Schiaffo a giornalista La7, ex ministro Landolfi come Roberto Spada/ Video, Romano (Pd): “Paghi penalmente”

- Silvana Palazzo

Landolfi, schiaffo a giornalista di Non è l’Arena: video La7. Massimo Giletti: “Vitalizi? Un nervo scoperto…”. Le ultime notizie sull’aggressione avvenuta a Roma ai danni di Danilo Lupo

landolfi_lupo_schiaffo_nonelarena
Landolfi, schiaffo a giornalista di Non è l'Arena

Al netto della lettera di scuse che l’ex ministro Mario Landolfi ha annunciato di voler fare recapitare a Massimo Giletti per lo schiaffo all’inviato della trasmissione Non è l’arena di La 7, Danilo Lupo, i commenti di condanna nei confronti del politico dopo questa reazione inconsulta continuano ad arrivare. Tra i primi a stigmatizzare l’accaduto il parlamentare del Partito Democratico Andrea Romano che, ospite della trasmissione Tagadà di Tiziana Panella, ha commentato a caldo:”L’aggressione di Landolfi ricorda quella dell’esponente del clan Spada ad Ostia. Siamo di fronte ad un episodio inaccettabile. Non è ammissibile un’aggressione di questo tipo ad un giornalista. Mi auguro che ci siano delle conseguenze anche di tipo penale”. (agg. di Dario D’Angelo)

LE SCUSE DI LANDOLFI

Nonostante le scuse da parte dell’ex ministro Landolfi, reo di aver dato uno schiaffo all’inviato di Non è l’Arena, la trasmissione della domenica sera di La7, il rammarico per il padrone di casa, Massimo Giletti, è stato comunque enorme. A lui, Landolfi, ha voluto scrivere una lettera in cui, oltre ad ammettere l’errore e a scusarsi, ha anche ricostruito quanto accaduto, fornendo la sua versione dei fatti e auspicando che il video possa essere trasmesso integralmente. Nella medesima lettera, come spiega Il Secolo d’Italia, Landolfi aggiunge: “Chi mi conosce sa che siffatti atteggiamenti non appartengono al mio stile né al mio temperamento. Non mi sfugge, tuttavia, che questo non sposta di un solo millimetro i termini della questione e se quel mio evidente fallo di reazione nei confronti del collega ha prodotto conseguenze, sono pronto a risarcirle”, dice. Quindi ha definito sì “inconsulto” il suo gesto ma ha ribadito il desiderio di vedere trasmesso il filmato integrale per amor di correttezza, completezza ed obiettività. “Ove mai poi Lei lo ritenga, sono pronto a partecipare alla Sua trasmissione per scusarmi personalmente e per rispondere alle domande oggetto dell’intervista da me bruscamente interrotta”, ha chiosato, riferendosi a Giletti. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LA SCUSE DI LANDOLFI A GILETTI

Il video con la reazione violenta dell’ex ministro Landolfi ai danni di un giornalista di La7, inviato della trasmissione Non è l’Arena, ha prontamente fatto il giro della rete. Quello finora visibile però, è solo un piccolo anticipo di ciò che sarà trasmesso nel corso della nuova puntata del programma di Giletti. Ed ora, lo stesso protagonista, ex esponente di An e poi del Pdl, si augura possa avvenire in maniera integrale. Ebbene sì, perché Landolfi, come riporta Il Secolo d’Italia, ha già ammesso il suo sbaglio commentando: “Sto scrivendo una lettera di scuse a Massimo Giletti è fuori discussione che ho commesso un’azione sbagliata, ma vorrei che venisse messo in rete il video integrale per far comprendere che sono stato sottoposto a una provocazione”. Al centro delle domande, il tema dei vitalizi. “Io per un po’ ho risposto nel merito, poi l’ho invitato a salire in ufficio per poter approfondire meglio con lui la questione e avevamo già fissato anche un orario. Lui ha insistito: ‘Perché non le piace parlare per strada?’. Io ho replicato che no, non mi piace parlare per strada e inoltre avevo da fare. Niente, lui continuava a insistere, anche se io l’ho pregato di lasciarmi passare”, è la versione dell’ex ministro che poi ammette di aver perso la pazienza, scusandosi. “Ma appunto vorrei che si vedesse l’intera scena, andata avanti per cinque minuti, e non solo il momento dello schiaffo”, ha aggiunto. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL PARAGONE CON ROBERTO SPADA

Nuova aggressione ai danni di un giornalista di La7, Danilo Lupo, inviato del programma di Massimo Giletti, Non è l’Arena. E’ avvenuta ieri in pieno centro a Roma e ha visto protagonista l’ex ministro Mario Landolfi, visibilmente contrariato di fronte alle domande sui vitalizi. Dopo aver inizialmente alzato solo i toni, dalle parole è passato ben presto ai fatti e, come riporta Il Fatto Quotidiano, ha reagito a scapito del giornalista colpendolo con uno schiaffo in pieno volto. Il tutto sarebbe avvenuto sotto gli occhi di numerosi passanti e turisti in quel momento presenti nei pressi di Palazzo Montecitorio. Lo stesso quotidiano, nel riferire i fatti di ieri ha rammentato quanto accaduto nei mesi scorsi da parte di Roberto Spada ai danni del giornalista di Nemo, Daniele Piervincenzi e del suo operatore Edoardo Anselmi. In quell’occasione, Spada aggredì l’inviato nel bel mezzo dell’intervista rompendogli il setto nasale con una testata. Il paragone, ovviamente, sembra eccessivo anche a noi poiché quest’ultima aggressione ebbe naturalmente conseguenze decisamente più gravi. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL RAMMARICO DI MASSIMO GILETTI

Non ha digerito le domande sui vitalizi, quindi ha cominciato ad alzare i toni e poi ha sferrato un potente schiaffo al giornalista che lo aveva fermato. È l’ex ministro Mario Landolfi (Fratelli d’Italia) il protagonista di questa aggressione. La vittima invece è Danilo Lupo, inviato di La7 per Non è l’Arena di Massimo Giletti. Il giornalista stava chiedendo un parere a Landolfi sul tema dei vitalizi ai politici, ma sin da subito l’intervistato si è mostrato visibilmente contrariato. La discussione è culminata con una forte sberla: colpito in pieno volto il giornalista. L’aggressione è avvenuta nei vicoli dietro Palazzo Montecitorio. Ad assistere alla scena turisti e passanti che sono comprensibilmente rimasti sbigottiti da quanto accaduto. Duro il commento di Massimo Giletti sulla vicenda: «Sono estremamente rammaricato che un ex ministro nonché giornalista reagisca in modo sconsiderato».

LANDOLFI, SCHIAFFO A GIORNALISTA DI NON È L’ARENA

Sta facendo discutere l’aggressione dell’ex ministro Mario Landolfi (FdI) ai danni del giornalista Danilo Lupo. Il brutto gesto è stato ripreso dalle telecamere e sta facendo il giro del web, suscitando l’indignazione degli utenti. L’ex ministro delle Comunicazioni del governo di Silvio Berlusconi, deputato per cinque legislature, ha anche insultato il giornalista («faccia di c…»). Una reazione tutt’altro che civile quella che ha avuto… «Le immagini riprese non hanno bisogno di nessun commento e ci raccontano di come, purtroppo, il tema dei vitalizi per gli ex parlamentari continui ad essere un nervo scoperto», ha commentato Massimo Giletti, conduttore di Non è l’Arena, che andrà in onda domenica 22 aprile su La7. Il video completo dell’aggressione e l’intera vicenda saranno al centro della prossima puntata. Dura comunque la condanna di Giletti: «Posso comprendere una reazione dialettica forte, ma non la violenza». 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori