ROBOZAO/ Video, doveva fare il botto e invece è un il robot flop? (Ballando con le stelle)

- Francesco Agostini

Video, Robozao continua le sue comparsate a Ballando con le stelle ma il gradimento di pubblico e di critica rimane comunque basso. Come mai? Perché?

robozao_ballando_con_le_stelle_2018
Robozao, Ballando con le stelle (LaPresse)

Robozao doveva essere la carta in iù di questa edizione di Ballando con le stelle, la trovata geniale che faceva ipennare l’asticella degli ascolti a livelli ancora più alti del solito. Purtroppo per l’eterna Milly Carlucci e per la Rai, però, le cose non sono affatto andate così. Anzi. Robozao non è stato particolarmente apprezzato dalla giuria e dal pubblico in generale e anche se le sue acrobazie sono davvero notevoli, non ha fatto breccia nel cuore di nessuno. Insomma, non è blasfemo dire che Robozao è stato in fin dei conti un flop e che la sua trovata non è stata decisamente tale da far impennare gli ascolti. Semmai il contrario. Alla fin fine in casa Rai il piano B ha avuto la fortuna di superare il piano A (ossia Robozao): il vero picco degli ascolti c’è stato grazie alla polemica creata ad arte tra Ivan Zazzaroni e Giovanni Ciacci, innescata dal fatto che quest’ultimo non aveva voluto ballare con una donna, ma con un uomo. La vecchia polemica sulla sessualità ha avuto il sopravvento sul robottino che doveva in qualche modo rivoluzionare il mondo della tv italiana; si, insomma, pura utopia.

CHE COS’E’

Ancora oggi molti si chiedono che cosa sia in realtà Robozao, come sia composto e soprattutto perché sia lì. Sul terzo quesito molti dubbi non sono ancora stati risolti (si fa per scherzare) ma sugli altri due si può rispondere tranquillamente. Innanzitutto va detto che Robozao è un progetto piuttosto vecchio, visto che è nato nove anni fa, nel 2009, anche se il brevetto ufficiale è targato 2011. Il ballerino robotico è un bestione: è alto, infatti, la bellezza di 280 centimetri, ma pesa pochissimo: soltanto 64 chilogrammi. Questo perché i progettatori hanno deciso di utilizzare soltanto elementi ultraleggeri per renderlo in grado di compiere le più spettacolari acrobazie su una pista da ballo (cosa che fa tranquillamente). Robozao è talmente bravo che alcuni avevano anche ipotizzato che al suo interno ci fosse un ballerino in carne e ossa e che quindi il tutto fosse una sostanziale truffa. Beh, niente di tutto questo: Robozao viene telecomandato a distanza ed è un robot a tutti gli effetti, che ci crediate oppure no.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori