Maneskin/ Video esibizione: “Roma è il nostro regno, il palco è il nostro trono” (Wind Summer Festival 2018)

Saranno i Maneskin, con il singolo “Morirò da re”, ad infiammare la seconda serata del Wind Summer Festival 2018. Info e news sulla band che di recente ha stregato l’Europa.

12.07.2018 - Fabiola Iuliano
maneskin_xfactor_2017_cs
Maneskin

Ad infiammare la platea della seconda puntata del Wind Summer Festival 2018 in questa fase della puntata arrivano i Maneskin, che dopo i numerosi successi collezionati con il loro spettacolare tour europeo, sono pronti a fare il pieno di consensi con Morirò da re. E la band, sui social, a poche ore dell’esibizione commenta così: “Roma è il nostro regno, il palco è il nostro trono. Stasera Canale5”. Ma come si conciliano la vita privata e quella scolastica con il successo nel mondo della musica? A rispondere a questa domanda è stato Damiano David, che ai microfoni di Ilary Blasi ha confermato ancora una volta che l’obiettivo della band è proprio quello di proseguire su questa strada: “Per noi questo lavoro rappresenta la vita di tutti i giorni – ha rivelato il frontman del gruppo –  tutto quello che noi abbiamo fatto per arrivare fin qui è stato fatto per questo”. Se vi siete persi il post condiviso dai Maneskin su Facebook, potete cliccare qui. (Agg. Di Fabiola Iuliano)

“UN PEZZO CHE PARLA” 

Morirò da re è il singolo ricco di energia, ma allo stesso tempo carico di significato, con il quale questa sera i Maneskin conquisteranno la platea del Wind Summer Festival 2018 (qui la clip della loro esibizione). In vista della pubblicazione del brano, la band ha spiegato a tutti i suoi fan il significato profondo di quei versi così importanti, rivelando che il singolo “è un pezzo che parla, anzi risponde” e soprattutto “risponde ai vostri dubbi”. Morirà da re è inoltre una canzone che “rappresenta il nostro lavoro”, si legge sul profilo social ufficiale della band, “è un pezzo che dimostra che la musica è sempre al centro di tutto e le chiacchiere stanno a zero. E in questi mesi non abbiamo chiacchierato, non chiacchieriamo mai. Come fuoco avanzeremo e prenderemo tutto quanto”. Tanta energia e determinazione per questi quattro giovani protagonisti della musica italiana, determinati a conquistare, con il loro stile inconfondibile, un successo dopo l’altro

MANESKIN, LE ULTIME TAPPE DEL TOUR EUROPEO

Ad accendere la seconda serata del Wind Summer Festival 2018 ci saranno i Maneskin, la band formata da Damiano, Victoria, Ethan e Thomas che si è classificata seconda nell’ultima edizione di X-Factor. Il gruppo, oggi fra quelli più amati da giovani e non solo, porterà tutta la carica sul palco di piazza del Popolo, dove si esibirà con il brano Morirò da re regalando ai presenti una vera e propria scarica di energia. In una video intervista concessa nel backstage ad Alessandro Di Liegro per Il Messaggero, i Maneskin hanno ripercorso le ultime tappe del loro tour europeo, che qualche settimana fa li ha visti esibirsi ad Amburgo con uno spettacolo che non è passato inosservato ai presenti. Secondo Thomas Raggi, il chitarrista della band, la tournée europea è stata infatti molto emozionante, dal momento che ha permesso al gruppo di rapportarsi a una realtà a cui non erano abituati, esibendosi al cospetto di persone che, in territorio straniero, al suono della loro musica si scatenavano immortalando il live con foto e video.

L’ESTATE DEI MANESKIN

Quali saranno tutti gli appuntamenti dell’estate dei Maneskin? A rispondere a questa domanda è stato Damiano David, il frontman della band, che in un’intervista realizzata nel backstage del Wind Summer Festival 2018 ha rivelato ad Alessandro Di Liegro per Il Messaggero che “l’estate dei Maneskin è come è stato l’inverno”, cioè piena di lavoro, ma allo stesso tempo ricca di divertimento. Damiano ha infatti assicurato che al timone della band non ci si annoia mai, dal momento che proprio in queste ultime settimane tutti i ragazzi stanno lavorando a ritmo serrato per la realizzazione del disco che verrà pubblicato dopo l’estate. “Uscirà in autunno”, ricorda infatti il cantante, “quindi noi siamo super fomentati da questo progetto, non sentiamo neanche la stanchezza”. La band, assicura inoltre Damiano, non ha intenzione di rallentare con l’arrivo dell’estate: “per ora vogliamo lavorare il più possibile finché ci verrà concesso”. 

I commenti dei lettori