Ballando con le stelle 2018/ Terence Hill, Thomas: “L’ho dedicato a Bud” (settima puntata)

- Rossella Pastore

A Ballando con le stelle, le polemiche si sprecano. E se il diverbio Ciacci-Zazzaroni pare essersi risolto, è già scoppiato un nuovo caso.

ballando_con_le_stelle_rai_2018
Ballando con le stelle, il cast della tredicesima edizione

Terence Hill parla de Il mio nome è Thomas: “L’ho dedicato a Bud”. Lo stile è quello dei western; manca solo il cavallo. “In compenso c’è una Harley-Davidson”. La pista diventa un saloon. E allora: “Come si tira un pugno?”. Milly vuole lezioni: “La cosa più difficile è dare la parvenza che sia vero. E molto forte: poi gli stuntman fanno il resto”. La Carlucci accenna un ceffone, e lui finisce a terra. Per finta: “Ma una volta mi feci male sul serio: cinque punti di sutura”. Veronica Bitto è la sua compagna di set. Hill è umile: “Lei è perfetta, tutti dicono che è bravissima. Anzi: è più brava di me”. A ballare senz’altro: Terence fa la figura del secchione in discoteca. Poi l’abbraccio con la Guetta: “Non demorde mai. E mena anche!”. Inclemente il giudizio del web: “Come distruggere un mito”; “Terence Hill NON ballerino per una notte”; “‘Un applauso! Sì, ma cos’è che ha fatto?”. [agg. di Rossella Pastore]

CRITICHE FRANCISCO PORCELLA DOPO L’INFORTUNIO

Francisco Porcella si è esibito insieme a Anastasia Kuzmin a Ballando con le stelle dopo l’infortunio arrivato in settimana. Il surfista infatti è caduto dallo snowboard creandosi un problema alla clavicola, ma non ha voluto saltare l’appuntamento con il programma di Rai Uno con la grande voglia di essere protagonista. Non si può dire che la sua prova sia stata assolutamente da dimenticare, anzi alla fine Franciisco Porcella è uscito dalla gara con buoni voti ma le critiche sono arrivate per altro. Il surfista è uno dei concorrenti preferiti dalla giuria che avrebbe preferito vederlo al cento per cento. Il problema alla clavicola infatti  gli ha impedito di andare ad effettuare delle prese e lo ha costretto in alcuni movimenti non facilissimi da gestire. Andando ad analizzare però le pagelle di oggi non si può che dare un bel voto, nonostante alcuni pensin che si dovrebbe riguardare almeno in questo periodo nel quale deve affrontare il rush finale di Ballando con le stelle. (agg. di Matteo Fantozzi)

Dall’exploit di Ciacci al caso Rocca

“Comincia lo spareggio”, annuncia la voce narrante di Ballando con le stelle. Sono Akash e Veera Kinnunen ad aprire le danze. La loro samba è poco convincente, ma la giuria non ha voce in capitolo. Per ora, almeno: Selvaggia Lucarelli ha in canna più di un colpo. Il primo è all’indirizzo di Akash; il secondo, di Stefania Rocca. E che colpo: scoppia il cuoricini-gate. “Ah concorrenti, non barate coi like che ve lo buco Instagram”. Questo il tweet della Lucarelli. “Secondo Instagram Stefania Rocca ha un sacco di fan in Turchia. Le conviene fare un musical a Istanbul!”. L’attrice avrebbe truccato l’esito del voto al ripescaggio. Certo è che il metodo dei cuoricini non è tra i più ortodossi: su Instagram, la compravendita è pratica diffusa. Stupisce solo che la Rocca ne abbia fatto ricorso. Quanto ad Akash, non c’è niente da fare: “Non sei un vero uomo”. “Ti manca quella tempra: sei poco sensuale”. Dillo alla Guetta: doppio 0 per lei, da Lucarelli e Mariotto.

Sara Di Vaira detta legge: “Vai là”, intima a Massimiliano MorraÈ lei che guida il gioco, e la coppia funziona. Anche per la giuria: tre consensi, contro i due a Bocci e Tripoli. Le prove speciali proseguono con Ciacci e Todaro. I due si incontrano senza più pretesti, per la gioia di Canino. Che è una gioia condivisa: quattro 10 su cinque. Zazzaroni lo rivaluta: “È l’unico che va a tempo”. Per la Carlucci, “ha un nuovo fan”. “Sei peggio di quelli del Gruppo Misto”, commenta a ragione Lucarelli. Concorde Mariotto: “Ti daranno l’incarico”. Un 8 va alla scenografia e ai costumi, stile bowler man londinese. Domandona a Cesare Bocci: “Ma come fai a tenerla a bada? La Tripoli è un vulcano”. Lui: “Lascio che esploda”. Ed è esattamente quello che fa, nel freestyle che segue: Alessandra è protagonista assoluta. “Lui è un cavallo vincente, che però va frustato”. Lei una brava amazzone, “ma lo offusca”. Voto: 7.

Tra Giaro Giarratana e Lucrezia Lando c’è feeling. E si vede: sono loro i primi ad ammetterlo. “Tra noi è successo qualcosa prima, che poi abbiamo portato nel ballo”. La loro rumba “sembrava la scena di un film”. O “Adamo ed Eva nell’Eden”. Senza girarci troppo intorno, “sembravano due che si piacciono”. Lui non ne parla: “È il mio privé”. “Privato”, semmai. Mayer: “Fai finta di non capire o non hai capito?”. Lui: “Non ho capito: il mio italiano non è perfetto”. Giaro è bravissimo a fare lo gnorri. In ogni caso, la loro performance è meritevole. Voto: 8. Per Mariotto, “San Gennaro ha fatto il miracolo!”. È la Pasqua di Massimiliano Morra: “Sei resuscitato”. Anche Mayer parla di rinascita, ma l’epilogo è sempre uno. Solo ritardato: Morra e Di Vaira escono di scena. Gessica Notaro prova disagio. “Questa canzone [Non mi avete fatto niente, N.d.R.] mi fa innervosire. Perché non è vero, che non mi ha fatto niente. E mi danno fastidio i commenti di certe persone”. Poi ammette: “Ricevo ancora minacce, da quando faccio la testimonial anti-violenza”. Fatto sta che Ballando è perfetto per riscattarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori