VALENTINA LODOVINI/ “Il cinema mi ha cambiata, mi ha aperto la mente, mi ha fatto capire cos’è l’empatia”

- Annalisa Dorigo

Valentina Lodovini e la sua passione per il cinema: dai grandi classici, ai primi grandi successi in Italia. La sua ultima intervista al quotidiano Il Giorno.

Lodovini_Valentina_Web
Valentina Lodovini

Valentina Lodovini è uno dei volti più amati del cinema italiano. Lei che già ai suoi esordi ha collaborato con Michele Placido nel film ‘Ovunque sei’ e Paolo Sorrentino con ‘L’amico di famiglia’, è poi riuscita a raggiungere il grande successo popolare grazie alla pellicola ‘Benvenuti al Sud’ del 2011, grazie alla quale ha anche conquistato il David di Donatello. Paragonata da molti a Monica Bellucci, soprattutto grazie alla sua sensualità e ai tratti mediterranei, la Lodovini preferisce prendere come esempi da seguire Monica Vitti e Jodie Foster, anche se il suo grande punto di riferimento resta l’ineguagliabile Anna Magnani. Intervistata da Il Giorno durante le premiazioni del festival ‘Safiter / Puglia on the Road’, l’attrice racconta particolari inediti della sua carriera e della sua vita privata ammettendo di essere felice pur non essendo ancora diventata mamma: “Non ho istinto materno, ma non mi sento una donna irrisolta. Ci sono tanti bambini nel mondo che hanno bisogno di affetto e di amore. Quando me lo sentirò, semmai, potrei essere il punto di riferimento per uno di loro”.

LA PASSIONE PER IL CINEMA

Alle pagine de Il Giorno, Valentina Lodivini racconta che l’amore per il cinema non è nato molto presto. Nessuno in famiglia aveva tale passione, motivo per cui tale interesse è nato dentro di lei, senza influenze esterne. C’è stato un incredibile attaccamento verso il cinema classico, ancor meglio se in bianco e nero, e attori eleganti come Fred Astaire, Carole Lombard e più in generale il grande cinema americano. Non appena compreso di voler seguire questa strada, la Lodovini ha prima frequentato una scuola di recitazione a Perugia e successivamente è entrata nel Centro sperimentale di cinematografia a Roma, la miglior scuola per entrare nel mondo del cinema in Italia. Si tratta di un istituto molto selettivo, tanto che lei aveva pensato di non essere stata ammessa, leggendo in maniera errata la raccomandata ricevuta a casa. Grazie al cinema, l’attrice si sente una persona nuova: “Il cinema mi ha cambiata, sono cresciuta. Mi ha aperto gli occhi e la mente, mi ha fatto capire cos’è l’empatia”.

“HO DETTO MOLTI NO”

Valentina Lodovini ha la fama di essere una persona difficile durante le riprese dei film. Intervistata da Il Giorno, l’attrice conferma di avere detto molti no nella sua carriera, soprattutto dopo il successo ottenuto con ‘Benvenuti al Sud’: “Mi hanno offerto molte commedie dello stesso tenore ma non volevo rimanere intrappolata in uno schema. Anche prima però ho detto molti no e certo questo non mi ha dato la fama di persona facile. Amo tantissimo il mio lavoro e cerco di dare il meglio. Questo a volte equivale a esserlo ma in generale mi sento una persona serena e generosa”. Per quanto riguarda il futuro, l’attrice parla della fiction ambientata a L’Aquila e intitolata ‘L’Aquila, grandi speranze”, una serie che andrà in onda su Raiuno con la regia di Marco Risi. Si è trattato di un’esperienza incredibile, in quando girata nei luoghi del terremoto dove ha incontrato numerose persone abbandonate al proprio destino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori