KATIA FOLLESA/ “Ecco come ho scoperto di avere una malattia congenita” (Cake Star)

- Emanuele Ambrosio

Katia Follesa torna in tv alla conduzione di “Cake Star – Pasticcerie in Sfida” in onda da venerdì 1 febbraio 2019 su Real Time

katia follesa instagram 2018
Katia Follesa (Instagram 2018)

Al via la nuova edizione di “Cake star: pasticcerie in sfida“, il programma televisivo condotto da Katia Follesa e Damiano Carrara da venerdì 1 febbraio 2019 in prima serata su Real Time. Reduce dal grande successo di “Junior Bake Off 2019“, la Follesa è pronta a condurre questa volta l’esilarante viaggio alla scoperta di alcune delle più buone pasticcerie italiana. L’obiettivo del programma è quello di trovare la cake star migliore. Non cambia affatto il format: 3 pasticcerie in sfida, 2 posti per la finale e 1 solo vincitore. Chi la spunterà? Durante le varie puntate tre pasticceri si sfideranno a suon di dolci pur di conquistare il palato dei giudici, ma anche degli stessi pasticceri che potranno votare le creazioni con un voto da o a 5 stelle. Il giudizio dovrà tenere conto non solo della pasticceria, ma anche del cabaret di paste e del cosiddetto pezzo forte. Chi riceverà il maggior numero di stelle potrà accedere alla sfida finale per cercare di portare a casa il trofeo di Cake Star e vincere un premio di 2000 euro.

Katia Follesa: “ho scoperto di avere una patologia congenita”

Recentemente Katia Follesa ha raccontato alcuni retroscena inediti della sua vita privata parlando per la prima volta della sua malattia. Intervistata dal settimanale Oggi, l’irresistibile comica e conduttrice televisiva ha rivelato: “ho scoperto di avere una patologia congenita, una cardiomiopatia ipertrofica. E’ un disturbo ereditario: ce l’aveva pure mio padre, che purtroppo era morto l’anno prima”. La Follesa ha scoperto per caso di essere affetta di questa patologia mentre si trovava alla guida della sua auto: “a un certo punto mi si è annebbiata la vista. Ma soprattutto, non sentivo più il cuore battere, una sensazione tremenda. Oddio, cosa mi sta succedendo? Mi sono spaventata, temevo di morire dentro quella macchina. Per fortuna ho avuto la lucidità di accostare l’auto e aspettare”. Con queste parole Katia ha ricostruito quel terribile momento, che l’ha portata poi a scoprire la malattia con cui da anni deve convivere.

Katia Follesa: problemi per una seconda gravidanza?

Da quel girono la vita di Katia Follesa è cambiata per sempre. L’attrice e comica, infatti, deve convivere con questa patologia che sta tenendo a bada con una cura mirata come ha raccontato sempre dalla pagine di “Oggi”: “sto seguendo una terapia di betabloccanti, e dovrò farlo a vita. Devo prendere pastiglie ogni giorno, ma la malattia è sotto controllo e per ora non sono previsti interventi chirurgici”. Oltre a dover prendere ogni giorno delle pillole, la Follesa deve sottoporsi ogni sei mesi ad un ciclo di controlli e le sue condizioni di salute non le consentono di praticare sport a livello agonistico. La simpaticissima Katia è felicemente sposata con Angelo Pisani, il collega conosciuto durante la sua esperienza a Zelig. Dopo un periodo di crisi, la coppia è più felice che mai grazia anche alla piccola figlia Agata. In merito alla gravidanza, la Follesa ha raccontato di non aver avuto alcun problema durante la gravidanza, anche se i dottori le avevano parlato di una possibilità del 50% di ereditarietà da parte del neonato. Per fortuna non è successo, anche se la cosa non è da escludersi in caso di un secondo figlio: “Prima lo escludevo, ora non ne sono più così sicura” ha detto Katia preoccupata quindi per una seconda gravidanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA