Anthony Bourdain, il dolore di Asia Argento/ Il suo ringraziamento ai telespettatori di X Factor

- Stella Dibenedetto

Anthony Bourdain è morto da pochi giorni e Asia Argento affronta il dolore partecipando alle audizioni di X Factor: il suo ringraziamento ai telespettatori del talent show.

anthony-bourdain
Anthony Bourdain

Le polemiche erano esplose sul web nei giorni scorsi in seguito alla decisione di Asia Argento di partecipare alle audizioni di X Factor a 24 ore dalla morte del suo compagno Anthony Bourdain. A sostegno dell’amica era arrivata anche la lunga lettera della collega Rose McGowan, che l’aveva voluta difendere dalle tante insinuazionI sulle sue presunte responsabilità nella morte di Bourdain e la probabile relazione con il francese Hugo Clement. Ma a distanza di qualche ora da tali accuse, la stessa Asia Argento ha deciso di spiegare le ragioni della sua scelta di partecipare al talent show di Sky Uno. Nel video pubblicato nei profili del programma, infatti, lei ringrazia il pubblico che gli ha permesso di sopravvivere nei tre giorni più difficili della sua videa. Una dichiarazione che in molti hanno accolto con comprensione, anche se sono ancora numerosi coloro che la accusano pesantemente. [Agg. di Dorigo Annalisa]

IL REGALO PER I FAN DI ANTHONY BOURDAIN

I fan di Anthony Bourdain possono finalmente tirare un sospiro di sollievo visto che Netflix ha risposto regalando loro quello che volevano. Anthony Bourdain: Parts Unknown rimarrà disponibile sulla piattaforma di streaming per i mesi a venire cancellando così la data prevista per l’uscita ovvero quella del 16 giugno. In seguito alla morte dello chef i fan americani hanno chiesto a gran voce di avere più tempo per vedere e rivedere le puntate dello speciale e alla fine Netflix Usa ha deciso di accontentare tutti concedendo altre settimane di programmazione estendo il loro accordo. Non sappiamo ancora se le puntate arriveranno anche nella versione italiana della piattaforma ma quello che è certo è che l’attenzione non è ancora calata sullo chef dopo quasi una settimana dalla sua morte. Anthony Bourdain è stato trovato morto nella sua camera d’albergo in Francia la mattina di venerdì 8 giugno. (Hedda Hopper)

IL DOLORE DI ASIA ARGENTO

Lo scorso 8 giugno, Anthony Bourdain ha deciso di lasciare la terra per percorrere un viaggio più lungo. Lo chef ha deciso di porre fine alla sua vita lasciando un vuoto immenso nel cuore della figlia e di Asia Argento che, in questi giorni, è finita al centro di una bufera mediatica per aver scelto di presenziare comunque ai provini di X Factor 2018 di cui è giudice. Grazie all’affetto e al sostegno che sta ricevendo dalla famiglia del talent show di Sky e dal pubblico presente alle audizioni, l’attrice sta superando un dolore che, forse, l’accompagnerà per il resto della sua vita. “Questi sono i giorni più difficili della mia vita, sto sopravvivendo grazie a X-Factor”: con queste parole, la Argento ha rotto il silenzio in cui si era chiusa dopo la tragica scomparsa di Anthony Bourdain che era stato il suo compagno. Solitamente molto attiva sui social, Asia Argento non pubblica nulla dallo scorso 8 giugno. Per l’attrice, dunque, è un momento davvero difficile che, tuttavia, sta cercando di superare per se stessa, i figli e il suo pubblico.

ANTHONY BOURDAIN MORTO: IL LIBRO KITCHEN’S CONFIDENTIAL AL TOP DELLE VENDITE

La morte di Anthony Bourdain ha riacceso i riflettori su quella che è stata l’attività dello chef. Oltre ad essere un personaggio televisivo, ad aver deliziato il palato di tantissimi personaggi importanti nel mondo, Anthony Bourdain era anche uno chef. Uno dei suoi libri più importanti è Kitchen Confidential. Avventure gastronomiche a New York in cui svela i segreti cucine di famosi ristoranti americani. Il libro, dopo la sua morte, è tornato ai vertici delle classifiche di vendita ed è il più venduto su Amazon. Secondo quanto scrive il portale Rivistastudio, alcune librerie di New York sono rimaste sprovviste del titolo. In classifica sono rientrate anche altre opere di Bourdain come Medium Raw: A Bloody Valentine to the World of Food and the People Who Cook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori