DOMENICO MODUGNO, UNA SERATA BELLA… NEL BLU DIPINTO DI BLU/ Anna Tatangelo e la cover di “Ma che freddo fa”

Una serata bella, nel blu dipinto di blu, Domenico Modugno verrà omaggiato nella prima serata di Rete4: ecco le anticipazioni e gli ospiti che canteranno le sue canzoni.

24.06.2018 - Valentina Gambino
Una-serata-bella-Nel-blu-dipinto-di-blu-2018
Una serata bella, nel blu dipinto di blu: levento dedicato a Modugno

DOMENICO MODUGNO, UNA SERATA BELLA… NEL BLU DIPINTO DI BLU: LA REPLICA

Rita Pavone dà prova di essere una piccola, grande cantante. Che m’importa del mondo è il regalo che Migliacci le ha fatto, con infinita gratitudine da parte sua. “Ho avuto la fortuna di circondarmi di grandi artisti. Mi reputo una privilegiata”. Anna Tatangelo torna alla carica con la cover di Ma che freddo fa. Non sarà un po’ troppo rock? Chitarra e percussioni discordano parecchio; senza contare quel pianoforte che sconfina nello swing. A fine serata, rientra in scena Marcella: “Hanno cantato tutti veramente bene. Grazie anche alle canzoni, che ci hanno fatto sentire felici almeno una volta nella vita”.  [agg. di Rossella Pastore]

MORGAN E CHIARA GRISPO

“Ti è mai venuto in mente di ‘far la ragazzina’ a Non è la Rai?”. Rosita ammette di non averci mai pensato. Ambra Angiolini, al contrario, ci ha costruito una carriera. “T’appartengo è stata scritta proprio da Migliacci”. E chi la canta, stasera? Un’altra “ragazzina”: Chiara Grispo. Si cambia decisamente tono con Tu si ‘na cosa grande e Marcella Bella. Dopo la pubblicità, Peppino di Capri racconta la genesi di Volare: “Modugno disse a Migliacci: ‘Questo non è un testo normale. Non avrà mai successo’. E pensare che oggi è famosa in tutto il mondo…”. Morgan azzarda Cosa sono le nuvole, un motivo che si sposa inaspettatamente bene con la sua raucedine. Va ancora meglio con la cover di Io, posata ma enfatica nei punti giusti. [agg. di Rossella Pastore]

FAUSTO LEALI

Alfonso Signorini introduce Marcella Bella: “La sua versione di Vecchio frack è molto particolare. La stessa canzone lo è: Patty Pravo l’ha descritta come ‘la canzone più bella di Modugno'”. La melodia è quella tipica della canzone francese; l’interpretazione, però, è tutta un’altra cosa. “E’ la mia preferita”, ammette Rosita. Anche Alfonso si sbilancia: “Non son degno di te è veramente stupenda”. A cantarla, stasera, è l’ottimo Fausto Leali. “Sai che Gianni Morandi conta mentalmente la gente in platea? Così, per concentrarsi. Tu hai qualche rito?”. Leali non la prende sul serio: “Bevo un bicchiere di vino bianco”. Poco romantico, ma comunque efficace. Ma Migliacci? Non l’avremo un po’ dimenticato? Ecco che ritorna: “Iniziò come collaboratore di Gianni Rodari. Poi conobbe Mimmo, di cui divenne subito amico”. E il resto è storia. [agg. di Rossella Pastore]

ANNA TATANGELO

Anna Tatangelo canta Che sarà accompagnata al pianoforte. Questa volta, però, D’Alessio non c’è. “Brava. Bella e brava”, si complimenta Rosita. “‘Paese mio che stai sulla collina’. E’ un po’ autobiografica, no?”. La Tatangelo lo ammette: “Pensavo proprio a Sora. Ci vado spesso, mi hanno eletta ‘Reginetta del Paese'”. Ma lei ci pensava, in cameretta, a cosa sarebbe stato? “In effetti è un paradosso. La canzone di Sanremo aveva un verso che la ricordava: ‘che sarà della mia vita’”. Lei e il maestro Pennino l’hanno un po’ rimodernata, però la storia è sempre quella. E che storia: toccante. Bianca Atzei canta Bambola nel suo stile. “Vai a esibirti al suo matrimonio, nel caso trovasse quello giusto?”. Signorini lancia una bella frecciata a Rosita: “Senz’altro!”, ridacchia Bianca. “Tanto non succederà mai”. [agg. di Rossella Pastore]

MORGAN E RITA PAVONE

E’ Morgan a dare il via alle danze, con la definizione – da vocabolario – della parola “cantautore”. “Modugno non aveva studiato, per questo non poteva neanche intestarsi le canzoni. Si definiva ‘intellettuale ignorante'”. Marcella Bella è la prima a esibirsi. La sua cover di Volare è a dir poco movimentata, anche grazie alle note spagnoleggianti dei Farias. “Ci sono delle canzoni che sono immortali: questa è una di quelle”. Ecco anche Rosita e Alfonso: “Franco Migliacci è parte integrante del duo. Senza di lui, niente sarebbe stato possibile”. Rita Pavone canta Se non avessi te, seguita a ruota da Chiara Grispo e la ritmata Meglio stasera. “Che voce!”, la elogia Rosita. La sua è una carriera in divenire: “Ho avuto l’onore di aprire il concerto dei Modà; posso dire che è stata un’esperienza unica”. [agg. di Rossella Pastore]

MARCELLA BELLA

Il ciclo televisivo Una serata… Bella è stato fortemente voluto dalla cantante Marcella. Inaugurato nel 2015, lo scopo dichiarato era quello di rendere omaggio ai grandi della musica italiana. Si inizia da Gianni Bella, con la puntata dell’8 marzo 2015, per finire con la dedica a Endrigo-Paoli-Tenco, andata in onda un anno dopo. La serata-evento alla memoria di Modugno è quella riproposta da Rete 4 il 24 giugno. Si tratta del quarto spettacolo andato in scena al Dal Verme, trasmesso da Italia 2 tra il 25 e il 26 dicembre 2017. Marcella è ancora una volta in prima fila; così la sua fan page su Facebook: “Torna la serata evento di Rete 4 dedicata alla grande musica italiana. Domenica 24 giugno, in prima serata, ‘Una serata… Bella nel blu, dipinto di blu!’, dedicata ai grandi successi di Domenico Modugno e del paroliere Franco Migliacci. Un’occasione unica per riascoltare le canzoni della vita attraverso inediti duetti e personali versioni soliste. Sul palco: #marcellabella #morgan #faustoleali #ritapavone #nek #annatatangelo #paolaturci #biancaatzei #farias #chiaragrispo”. [agg. di Rossella Pastore]

CONDUCE ALFONSO SIGNORINI

È Alfonso Signorini a dare appuntamento a tutti per Una serata Bella, nel blu dipinto di blu. Il noto direttore di Chi sarà infatti al timone della serata in ricordo di Domenico Modugno e per ricordare l’evento ha postato sui social uno scatto che lo ritrae in compagnia dell’amatissima Rita Pavone, oggi tra i big a omaggiare il successo del compianto artista. “Su #rete4 alle 21.10 grande omaggio a Domenico Modugno con Nek, Rita Pavone, Marcella Bella, Morgan, Anna Tatangelo e tanti tanti altri…. in Una serata bella. Con me Rosita Celentano”, si legge sul profilo Instagram ufficiale di Alfonso Signorini. L’appuntamento, imperdibile per tutti i fan del noto cantante, riproporrà i successi più celebri rielaborati dai protagonisti della musica Italiana, dando vita a una “serata bella”, in ricordo dell’indimenticabile protagonista “Nel blu dipinto di blu”. Se non volete perdervi l’immagine postata da Alfonso Signorini e tutti i commenti ricevuto sui social nelle ultime ore, potete cliccare qui. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Alfonso Signorini e Rosita Celentano

Torna questa sera, domenica 24 giugno, la serata omaggio dedicata all’intramontabile musica di Domenico Modugno. A condurre l’evento troveremo il direttore del settimanale Chi, Alfonso Signorini al fianco di Rosita Celentano, la celebre figlia del molleggiato. “Una serata Bella… nel blu, dipinto di blu!”, renderà omaggio anche ai successi del paroliere Franco Migliacci. Un lungo viaggio emozionante tra capolavori della musica leggera italiana, che vanno da Nel blu dipinto di blu a Meraviglioso, La Lontananza, Che sarà, Ancora, Dio come ti amo, Come te non c’è nessuno, Scende la pioggia, T’appartengo, La Bambola, Resta cu’mme, Ma che freddo fa. La serata in musica è stata registrata nella cornice del Teatro Dal Verme di Milano, dove troveremo artisti come: Nek, Morgan e Rita Pavone, Fausto Leali, Marcella Bella, Chiara Grispo, Anna Tatangelo, Paola Turci, Bianca Atzei e Farias, tutti accompagnati da un’orchestra di 20 elementi diretti dal Maestro Adriano Pennino. Attraverso duetti inediti ed esibizioni soliste, la serata offrirà delle interpretazioni davvero da gustare con un briciolo di nostalgia. L’evento potrà essere visionato anche in diretta streaming tramite il sito di Mediaset.it e scaricando la rispettiva applicazione per dispositivi mobili. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Conduttori e ospiti

Su Rete4 nella prima serata di oggi, domenica 24 giugno 2018, ci sarà modo di ricordare un grandissimo artista della musica italiana: Domenico Modugno. Marcella Bella insieme a moltissimi volti noti della musica, avrà il piacere di essere sul palcoscenico del Teatro del Verme per celebrare “Una serata bella, nel blu dipinto di blu”. Al fianco della siciliana troveremo anche: Rita Pavone, Morgan, Nek, Anna Tatangelo, Paola Turci, Fausto Leali, Bianca Atzei, I Farias, Chiara Grispo e tanti altri. Per la prima volta in TV, andrà in onda un concerto esclusivo con tanti grandi artisti della musica italiana insieme per rendere omaggio a due straordinari talenti musicali: Franco Migliacci e Domenico Modugno. Una serata quella che vedrete oggi, ricca di emozioni presentata da Alfonso Signorini e Rosita Celentano a partire dalle 21.15. L’evento avrà modo di fare ascoltare al pubblico da casa, una carrellata di canzoni intramontabili: Nel blu dipinto di blu, Meraviglioso, Il cuore è uno zingaro, Che sarà, Ancora, Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte, Rocking Rolling, Uno su mille, T’appartengo, In ginocchio da te, La fisarmonica, Ma che freddo fa e molti altri successi.

Una serata bella, nel blu dipinto di blu: l’evento dedicato a Modugno

Ad accompagnare i tanti volti noti che saliranno sul palcoscenico del Teatro del Verme per “Una serata bella, nel blu dipinto di blu” ci sarà anche l’orchestra diretta dal Maestro Adriano Pennino. Lo scorso 9 gennaio Domenico Modugno avrebbe compiuto 90 anni. Cantautore, attore, autore, poeta, regista, cantante dall’impetuosa forza interpretativa, “mister Volare”, è stato uno dei grandi uomini della musica italiana. Solare, energico e amante delle radici popolari che non ha mai rinnegato ed anzi, ha portato avanti a testa alta e nella maniera più sinergica possibile. Successi come Nel blu dipinto di blu, hanno avuto un impatto emotivo fortissimo per l’epoca, regalando nuova speranza di vita e uno slancio importante. “Volare” (come da molti è conosciuta), ha aperto le porte dell’attualità in campo musicale. Un successo mondiale che ha fatto vincere al Mimmo Nazionale tre Grammy Award per disco dell’anno, canzone dell’anno e interprete dell’anno: mai nessun artista italiano era riuscito prima di allora ad affermarsi negli Stati Uniti con tale impetuosità.

I commenti dei lettori