SCARLETT JOHANSSON/ L’attrice contro i deepfake: “Internet è un oscuro buco nero che si nutre di se stesso”

Scarlett Johansson si scaglia contro i deepfake e Internet dichiarando: “Ogni hacker è in grado di rubare una password e sottrarre l’identità a qualcuno”

02.01.2019 - Emanuele Ambrosio
Scarlett_Johansson_R439
Immagine dal web

Scarlett Johansson durante un’intervista rilasciata al Washington Post ha parlato di Internet e dei deepfake. L’attrice americana, infatti, diversi anni fa è stata vittima di un hacker che è riuscito ad entrare in possesso di alcune sue immagini intime che, manco a dirlo, sono state pubblicate sui social e su alcuni magazine di gossip. Non solo la Johansson tra le vittime, visto che diverse star di Hollywood si sono ritrovate online delle immagini private. Un momento difficile per l’attrice che, intervistata dal Washington Post ha detto: “Internet è un luogo depravato dove il sesso vende ed è solo questione di tempo perché il problema riguardi chiunque”. Non usa mezze parole l’attrice di “Lost in Translation” che su Internet ha le idee molto chiare: “dal punto di vista legale sia una battaglia inutile, soprattutto perché internet è un oscuro buco nero che si nutre di se stesso”.

La lotta ai deepfake

A distanza di sei anni dalla pubblicazione di alcune immagini intime, questa volta Scarlett Johansson è preoccupata dal proliferare dei deepfake, ossia dei video realizzati con dei software di intelligenza artificiale in grande di sovrapporre dei volti a delle sequenze video estrapolate da film hard. Una nuova forma di “comunicazione” che ha colpito ancora una volta l’attrice di “The Island” di cui è stato pubblicato un video peraltro definito come “autentico” che ha registrato più di un milione e mezzo di visualizzazioni. “Ogni Paese ha le proprie regole sui diritti d’immagine” – ha detto l’attrice  – “così mentre potresti essere in grado di ottenere una rimozione di certi siti che usano la tua faccia negli Stati Unito, lo stesso potrebbe non avvenire in Germania. Anche se difendi le immagini col tuo volto, le stesse leggi sul diritto d’autore non si applicano oltreoceano. Mi ci sono tristemente scontrata moltissime volte”. L’attrice americana è consapevole di una cosa: “provare a proteggersi da internet e dalla sua depravazione è fondamentalmente e in gran parte una causa persa”.

“Ogni hacker è in grado di rubare una password e sottrarre l’identità a qualcuno”

L’attrice è convinta che ad essere vittima di questi deepfake sono principalmente gli attori e le star di Hollywood, anche se il suo pensiero è anche per donne, bambini ed anziani che definisce “soggetti vulnerabili, che dovrebbero prendere le massime precauzioni per proteggere le proprie identità e contenuti personali”. Scarlett Johansson è convinta che tutto questo non cambierà mai, “neanche in base a quanto Google potrà modificare le sue policy. Internet è solo un altro posto in cui il sesso vende e le persone vulnerabili sono sfruttate a questo fine. Ogni hacker principiante è in grado di rubare una password e sottrarre l’identità a qualcuno. Dipende solo dall’interesse che si ha a colpirlo” ha detto al Washington Post.

© RIPRODUZIONE RISERVATA