ADRIAN, ADRIANO CELENTANO/ Diretta e anticipazioni: Darian non convince Gilda (terza puntata)

- Morgan K. Barraco

Adrian, anticipazioni e diretta terza puntata della serie a fumetti ideata da Adriano Celentano in onda oggi su Canale 5: è aperta la caccia alla Volpe e all’orologiaio

Celentano Adriano Lapresse1280 640x300
Adriano Celentano (Lapresse)

ADRIAN, DIRETTA TERZA PUNTATA

Orso e Carbone portano persino l’alto commissario al cascinale fuori città dove Adrian si maschera da vecchio con la gobba. I due agenti devono continuare a mentire dicendo che quello è l’orologiaio. Intanto un ragazzo ha una registrazione, solo audio, della canzone dell’orologiaio al concerto di fine anno e Dranghestein fa in modo da rubare il prezioso telefonino prima che il file vada in rete, ma in realtà lui riesce a consegnare un finto cellulare. Il potere diffonde le foto del vecchio ingobbito, che finisce anche in televisione. L’idea è anche quella di far sì che i tanti fan restino delusi dal suo aspetto. Orso e Carbone sono ormai dalla parte dell’orologiaio, mentre Marco è convinto che quello delle foto non sia il suo eroe. Darian, intanto, viene invitato a un talk, dove espone le sue idee tramite delle metafore. Gilda, intanto, sembra convinta che Darian sia un fantoccio messo lì dal potere. Johnny Silver è invece molto geloso dell’orologiaio, perché gli sta togliendo la popolarità. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

IL PATTO CON ORSO E CARBONE

La scena si sposta a Napoli, dove Dranghestein chiede a un politico di portare avanti il piano per eliminare il Servizio sanitario nazionale. Adrian, nel frattempo, usando la rete fognaria, entra nella vecchia casa delle sue due amiche anziane. Intanto gli amici dell’orologiaio fanno continue segnalazioni telefoniche per cercare di depistare le ricerche sul loro eroe. Gilda inciampa per strada e soccorsa da Orso e Carbone. Uno dei due agenti nota in lei qualcosa e intuisce che seguendola potrebbero arrivare dall’orologiaio. Accorgendosi di essere seguita, la donna cerca di seminare i due agenti, ma non ci riesce. Adrian decide di affrontare i due e li minaccia di firmare un contratto con l’azienda svizzera di orologi se non terranno nascosta la sua identità. Cosa che comporterebbe per loro dei seri problemi con il partito. Dunque Orso e Carbone accettano un patto con l’orologiaio e potranno dire all’alto commissario che il suo nome è Darian e che vive in un cascinale fuori città. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

I SOSPETTI A GINEVRA

La terza puntata di Adrian incomincia con l’annuncio di un uomo che dice di conoscere l’orologiaio, con il chiaro obiettivo di mettere le mani sul milione di euro promesso dall’azienda di orologi di Ginevra. Orso e Carbone entrano in casa sua e lo portano via prima che possa essere raggiunto dall’avvocato rappresentante dell’azienda e da un giornalista. Agli agenti l’uomo dice di non conoscere l’orologiaio e di non volere il milione di euro, ma solo farsi pubblicità. Una telefonata anonima dice che l’orologiaio è uno studente universitario: Orso e Carbone fanno quindi visita al Rettore. C’è spazio per una canzone di Celentano: Un albero di trenta piani. La notizia del pestaggio al Rettore e all’uomo che aveva chiamato per reclamare la taglia arriva a Ginevra e inizia un’indagine interna per capire se ci può essere una talpa che fornisce informazioni all’esterno. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LE PAROLE DI MORGAN

Adriano Celentano ritorna con Adrian e proverà a smentire tutti i critici che hanno mosso vari pensieri negativi verso il programma. Tra questi c’è anche Morgan, Marco Castoldi, che in una lunga intervista rilasciata al portale liberoquotidiano, ha detto riguardo il programma: “Mi sono piaciute alcune cose come la scena del confessionale con Frassica. Però lo spettacolo era troppo sofisticato, troppo intellettualoide. Celentano è uno che sa comunicare a livello di massa, ma non è un filosofo, non è Severino. Perché deve fare così? Anche perché di cantanti come lui ce ne sono pochi, è uno dei più grandi di tutti i tempi. Ma qui ha fatto troppa metacomunicazione. E lui non è Pasolini, non è Indro Montanelli. Cioè, non è un intellettuale, è una rockstar. Invece vuole andare lui a fare il filosofo: è troppo concentrato su di sé, al punto che fa un fumetto dove lui è giovane. È per soddisfare la sua vanità, il suo narcisismo che fa questo. Ma non importa a nessuno di vederlo giovane, di vedere Celentano che fa l’ artista concettuale, come se fosse Marcel Duchamp”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Scontro aperto con… Beppe Grillo!

Continuano a fioccare critiche sullo spettacolo di Adriano Celentano Adrian. Maurizio Costanzo lo ha definito: “predicatorio e presuntuoso”. Mentre Nino Frassica, che partecipa alla diretta di Verona, con la solita grande ironia che lo contraddistingue, a Che tempo che fa presenta a Fazio un foglio bianco, commentando: “Abbiamo pubblicato il testo di Adriano Celentano”. Il presentatore lo guarda stupito e lui spiega: “Beh, non ha parlato”. Vedremo quindi se stasera Celentano riuscirà a convincere gli scettici per uno show che convince davvero poco. Intanto stasera gli ascolti tv e i dati Auditel vedranno scontrarsi eccezionalmente in prima serata Beppe Grillo e Adriano Celentano. Dopo gli ascolti davvero deludenti delle prime due puntate, Adrian non può permettersi di perdere ancora colpi. (Aggiornamento di Anna Montesano)

NUOVO APPUNTAMENTO CON ADRIAN

Questa sera, lunedì 28 gennaio, va in onda il terzo appuntamento con Adrian, lo show di Adriano Celentano. Il programma, molto discusso prima e dopo la sua messa in onda, ha registrato un netto calo degli ascolti tra il primo e il secondo appuntamento: la prima puntata, in onda lunedì 21 gennaio, aveva sfiorato il 22% di share, mentre la seconda del 22 gennaio ha raggiunto il 15%. Ancora top secret gli argomenti che saranno trattati in teatro prima della messa in onda della serie a fumetti, mentre non dovrebbe cambiare la struttura della parte live. Confermate le presenza di Nino Frassica, Francesco Scali e Natalino Balasso, inoltre è stata vista uscire dal Camploy di Veronetta l’attrice Ilenia Pastorelli, ex gieffina che ha raggiunto il successo con il film “Lo chiamavano Jeeg Robot”. Avvistato al Camploy anche il naturalista Daniele Zovi. La presenza dell’ex guardia forestale lascia pensare che questa sera nel teatro si parlerà di ambientalismo, uno dei temi centrali della produzione artistica del Molleggiato.

LA TAGLIA SULL’OROLOGIAIO

Su Canale 5 c’è attesa per la messa in onda di Adrian, in cui quindi vedremo la terza puntata del cartoon ideato da Adriano Celentano. Il protagonista rischia grosso, visto che su di lui pende ora una taglia e viene cercato anche per un’altra ragione. La scorsa settimana, infatti, abbiamo visto che il protagonista, oltre a essere noto come l’orologio, lo è diventato anche come La volpe. Gli agenti Orso e Carbone sono ancora sulle sue tracce, ma l’orologiaio decide di partecipare a un raduno di quelli che si definiscono i suoi amici. Impedisce però che Gilda possa seguirlo per proteggerla. La donna gli suggerisce poi di indossare una maschera per non essere riconosciuto. Alla festa, una ragazza, Luisa, prende parola e racconta quanto accaduto al concerto di fine anno, le emozioni provate per la canzone dell’orologiaio. La ragazza crede che il messaggio fosse invitarli ad aprire gli occhi, come conferma poco dopo Ruben, uno studente universitario che da sempre contesta il sistema. Le sue parole scatenano i presenti: devono riprendersi la libertà che il governo gli impedisce di esercitare.

ADRIAN DIVENTA LA VOLPE

Alcuni malintenzionati però importunano Luisa e la sua amica, costringendole ad allontanarsi. Nonostante questo, vengono seguite e circondate. Adrian decide quindi di intervenire, ma indossando la maschera datagli da Gilda. Sfoggiando le sua abilità nel ballo, Adrian è costretto a usare i pugni per allontanare i criminali e riesce a metterli tutti fuori combattimento. L’evento alla cantina attira comunque gli agenti, che catturano Ruben per farlo parlare. L’interrogatorio violento non scalfisce però la sua determinazione nel non dire nulla sul nemico giurato del governo. Nel frattempo, i giornali riportano dello scontro in cui Adrian si è reso protagonista, anche se parlano della Volpe, come lui si era definito durante lo scontro. Intanto, Luisa decide di dire la sua versione dei fatti al giornale in cui lavora il suo ragazzo. Tuttavia una famosa azienda di orologio di Ginevra ha intenzione di assoldare l’orologiaio come testimonial. Per trovarlo, offre una ricca ricompensa a chi lo scoverà. Si scatena quindi una caccia all’uomo.  Adrian interviene ancora come Volpe per salvare un ragazzo preso di mira da tre cacciatori di taglie. La caccia all’uomo è appena iniziata e per ora sembra che Adrian sia riuscito a mantenere in piedi due differenti alter ego senza finire nelle grinfie degli agenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA