Laura Pausini/ Per amore del suo Paolo Carta è pronta per una data in Sardegna

Laura Pausini, la cantante italiana festeggia i 25 anni di carriera (Che tempo che fa). Fra gli ospiti della puntata di questa sera dello show condotto da Fazio, anche la 43enne di Faenza

18.03.2018 - Davide Giancristofaro Alberti
laura_pausini_paolo_carta_instagram
Paolo Carta, compagno di Laura Pausini (Web)

Dopo il successo del singolo Non è detto, Laura Pausini torna in tv, in Italia, dopo l’ospitata al Festival di Sanremo. Ancora una volta al suo fianco, anche se non fisicamente, ci sono stati la sua piccola bambina e il suo grande amore, Paolo Carta, con il quale ha condiviso gli ultimi dodici anni di vita tra successi e momenti privati. La cantante sicuramente mira in alto e il suo nuovo tour mondiale lo dimostra, ma ha sempre confermato di voler tenere piantati bene a terra i suoi piedi continuando a tornare nella sua casa e nella sua terra non appena possibile e rimanendo fedele all’amore della sua vita con il quale ha passato insieme un romantico San Valentino in Spagna con tanto di dedica speciale “Non voglio niente se non te”. Il successo nella sua vita lavorativa va di pari passo con quella privata e questo non può che far piacere ai fan e, soprattutto, a quelli sardi. La stessa Laura Pausini ha dichiarato di voler organizzare una data proprio sull’isola in onore al compagno che è originario di quei meravigliosi posti, un’altra dichiarazione d’amore?

ECCO PERCHÈ MARCO E’ ANDATO VIA

Perché Marco se n’è andato? “Perché voleva un ‘bacino’, e io non ero pronta”. Fazio la prende a esempio: “Ecco: dillo pure a mia figlia. Non è obbligatorio”. Com’è andata a finire, dunque? “Lui ha trovato un’altra”. Classico dei classici. Segue filmato d’antan con la Pausini che canta in chiesa. “Iniziai da giovanissima. Mio padre, di nascosto, mi iscrisse a Castrocaro. E’ lui il mio primo fan”. Curiosità: “A Castrocaro arrivai ultima, ma in sala c’era un discografico che mi notò”. Poi venne Sanremo, e il resto è storia. Qual è il concerto a cui è più legata? “Londra, Royal Albert Hall, 2012. Fu allora che successe…”. Imbarazzo in studio: “Ebbene, qualche mese dopo nacque mia figlia”. La piccola Paola è già un’artista: “Canta, balla, disegna. E’ parecchio talentuosa”. Degna figlia di sua madre… e suo padre. [agg. di Rossella Pastore]

L’ESIBIZIONE

Dopo Paolo Nespoli, Fabio Fazio mostra fiero Fatti sentire. Clip introduttiva per lei; poi il suo ingresso trionfale. Laura Pausini ringrazia e saluta, prima di cantare Non è detto. Look sobrio ed elegante: tailleur grigio, camicia bianca e scarpe col tacco. La voce è al top: non canta nemmeno in playback. La Pausini è sempre la solita ruffiana: a fine esibizione, scappa dalle grinfie di Fazio per abbracciare il pubblico. Fatti sentire è il primo album di una serie di due: “C’è scritto sopra…”. Al conduttore non è sfuggito: “Speravo non lo notassi”, ammette lei. Ancora la retorica delle emozioni: “Non scrivo niente senza prima provare qualcosa”. Si parla del tour mondiale, che parte da Miami per finire a Zurigo. “Sono un sacco di miglia!”. L’ha notato solo adesso? Poi l’annuncio estemporaneo: “Voglio andare anche in Sardegna”. Altro che Florida… [agg. di Rossella Pastore]

LAURA PAUSINI A CHE TEMPO CHE FA

Sarà una puntata ricchissima di ospiti quella di Che tempo che fa che andrà in onda questa sera, domenica 18 marzo, a partire dalle ore 20:35. Fra le star attese, anche Laura Pausini, 43enne cantautrice originaria di Faenza, (vicino a Ravenna), che ha annunciato negli scorsi giorni l’uscita del suo ultimo album, Fatti sentire. La bella Laura lo ha fatto in maniera particolare, su un aereo in volo, giusto per non farsi mancare nulla. Quest’oggi colloquierà con Fabio Fazio, che la incalzerà su vari aspetti della sua vita privata e non, e i fan potranno certamente scoprire qualcosa che forse ancora non conoscono. 

25 ANNI SULLA CRESTA DELL’ONDA

Quest’anno la Pausini taglia il prestigioso traguardo dei 25 anni di carriera, avendo mosso i primi passi proprio nel lontano 1993, a Sanremo, con la famosa La Solitudine, cantata al Festival di Sanremo, e vincitrice nella categoria Novità. Grazie a quel successo Laura divenne mainstream, e iniziò quindi a farsi conoscere e apprezzare dal vasto pubblico, entrando poi in poco nel tempo nel cuore di milioni di fan. Dicevamo del nuovo album, anticipato nelle scorse settimane con l’uscita del singolo “Non è detto” (commercializzato il 10 gennaio e già in classifica iTunes da tempo), nonché “Un progetto di vita in comune” (altro brano già suonatissimo). Una raccolta di inediti in cui sono presenti anche tre collaborazioni, precisamente con Giulia Anania, Enrico Nigiotti (cantante di X Factor 2017) e Tony Maiello. Ma non finisce qui, perché in estate la bella Pausini partirà con un nuovo tour che non toccherà soltanto l’Italia, bensì tutto il mondo.

LAURA PAUSINI, “AMO PRENDERE I RISCHI”

Si comincia a fine luglio, con il Circo Massimo di Roma (prima donna ad esibirsi in questa spettacolare location), quindi lo sbarco in varie nazioni e poi il ritorno nel Bel Paese a settembre, alla fine dell’estate prossima. Il tour mondiale non arriva “a caso” visto che Laura è la cantante italiana più ascoltata su Spotify a livello mondiale, ha più di 70 milioni di dischi venduti, nonché più di 40 premi ottenuti a livello internazionale, come il Grammy Award, 6 World Music Awards, 3 Latin Grammy Awards, e infine, 4 Premios Lo Nuestro. «Questo album è un invito a seguirmi in un nuovo percorso – le recenti parole della Pausini a La Repubblica come suggerisce la cover: uno sguardo a chi mi copre le spalle, a chi mi fa sentire amata, protetta e sostenuta, con la promessa di un percorso che inizia da qui». Infine, sull’esibizione al Circo Massimo, ha ammesso: «Fa paura, ma mica è da tutti farlo. C’è stato un momento in cui ho pensato: ‘chi me lo ha fatto fare?’. Temo i rischi, ma non posso fare a meno di prenderli».

I commenti dei lettori