Sanremo 2018/ Giovanni Caccamo: “Nel brano del Festival c’è tutta la mia anima!”

- Stella Dibenedetto

Sanremo 2018, Claudio Baglioni mette su un Festival totalmente dedicato alla musica italiana: da Laura Pausini ai Negramaro, da Nek, Francesco Renga e Max Pezzali a Biagio Antonacci.

sanremo2018baglioni
Pagelle Festival di Sanremo 2018, prima serata

Giovanni Caccamo è uno dei giovani artisti di cui sentiremo sicuramente parlare molto anche dopo Sanremo 2018. La sua canzone infatti, ascoltata dai critici musicali in anteprima è già stata considerata molto bella. Il suo titolo è “Eterno” e il terzo album è in uscita il prossimo 9 di febbraio. Intervistato da “Io Donna”, ha raccontato il tema della sua canzone: “È un brano che incita alle relazioni eterne. Parla di amore, di luce, di positività: spero possa ridare a ognuno di noi la consapevolezza che oggi investire sulle relazioni può essere una chiave di salvezza contro la negatività. Il testo nasce da una riflessione: mi sembra che per la mia generazione l’idea che una storia d’amore possa durare per sempre non sia nemmeno presa in considerazione. Io invito a crederci ancora, anche aiutandosi con alcuni modelli: i miei due nonni quasi novantenni, per esempio, sono innamorati come il primo giorno. Ma lo stesso discorso vale anche per le amicizie: a volte si chiudono rapporti per cose superabili, bisognerebbe imparare a mettere da parte un po’ l’io per dare spazio all’altro”, poi ha proseguito confessato di meritare di vincere perchè solo chi lo ascolterà potrà percepire una emozione unica: “Perché è questo che ho cercato di fare con il brano che porto a Sanremo e con gli altri del nuovo disco: dentro c’è la mia anima”, confida. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA FRECCIATINA DI IVA ZANICCHI

Iva Zanicchi contesta e tira fuori la nuova polemica sanremese. Dopo le parole di fuoco di Antonio Ricci che ha confessato di non sopportare Claudio Baglioni da tempo, ecco che anche la cantante dice la sua. Intervistata ai microfoni di “Un giorno da pecora”, al centro della chiacchierata su Radio Uno c’è stato anche il Festival di Sanremo. La cantante non è stata invitata e pare puntare alla partecipazione per il prossimo anno. Ma sul mancato invito, non manca un pizzico di polemica: “No, ma che ospite, non ho questa presunzione. Per esser ospiti a Sanremo bisogna esser un po’ di sinistra, io non lo sono e non sarò mai ospite. Vado come concorrente”. La cantante ha spesso partecipato alla kermesse e vorrebbe tornarci: “Ho una canzone già pronta, bellissima. Se ci va la Vanoni… io sono nata a Sanremo, lì ho avuto dei grandi successi e sono riconoscente a questa manifestazione”. Il suo ritorno potrebbe coincidere, come lei stessa ha affermato con i 50 anni di “Zingara” nel 2019. A questo punto ci chiediamo: e se l’anno prossimo ci fosse ancora Baglioni? E ancora: e se a condurre fosse un presentatore chiaramente di sinistra? Staremo a vedere cosa accadrà tra circa 365 giorni. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

NON SOLO TRUSSARDI PER MICHELLE

Non solo Trussardi per Michelle Hunziker sul palco del Teatro Ariston. Per il Festival di Sanremo 2018, esattamente come ha fatto Claudio Baglioni puntando sui big della musica italiana che arriveranno nel corso delle cinque serate in qualità di super ospiti (leggete in basso), anche la Hunziker punta sull’eccellenza italiana nella moda. Ai microfoni del settimanale Grazia, infatti, la bionda showgirl svela i nomi degli stilisti che con i loro abiti renderanno anche più speciale la sua seconda esperienza a Sanremo. “Sono da maison made in italy al centro per centro, con un tributo a Giorgio Armani che mi veste nella prima e nell’ultima serata. Poi ci saranno Moschino, Alberta Ferretti e Trussardi, il marchio del cuore: sono orgogliosa di portare mio marito e la sua azienda sul palco dell’Ariston e vi stupirete per la bellezza dei suoi abiti”, ha detto Michelle che, a Sanremo, sarà seguita dalla figlia Aurora mentre Tomaso Trussardi e le piccole Sole e Celeste la raggiungeranno a Bordighera l’ultimo weekend (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

PROVE PER MICHELLE HUNZIKER E CLAUDIO BAGLIONI

Sono Giornate molto intense per Michelle Hunziker, Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino. Alla prima serata del Festival di Sanremo 2018 mancano esattamente cinque giorni e, in quel del Teatro Ariston, la macchina del Festival è in fermento. La bionda showgirl continua a viaggiare da Milano a Sanremo partecipando a tutte le prove. Secondo quanto è stato dichiarato nella puntata odierna di Mattino Cinque, Michelle ballerà sul palco di Sanremo 2018. Sul suo profilo Instagram, la showgirl ha pubblicato una foto in cui è insieme al suo direttore artistico. “Noi…a -5 da Sanremo….che emozione”, scrive la Hunzier (Cliccate qui per vedere la foto). Sulle storie, invece, ha pubblicato due post in cui c’è anche Pierfrancesco Favino con il quale il rapporto è ottimo. Diversamente da quanto circolato in questi giorni, infatti, tra Michelle e Pierfrancesco non c’è alcun contrasto. Sorrisi e scherzi vari tra la showgirl e l’attore che, felici ed emozionati, sono pronti per stupire il pubblico e ripagare la fiducia che ha riposto in loro Claudio Baglioni (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

CLAUDIO BAGLIONI SCEGLIE ERMANNO SCERVINO

Claudio Baglioni sceglie Ermanno Scervino per l’outfit del Festival di Sanremo 2018. Secondo quanto riporta in esclusiva Quotidiano.net, infatti, per il direttore artistico di Sanremo 2018 ha realizzato una serie di abiti su misure che esalteranno il cantautore, molto amico dello stilista da tantissimi anni. “Per me è un onore vestire Claudio Baglioni per un’occasione importante come il Festival di Sanremo – racconta Ermanno Scervino – evento seguitissimo in tutta Italia. Ho studiato un guardaroba ad hoc per lui, rivisitando in chiave moderna i classici della tradizione maschile. Sarà un’edizione speciale – conclude lo stilista – e io faccio a Claudio i miei migliori auguri per questa importante avventura”. Baglioni, dunque, sul palco del Teatro Ariston indosserà smoking da sera e giacche in seta, ma non mancheranno anche giacche ricamate a mano, pezzi unici del guardaroba maschile così come giacche d’ispirazione militare. Claudio Baglioni, dunque, è pronto a stupire anche con il look (aggiornamento di Stella dibenedetto).

IL TOP DELLA MUSICA ITALIANA DA CLAUDIO BAGLIONI

Sale la febbre per l’inizio del Festival di Sanremo 2018. Al 6 febbraio, giorno della prima serata, mancano esattamente quattro giorni ed è ormai chiaro che sarà un Festival totalmente dedicato alla musica italiana. Oltre ai big in gara, anche gli ospiti sui quali Claudio Baglioni ha deciso di puntare sono tutti italiani. Ad eccezione di Sting e James Taylor, infatti, sul palco del Teatro Ariston, nel corso delle cinque serate, saliranno sul palco solo i nomi più illustri della musica italiana. Sono, infatti, stati confermati Laura Pausini, Biagio Antonacci, Nek, Max Pezzali, Francesco Renga, Fiorello, i Negramaro, Gianna Nannini e Gianni Morandi. Inoltre, secondo l’Ansa, dovrebbero esserci anche Gino Paoli e Danilo Rea. Grande attesa soprattutto per l’arrivo della Pausini, di Fiorello e dei Negramaro che sono tornati in pista con il nuovo album “Amore che torni”. La musica italiana, dunque, sarà la grande protagonista di Sanremo 2018 che ha deciso di rinunciare alle grandi star internazionali per la grande delusione dei telespettatori che speravano di vedere sul palco del Teatro Ariston grandi popstar come accadeva fino a qualche anno fa.

IL RITORNO DEI NEGRAMARO: DALL’ELIMINAZIONE A SUPER OSPITI

Il Festival di Sanremo 2018 segna il ritorno dei Negramaro, una delle band più amate e apprezzate degli ultimi anni, sia dal pubblico che dagli addetti ai lavori. Per i Negramaro, l’invito di Claudio Baglioni rappresenta una grande rivincita dopo l’eliminazione nel 2005. In quell’edizione, i Negramaro parteciparono alla gara dei Giovani. Il loro brano, diventato poi un successo, “Mentre tutto scorre” fu eliminato dal pubblico. Un’eliminazione che spiazzò anche lo stesso Paolo Bonolis che, all’epoca, disse: “Ma siete sicuri che siano questi gli esclusi?”. Un risultato che spiazzò anche la sala stampa. “Me lo ricordo benissimo è diventato bianco e poi paonazzo. E noi con lui. Bonolis chiese se per caso non gli avessero dato il foglio sbagliato. Per lui il nostro era il pezzo più bello di Sanremo” – ha ricordato Giuliano Sangiorgi ai microfoni de La Stampa. Tredici anni dopo, dunque, i Negramaro tornano all’Ariston senza alcun risentimento: “Ma non c’è astio, questo è un amore che torna. Siamo contenti ed emozionati. Per noi è un “nuovo punto di partenza”, come cantiamo nel nostro ultimo disco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori