHITE, UN TUFFO NEL BLUES

Il nome Charlie Musselwhite probabilmente non dirà molto al grande pubblico italiano, che fin da sempre si è orientato su sonorità più morbide e rassicuranti, più immediate e certamente meno ricercate. Charlie Musselwhite, classe 1944, è una vera e proria icona del blues ed è uno che ha sperimentato moltissimo all’interno di questo particolare genere musicale. Tra i tanti sottogeneri, infatti, ricordiamo: Harmonica Blues, Electric Harmonica Blues, Electric Chicago Blues, Modern Electric Blues. E’ stato negli anni sessanta uno degli esponenti di spicco di questa particolare musica, per cui si è fatto notare soprattutto grazie all’uso dell’armonica, uno strumento tipico anche del genere folk e country.

Charlie Musselwhite era famoso soprattutto nella zona di San Francisco e, tra le altre cose, fece anche parte della band The Paul Batterfield Blues Band. A tutt’oggi è considerato una delle colonne della musica blues, stimato per bravura alla pari con un altro mostro sacro come Sonny Boy Williamson. Poterlo ascoltare ancora oggi, nel 2018, può essere considerata davvero una grande fortuna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori