BUD SPENCER: LA SUA VITA DIVENTA UN FILM/ Le mille vite dell’attore sul grande schermo: fan in festa

La vita di Bud Spencer diventa un film. All’interno della manifestazione Terni Pop Film Fest, Carlo Pedersoli è stato ampiamente commemorato. Ne parlano i figli Diamante e Giuseppe.

29.09.2018 - Rossella Pastore
bud_spencer_2018
Bud Spencer, in arrivo il film sulla sua vita

Attore, campione di nuoto, ma anche sceneggiatore e politico: Carlo Pedersoli, meglio noto come Bud Spencer, ha vissuto una vita dalle mille sfaccettature e presto questa diventerà un film. Amato da milioni di italiani, Bud Spencer ha formato con Terence Hill un tandem ben assortito e i loro film hanno ottenuto fama mondiale. Come dicevamo, il napoletano scomparso nel giugno 2016 è stato anche un campione italiano di nuoto: basti pensare che è stato il primo atleta italiano a scendere sotto il minuto nei 100 metri stile libero il 19 settembre 1950. E l’uscita in sala di un film sulla sua vita ha mandato in estasi tantissimi suoi sostenitori: “La famiglia di Bud Spencer sta pensando di girare un biopic. Ce l’ho già un nome per il ruolo di Bud:che ne dite del nipote Carlo Pedersoli jr,il pugile? ?? Tanto anche il nonno era uno sportivo (nuoto) prima di diventare attore!”, “Ottima notizia l’annuncio della preparazione di un film sulla vita di Carlo Pedersoli (Bud Spencer)”, “Una splendida notizia #budspencer ”, alcuni commenti presenti sul web. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

“NON VOLEVA FARE L’ATTORE, MA…”

Bud Spencer, l’uomo che non voleva fare l’attore, ma il nuotatore, torna a vivere grazie al cinema. Sono passati esattamente due anni dalla morte di Carlo Pedersoli, vero nome di Bud Spencer, ed oggi i figli hanno annunciato la realizzazione di un film dedicato alla sua vita. Sarà un omaggio a colui che, pur non volendolo, è diventato una vera leggenda del cinema italiano. Merito dell’incontro con Terence Hill con cui, per anni, ha dato vita ad una delle coppie professionali più amate dal pubblico. «Non voleva fare l’attore – ha detto Giuseppe Pedersoli – poi si è creata una grande alchimia con Terence Hill e come per magia è nato tutto all’improvviso. L’incontro con Terence fu una coincidenza: l’attore che doveva interpretare il suo ruolo la sera prima si era infortunato dopo un litigio con la fidanzata e solo allora è subentrato a Terence. È stato proprio da quel film che è nata la coppia che ha segnato intere generazioni. Ma, soprattutto, è nata una profonda amicizia». E nel film sulla vita di Bud Spencer, sicuramente, ci sarà una parte dedicata proprio a Terence Hill (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

“DICEVA SEMPRE DI NON ESSERE UN ATTORE”

Un film dedicato alla vita di Bud Spencer che, pur non avendo mai voluto fare l’attore, con la sua filmografia ha scritto pagine importanti della storia del cinema italiano diventando una leggenda famosa anche nel mondo. Un’immagine inedita quella di Bud Spencer che ha sempre condotto una vita diversa da quella delle grandi star preferendo la famiglia agli eventi mondani. Amatissimo dal pubblico, Bud Spencer tornerà a vivere grazie ad un film che ripercorrerà la sua vita e che riempie di orgoglio i figli Giuseppe e Diamante così come il nipote Alessandro. «Per noi è quasi come non se ne fosse mai andato – ha spiegato Giuseppe Pedersoli, figlio di Bud durante la cerimonia d’apertura del Terni Pop Film Fest – Festival del Cinema Popolare – abbiamo riscontrato, anche aprendo una pagina Facebook in suo ricordo, come la gente da tutto il mondo lo senta come uno di famiglia. Lui diceva sempre di non essere un attore, dopo molti anni ho capito il senso di quella frase. Lui sul set non interpretava nessun personaggio, era esattamente come era nella vita» (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

IL RICORDO DEL NIPOTE ALESSANDRO

La vita di Bud Spencer diventa un film. L’attore, uno dei più amati dal pubblico italiano, tornerà sul grande schermo con un film che ripercorrerà le tappe più importanti della sua vita. L’annuncio del figlio ha scatenato l’entusiasmo dei fan che si sono emozionati nel leggere le dichiarazioni del nipote Alessandro. “Mi sono abituato a vedere mio nonno come Bud Spencer soltanto negli ultimi anni, perché nei film c’era quasi quella stessa quotidianità che vedevo ogni giorno” – ha spiegato Alessandro che ha poi aggiunto – “Ricordo quando Terence venne a casa nostra per gli ottant’anni di nonno a mangiare gli ‘Spaghetti alla Maria’, che era il piatto preferito di entrambi, erano così uniti”. Bud Spencer resta sempre nel cuore del pubblico che ora aspetta con ansia di vedere il film dedicato alla vita dell’attore che ha costruito la sua vita intorno al suo rapporto con Terence Hill con cui, per anni, ha formato una coppia professionale (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

UN FILM SULLA VITA DI BUD SPENCER

La vita di Bud Spencer (Carlo Pedersoli) diventa un film. Lo annuncia il figlio Giuseppe, durante la cerimonia d’apertura del Terni Pop Film Fest – Festival del Cinema Popolare. Oltre a Pedersoli Junior, erano presenti anche Diamante, l’altra figlia di Spencer, e il nipote Alessandro. L’overture dell’evento è affidata alla famiglia di Bud: “Per noi”, racconta Giuseppe, “è quasi come non se ne fosse mai andato. Abbiamo riscontrato, anche aprendo una pagina Facebook in suo ricordo, come la gente da tutto il mondo lo senta come uno di famiglia. Lui diceva sempre di non essere un attore, dopo molti anni ho capito il senso di quella frase. Sul set non interpretava nessun personaggio, era esattamente come era nella vita”.

IL SODALIZIO CON TERENCE HILL

Così Diamante: “Nostro padre usciva dallo schermo con la sua simpatia, la sua passione, aveva sempre un sorriso per tutti”. Alessandro, il più piccolo, l’ha conosciuto poco: “Mi sono abituato a vedere mio nonno come Bud Spencer soltanto negli ultimi anni, perché nei film c’era quasi quella stessa quotidianità che vedevo ogni giorno”. Il nipote ha incontrato anche “zio” Terence: “Ricordo quando venne a casa nostra per gli ottant’anni di nonno, a mangiare gli ‘Spaghetti alla Maria’, che era il piatto preferito di entrambi. Erano così uniti”. Ancora Giuseppe: “Non voleva fare l’attore, poi si è creata una grande alchimia con Terence, e come per magia è nato tutto all’improvviso”. A fine giornata, il conferimento del premio Bud Spencer – Next Generation al giovane collega Marco D’Amore.

I commenti dei lettori