Claudio Bisio/ “Sanremo? Mai più. In Rai c’è timore per ogni cosa”

- Stella Dibenedetto

Claudio Bisio dice no a ad una nuova esperienza sul palco del Festival di Sanremo: “mai più. In Rai c’è il timore per tutto”, svela l’attore-conduttore.

claudio bisio sanremo 2019
Claudio Bisio, Sanremo 2019

Claudio Bisio non ha alcuna intenzione di tornare sul palco del Festival di Sanremo. L’esperienza fatta poco meno di un mese fa accanto a Claudio Baglioni e Virginia Raffaele è più che sufficiente. A dichiararlo è proprio Bisio in un’intervista rilasciata ai microfoni de La Repubblica in cui svela di aver respirato un clima faticoso e pesante in cui c’era il timore anche di fare una semplice battuta. “Non parlerei di pressioni o censura, ma proprio di clima Rai: pesante, faticoso. C’era timore per ogni cosa. Dovevo spaccare tutto, alla fine l’unica cosa che ho fatto è stata dire: Ecco a voi la canzone…“, ha spiegato Claudio Bisio che, sul palco del Teatro Ariston, non ha avuto la libertà che gli avrebbe permesso di tirare fuori il suo spirito ironico, sfoggiato per tanti anni sul palco di Zelig. Bisio, sette anni fa, fu ospite di Sanremo, ma all’epoca, ricorda oggi l’attore-conduttore, fu sicuramente più facile: “L’altra mia unica volta a Sanremo, da ospite della finale, sette anni fa, ed eravamo pure sotto elezioni, fu più facile: arrivai con un monologo forte, duro, che partiva anticasta e finiva con un pugno nello stomaco verso noi italiani. Stavolta era tutto più complicato”, ammette Bisio.

CLAUDIO BISIO: LA CANZONE CON MICHELLE HUNZIKER

Uno dei momenti che sono piaciuti di più al pubblico è quello che ha visto Claudio Bisio duettare con Michelle Hunziker. Il siparietto tra i due, però, ha sollevato diverse polemiche per il testo della canzone. “Con Michelle Hunziker abbiamo fatto ‘La lega dell’amore’, un pezzo di un mio spettacolo di 25 anni fa, inserito poi in un disco con Elio e le storie Tese. Il ritornello è ‘gioia fratellanza cuore amore mamma t’amo e nulla più’… Beh, non sa i problemi. È stata sollevata perfino la par condicio, perché c’era ‘lega’. Io in Rai c’ero stato 25 anni fa con ‘Cielito lindo’, la Rai di Guglielmi, Frassa… È tutto cambiato, sospettoso. Certo, è cambiato anche il mondo, si è incattivito. Sui social mi dicono cose come ‘sporco comunista‘”, spiega con un pizzico di delusione Bisio. L’esperienza come conduttore di Sanremo, dunque, non è stata positiva al % per Bisio che, con un pizzico maggiore di libertà, avrebbe sicuramente mostrato un altro spettacolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA