Mario Biondi/ Video, “Rivederti”: torna la canzone dopo le critiche degli esperti del Festival (Sanremo 2018)

- Morgan K. Barraco

Mario Biondi, Rivederti: Video. Torna dopo le critiche degli esperti, che nel Dopo Festival lo hanno un po’ colpito. La giuria demoscopica l’ha messo nella fascia intermedia. (Sanremo 2018)

Mario_Biondi_Sanremo_2018
Mario Biondi

Mario Biondi non è riuscito a registrare il successo sperato al Festival di Sanremo 2018. L’artista ha presentato al pubblico italiano la sua Rivederti, una canzone che ruota attorno alla ballad romantica e scelta come apripista del suo ultimo album, dal titolo Brasil. Lo stile di Biondi, inconfondibile e stoico, lo ha spinto al di sotto dei riflettori dell’Ariston per la prima volta e grazie alla decisione del direttore artistico Claudio Baglioni. A detta dello stesso crooner, il testo affonda a piene mani nel tema dell’amore, con densità e coraggio, con una nota swing inconfondibile. Soddisfatti gli ammiratori che hanno ritrovato nella performance di Biondi tutte le qualità artistiche del cantautore, forse fin troppo agli occhi di chi avrebbe preferito vederlo in veste più rinnovata. Nel post serata, il crooner è stato infatti fra i più contestati dei presenti, così come sottolineato in un articolo su Huffington Post da Massimo Bernardini, il conduttore di TvTalk.

Dal suo punto di vista, l’artista avrebbe infatti peccato sotto molti punti di vista, a partire da un ritmo beat che ha fatto sentire la sua assenza find all’incipit del brano. Va considerato tuttavia che è chiaro l’intento di Biondi di rimanere coerente con il proprio background musicale. La canzone che ha scelto per il suo esordio sanremese si incastra infatti perfettamente nel repertorio dell’artista, che ha il merito di aver sempre unito i ritmi classici italiani a quelli di ampio respiro ed internazionali.

MARIO BIONDI, IL RITORNO DOPO LE CRITICHE

Nonostante le critiche già registrate dagli esperti, la performance di Mario Biondi al Festival di Sanremo 2018 ha soddisfatto a metà le aspettative della giuria demoscopica. Il verdetto lo vede infatti in posizione intermedia al fianco di altri artisti di grande risonanza come Ornella Vanoni o, per le generazioni più moderne, i The Kolors. L’artista è riuscito quindi a superare i più popolari ex Pooh, ma non ha deluso le previsioni dei bookmakers che lo hanno annoverato fra gli sfavoriti di quest’edizione del concorso musicale. L’atmosfera voluta dal direttore artistico Claudio Baglioni per il suo debutto alla conduzione si sposa solo a metà con il sound scelto da Biondi per il proprio brano, nonostante il chiaro richiamo romantico messo in evidenza da un brano fortemente sentimentale. Il riscontro da parte del pubblico è stato positivo solo da parte dei nostalgici della musica italiana e da chi vede in Biondi uno dei maggiori artisti del nostro panorama musicale. Meno d’accordo invece le nuove generazioni, verso le quali Baglioni ha voluto adottare un occhio di riguardo, come visibile dalla scelta delle Nuove Proposte. Queste considerazioni sottolineano quindi un punto interrogativo riguardo alla possibile rivoluzione in classifica del cantante catanese, che potrebbe ricevere il plauso dai puristi di Sanremo o rimanere incastrato al di sotto della scure dei più innovativi. Non sarebbe di certo una novità vedere un artista scalare la classifica in seguito ad una prima impressione parzialmente o totalmente negativa, anche se la performance di Biondi si allontana di molto dalla volontà del pubblico di dare una bella rinfrescata alle proposte musicali di Sanremo 2018.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori