Macaulay Culkin/ “Con Michael Jackson un’amicizia normale. Mai stato abusato da lui, era l’unico a capirmi”

Macaulay Culkin torna a difendere la sua controversa amicizia con Michael Jackson desfrivendola come “normale”. E sul rapporto con il padre racconta…

16.01.2019 - Emanuela Longo
Macaulay Culkin
Macaulay Culkin (Instagram)

Macaulay Culkin, l’ex bambino prodigio di Mamma ho perso l’aereo, è tornato a parlare della sua controversa amicizia con Michael Jackson a quasi dieci anni dalla sua scomparsa. Dopo il grande successo della pellicola del 1990, divenuta ormai un vero e proprio cult, l’attore fu contattato dal Re del Pop. Nel corso dell’ultimo episodio del podcast Inside of You, Culkin ha avuto una chiacchierata con l’attore Michael Rosenbaum durante la quale ha potuto difendere la natura della “relazione” avuta con Michael Jackson e che ha sempre considerato come una cosa normale. Anche in questa circostanza, come ripreso dal Mirror, l’attore oggi 38enne ha ribadito di aver spesso dormito nel letto del Re del Pop ma ha descritto ancora una volta la cosa come “normale”. Di lui ha ancora bellissimi ricordi ed oggi lo descrive come “esilarante”, “divertente” e “dolce”. Quindi ha ricordato il loro primo contatto subito dopo la sua interpretazione in Mamma ho perso l’aereo: “Mi ha contattato perchè mi stavano accadendo molte cose, più grandi di me e in modo veloce, penso che si sia identificato in ciò”. I due divennero presto amici. A sua detta però, in tanti trovarono insolita quell’amicizia anche se crede di conoscerne anche le ragioni “perchè era la persona più famosa del mondo”. Quindi l’attore ha spiegato che nessuno, nella sua scuola cattolica, aveva idea che ciò che stava vivendo. Michael Jackson, invece, “era il tipo di persona che aveva vissuto esattamente la stessa c*zzo di cosa e voleva assicurarsi che non fossi solo”, ha raccontato. E così, se per gli altri poteva essere qualcosa di “strano”, per Macaulay Culkin era “un’amicizia normale”.

MACAULAY CULKIN, L’AMICIZIA CON MICHAEL JACKSON E IL RAPPORTO CON IL PADRE

Macaulay Culkin ha sempre difeso Michael Jackson dalle accuse di abusi sessuali ed ha sempre considerate queste ultime come “assolutamente ridicole”. L’attenzione si è poi spostata sulla sua infanzia, spiegando di essere cresciuto in una famiglia numerosa e di aver frequentato una scuola cattolica. Il padre lo ha descritto come “un uomo complicato”, da qui le difficoltà nel rapportarsi con lui. “In realtà non avrebbe dovuto essere un padre”, si è limitato ad aggiungere. In effetti il loro rapporto sembra essersi ormai interrotto da tempo, esattamente da 23 anni, quando è l’ultima volta che l’attore ha parlato con il genitore. Del padre non ha mai tollerato il fatto di non aver sentito pronunciare dalla sua bocca mai la parola “orgoglioso”. “Quando si tratta dei miei fratelli e dei miei cari, quando fanno qualcosa di veramente buono o grande mi sforzo di dire che sono orgoglioso di loro, perchè è qualcosaMacaulay Culkin che non ho mai sentito dire”, ha commentato con una vena di nostalgia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA