MORTE FABRIZIO FRIZZI, MICHELLE HUNZIKER S’INFURIA/ Il web non perdona: “Il tuo gesto ha infastidito”

- Silvana Palazzo

Morte Fabrizio Frizzi, Michelle Hunziker, furiosa sui social, difende il proprio modo di affrontare il lutto: i fans la difendono, ma c’è chi continua a scagliarsi contro.

michelle_hunziker_scommettiamo_che_web
Michelle Hunziker

Non si arrestano le critiche per Michelle Hunziker. Nonostante la conduttrice abbia spiegato, di fronte alle critiche sorte dopo la morte di Fabrizio Frizzi, che “ognuno vive il lutto come vuole”, il web continua a non perdonarla. I motivi di queste polemiche vengono ben riassunti dal messaggio postato da questa utente sul profilo Facebook della Hunziker: “Michelle cara, io non sono né ipocrita, né moralista, ma quel giorno che hai postato sorridente e felice, mi sono sentita a disagio e infastidita, anche se non ho detto nulla. – e continua – Ognuno deve fare quello che vuole, ma ci siamo trovati di fronte a d una persona buona, umana, coraggiosa che ha lasciato su questa terra una bimba che non potrà ricordare il calore e gli abbracci di un padre.Eravamo immensamente tristi. Tu no?” (Aggiornamento di Anna Montesano)

PAROLE CHE NON SODDISFANO IL WEB

La morte di Fabrizio Frizzi ha gettato nello sconforto l’Italia intera. Non occorre di certo essere famosi per rendersi conto della preziosissima persona venuta a mancare lo scorso lunedì. Michelle Hunziker, non mettendo al centro dei social il suo dolore, ha incredibilmente fatto indignare il pubblico della rete che invece, scruta da vicino i vip in attesa di un passo falso. La conduttrice si è giustificata con un lungo post social ma, nonostante le parole condivise su Instagram, i commentatori della rete non sono stati soddisfatti. “Vive attaccata ai social, lei e figliola, poi consiglia al prossimo di vivere di più nella realtà! Dovrebbe pensare alla propria di coscienza e alla propria di ipocrisia”, scrive qualcuno. E ancora: “Libera di non scrivere nulla sulla morte di un collega molto amato, ma poteva avere la signorilità di non postare foto e didascalie su quanto è bella la primavera…”, “Si tratta semplicemente di buona creanza e saper vivere, nonché di buon gusto, dote assai rara purtroppo”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

“SI E’ PERSO IL SENSO DELLA VITA REALE!”

Ma è davvero obbligatorio festeggiare o soffrire a favore delle telecamere per essere “buoni” o credibili? E’ davvero necessario fingere di fare un saluto social ad un amico, un collega, una persona cara strappata via al mondo della tv troppo in fretta? Siamo sicuri di no ma le polemiche non sono mancate per tutti coloro, compresa Michelle Hunziker, che non hanno detto addio a Fabrizio Frizzi sui social. Un conduttore riservato con amici che condividevano questo suo lato tanto da voler vivere un ricordo intimo e non in stile social in bella vista di tutti. La conduttrice è stata travolta dalle polemiche e, dopo due giorni di silenzio, ha scritto un lunto post per dire la sua a riguardo partendo da un presupposto molto importante e che potrebbe riguardare tutti i settori della nostra vita: “Molte, troppe persone stanno perdendo completamente il senso della vita reale sentendosi in assoluto potere, nella loro ipocrisia, di decidere cosa sia giusto dire o fare in determinate situazioni o a seguito di determinati fatti del quotidiano”. Forse, approfittando della Santa Pasqua, faremo meglio ad essere meno social e pensare più ai nostri cari, prima che ci vengano portati via. (Hedda Hopper)

MICHELLE HUNZIKER COME ALESSANDRO CATTELAN

Michelle Hunziker finisce nella bufera esattamente come Alessandro Cattelan. La showgirl svizzera, come accaduto al conduttore di E poi c’è Cattelan è stata accusata di non aver dedicato nessun post a Fabrizio Frizzi preferendo condividere una foto in cui è insieme alla figlia Aurora accogliendo la primavera. Le critiche ricevute hanno scatenato la reazione della Hunziker che si è lasciata andare ad un lungo sfogo ricordando a tutti che i social sono semplicemente un mezzo per condividere un momento particolare della propria vita e che non rappresentano la realtà difendendo il proprio modo di elaborare il lutto. Anche Alessandro Cattelan aveva risposto agli haters ricordando a tutti di non aver scritto nulla neanche sul compleanno della figlia. Dopo il duro sfogo, Michelle non è più tornata sull’argomento preferendo continuare a percorrere la strada del silenzio. La showgirl, nelle prossime settimane, tornerà in tv con la nuova edizione di Scommettiamo che?, uno dei programmi condotti con successo da Fabrizio Frizzi. Ricorderà il collega in quell’occasione? (Aggiornamento di Stella Dibenedetto).

I FAN DALLA PARTE DI MICHELLE HUNZIKER

Michelle Hunziker è finita nel mirino del popolo dei social per non aver postato nulla sulla morte di Fabrizio Frizzi. La showgirl svizzera, a differenza di tanti, altri suoi colleghi ha scelto la strada del silenzio preferendo affrontare il lutto nella propria intimità. La scelta, però, ha scatenato accese critiche da parte di chi si aspettava un post dedicato alla memoria di Fabrizio Frizzi. Dopo il duro sfogo di Michelle che ha difeso la scelta di vivere il lutto a proprio modo, molti followers si sono schierati dalla sua parte. Sono tanti, infatti, gli utenti che, esattamente come la Hunziker, sono convinti che i social network siano ormai diventati un luogo per falsi moralismi. “Parole più che giuste, brava sono d’accordo. Purtroppo oggi si esagera con il web, non si può mettere o scrivere tutto quello che uno vive. Ricordiamoci che c’è una vita reale dove ognuno piange il dolore come vuole”, “Completamente d’accordo…Non riusciamo più a distinguere cosa è reale e cosa no”, “Ognuno affronta il dolore come può, non è obbligatorio esternare sui social, allora quando non esistevano come si viveva? Forse siamo diventati tutti un po’ schiavi di questa tecnologia, forse è ora di fare un passo indietro”, scrive qualcuno. C’è poi, chi continua ad essere di un altro parere e ad essere convinto che la conduttrice della nuova edizione di Scommettiamo che? Avrebbe dovuto rivolgere un pensiero a Fabrizio Frizzi. Cliccate qui per leggere tutto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

LO SFOGO DI MICHELLE HUNZIKER SUI SOCIAL

Dopo la morte di Fabrizio Frizzi scoppia il caso Michelle Hunziker. La conduttrice svizzera è stata duramente attaccata per non aver dedicato alcun omaggio al collega, né un post sui social. La replica dell’ex presentatrice del Festival di Sanremo è stata altrettanto dura. «Ognuno dovrebbe affrontare il lutto come vuole», ha scritto la Hunziker in un lungo post pubblicato su Instagram. La conduttrice rivendica la libertà di vivere il lutto con la propria sensibilità e discrezione. «Non è assolutamente detto che si abbia sempre voglia di rendere pubblico il proprio dispiacere sui social e non è nemmeno detto che una persona non soffra perché non lo annuncia in un post», ha proseguito Michelle Hunziker spiegando la sua posizione in merito. La showgirl sostiene che molte persone stiano perdendo completamente il senso della vita reale e un esempio lampante è il fatto che alcune persone commentano come gli altri debbano affrontare il proprio lutto. Clicca qui per visualizzare il post integrale.

MORTE FABRIZIO FRIZZI, MICHELLE HUNZIKER FURIOSA

Tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo hanno espresso il loro dolore per la morte di Fabrizio Frizzi, non Michelle Hunziker, che per questo è stata duramente attaccata sui social. La showgirl svizzera è stata presa di mira per non aver espresso pubblicamente il proprio dolore per la prematura morte del collega. Critiche assurde, sostiene la Hunziker: «Danno per scontato che un personaggio pubblico debba per forza postare sempre qualcosa o rispettare un assurdo silenzio imposto quando qualcuno purtroppo viene a mancare». Per l’ex moglie di Eros Ramazzotti i social network sono diventati un posto «il contenitore di falsa moralità e totale ipocrisia». Michelle Hunziker ha allora chiesto una cosa agli utenti che l’hanno attaccata: «Spero pertanto che tutti coloro che mi hanno scritto come devo o non devo affrontare la scomparsa di un caro collega, che ho amato come tutti moltissimo, si facciano un esame di coscienza». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori