Costantino della Gherardesca/ “Bisogna viaggiare per conoscere il mondo e se stessi” (Pechino Express 2018)

- Elisa Porcelluzzi

Costantino della Gherardesca è ancora una volta il conduttore e giudice super partes di Pechino Express, in onda questa sera giovedì 27 settembre su Rai 2.

pechino_express_2018_costantino_della_gherardesca_instagram
Costantino della Gherardesca (Instagram)

Costantino della Gherardesca, eccentrico, senza peli sulla lingua e sempre sul pezzo, non ha bisogno di presentazione soprattutto adesso che è tornato su Rai2 alla conduzione della nuova edizione di Pechino Express 2018. L’adventure game della tv pubblica è tornato nella difficile serata del giovedì sera ma questo non ha preoccupato il conduttore che ha lanciato la nuova edizione e i suoi concorrenti fiducioso e sicuro di quello che andrà in onda. Lui stesso, in un’intervista a RadioCorriere Tv, si è detto “emozionato proprio come il pubblico di Rai 2” per questo lungo viaggio in Africa che lo ha portato alla scoperta di luoghi mai visti e di una cultura che gli ha permesso di fare un vero e proprio viaggio dentro la propria vita e il proprio io. La più grande emozione per lui è stata arrivare in Sud Africa e nell’intervista racconta questo lungo viaggio che ha portato lui e i suoi concorrenti (durante la registrazione) attraverso 3 Paesi ovvero il Nord Africa tra deserto e città, il Marocco e la Tanzania tra savana, animali e tribù, in quella terra in cui, dice, “è nato l’uomo. Un luogo spettacolare, che mi ha folgorato“. Costantino della Gherardesca ha amato queste terre e annuncia che, appena possibile, ci tornerà per riassaporare quei luoghi e le bellezze uniche che non ha mai visto in nessun altro posto. 

Costantino della Gherardesca, ogni edizione di Pechino Express è un viaggio

Dopo tutti questi anni passati al timone di Pechino Express, il conduttore sicuramente può tirare le somme ed è riuscito a trovare un punto che mette insieme tutti i Paesi che hanno fatto da location al viaggio dei suoi concorrenti, ovvero l’ospitalità. È bello vedere persone, anche poco fortunate, che fanno di tutto per accogliere i viaggiatori pagando loro cena o pranzo, offrendo loro un posto dove dormire o semplicemente un passaggio. Questa è la bellezza principale dei suoi viaggi ma lui stesso ci tiene poi a precisare che ogni anno è un’occasione giusta per fare un viaggio introspettivo: “Il viaggio è dialogo, scoprire nuovi mondi, la cosa più bella che si possa fare nella vita. Bisogna viaggiare per conoscere il mondo e quindi conoscere se stessi“. Dopo la fine della scorsa edizione, Costantino della Gherardesca è tornato a Giava e quest’anno farà lo stesso sicuramente tornando in Marocco e in Tanzania. Nell’intervista non si può non fare leva sulla sua paura per le malattie e non solo visto che va in giro, soprattutto durante le riprese, con la sua valigetta dei medicinali e quest’anno ha fatto lo stesso. Non solo aveva con sé i suoi medicinali ma ha dovuto fare, come tutti i concorrenti, una lunga profilassi per la malaria e, in più, tutti i vaccini richiesti per affrontare questo lungo viaggio. 

Voti ai concorrenti di Pechino Express 2018

I preparativi non traspaiono dalla messa in onda del programma a differenza delle bellezze e dei luoghi che hanno ospitato le combattive coppie di Pechino Express 2018 e dello stesso conduttore che, tra una clip e l’altra, ha modo di raccontare storie e vite delle persone che li ospitano. Riguardo alle coppie rivela che i concorrenti di quest’anno sono davvero divertenti ma, pur rimanendo nei suoi panni da conduttore super partes, non può fare altro che dare un piccolo premio simpatia alle Signore della tv e alla “squilibrata” Paola Caruso che fa coppia con l’amico Tommaso Zorzi. Il pubblico lo ama e lo segue in ogni sua avventura e non solo nell’adventure game di Rai2. In tempi non sospetti, Costantino ha raccolto importanti ascolti anche con le sue “mogli” e una seconda edizione sembra prevista proprio nel palinsesto primaverile della rete giovane della tv pubblica, quali saranno le donne che lo affiancheranno in questo nuovo viaggio?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori