Renzo Rubino / Video, “Custodire”: applausi in sala, ma il pubblico sui social si divide! (Sanremo 2018)

- Morgan K. Barraco

Renzo Rubino torna al Festival di Sanremo, a 4 anni dall’ultima esibizione, per presentare il brano “Custodire”, prodotto da Giuliano Sangiorgi.

renzo_rubino_foto_facebook_2018
Renzo Rubino, Sanremo 2018

Annunciato dall’ospite della serata Stefania Sandrelli, Renzo Rubino fa il suo ingresso sul palco del Festival di Sanremo 2018 per esibirsi con il suo brano dal titolo “Il coraggio di ogni giorno”. La sua performance, perfetta e priva di intoppi, riesce a conquistare tutti i presenti, che non possono fare a meno di regalargli un fragoroso applauso. Riuscirà la sua canzone a conquistare anche il pubblico in ascolto? Per dare una risposta a questa domanda, abbiamo dato un’occhiata ai commenti postati sui social nel corso della sua esibizione. Di seguito, i cinguettii più interessanti, divisi fra chi ha gradito e chi, invece, ha bocciato definitivamente il brano: “Molto bello questo brano di Rubino, o sbaglio? #Sanremo2018”, “Trovo bellissima questa canzone e Renzo Rubino un ragazzo carinissimo e a modo #Sanremo2018”, “#Sanremo2018 Rubino: canzone bocciata”. Per sostenere il brano di Renzo Rubino, il codice da digitare è “18”. (Agg. di Fabiola Iuliano) 

IL SUO BRANO È LA STORIA DI UN ABBANDONO

Sul palco del Festival di Sanremo 2018 vedremo anche Renzo Rubino, per un ritorno che avviene a quattro anni di distanza dalla sua precedente vittoria e che lo vedrà all’interno della categoria Campioni. Questa volta sarà in gara con il singolo Custodire, scritto dal cantautore e prodotto da Giuliano Sangiorgi e che farà parte dell’album Il gelato dopo il mare. Secondo il diretto interessato si tratta inoltre della canzone più intima che abbia scritto finora, in cui racconta la storia di un abbandono. Al centro del testo troviamo infatti un protagonista bambino, che diventerà famoso come direttore d’orchestra solo per farsi riconoscere dai genitori che lo hanno abbandonato durante l’infanzia. Il tema centrale scelto da Rubino è quindi quello della separazione, più che della perdita, uno dei più attuali e di cui secondo l’artista si parla fin troppo poco. Molti genitori infatti sono separati e l’evento è quasi visto come una sorta di normalità al mondo d’oggi, oscurando invece le conseguenze sui figli in tema di insicurezza. 

RENZO RUBINO, IL SUCCESSO NEL 2013 TRA LE NUOVE PROPOSTE

Sono trascorsi quattro anni da quando Renzo Rubino è riuscito a farsi notare al Festival di Sanremo, nella sezione Nuove Proposte. L’artista nel 2013 ha infatti registrato un forte successo con il suo Il postino (amami uomo), riuscendo a conquistare il secondo posto ed a ripetere il successo fra i Big l’anno successivo con la sua Ora. Il nuovo singolo che porterà a Sanremo 2018 rappresenta quindi il nuovo tentativo di Rubino di conquistare pubblico e giuria, mentre nella serata dedicata ai duetti, prevista per il prossimo 9 febbraio, lo vedremo al fianco di Serena Rossi. Il ritorno all’Ariston per il giovane cantautore rappresenta inoltre una vittoria con se stesso, dato il periodo difficile che ha deciso di lasciarsi alle spalle. Rubino ha infatti scelto di salire sul palco dell’Ariston per arrivare al cuore delle persone e per comunicare tutto il suo mondo interiore. In una sua intervista a Gay.it, l’artista ha infatti sottolineato di aver vissuto un periodo di forte sconforto, in cui ha ventilato persino l’idea di abbandonare il mondo della musica e di iniziare una nuova pagina come contadino nella sua Martina Franca. 

DOPO IL FESTIVAL DI SANREMO PARTE IL SUO NUOVO TOUR

Renzo Rubino potrebbe vincere Sanremo 2018? Secondo la Snai le quote danno l’artista come sfavorito alla vittoria, finale, al fianco di Enzo Avitabile e Peppe Servillo e Ornella Vanoni. Secondo Better invece l’artista merita almeno un punteggio di 17,00, assegnato anche ai The Kolors, in gara con Frida. La maggior parte dei bookmakers italiani prevedono infatti che il vincitore potrebbe essere in realtà una coppia, quasi di sicuro Ermal Meta e Federico Moro, che tenteranno il colpaccio con Non mi avete fatto niente.

Difficile da dire se i pronostici dei colossi di scommesse come Snai e Eurobet possano aver anticipato l’esito della kermesse sanremese, ma alla luce del successo ottenuto nelle edizioni precedenti è molto probabile che Rubino possa piazzarsi fra i primi posti della sua categoria. Intanto, Rubino si prepara ad un tour de force che lo vedrà cavalcare le città di Roma, Bari, Lecce, Napoli e Milano con il suo prossimo Instore, che vivrà la prima tappa nella Capitale il 13 febbraio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori