Gue Pequeno a Sanremo 2019/ Frecciatina di Pio e Amedeo: “vestito come la scimmia di Remì”. Il rapper sbotta

- Stella Dibenedetto

Gue Pequeno ospite di Mahmood durante la serata dei duetti di Sanremo 2019: Pio e Amedeo lanciano una frecciatina sul look, il rapper sbotta.

gue pequeno
Gue Pequeno replica a Pio e Amedeo

Gue Pequeno è stato uno dei tanti artisti che, durante la quarta serata del Festival di Sanremo 2019 è salito sul palco del Teatro Ariston per accompagnare il giovane Mahmood. I due rapper hanno regalato al pubblico una versiona particolare della canzone in gara “Sodi”. La performance dei due rapper ha naturalmente diviso il pubblico, ma ad attirare l’attenzione dei telespettatori è stato soprattutto il look di Gue Pequeno, finito nel mirino di Pio e Amedeo. Il duo comico foggiano, dopo essere stato il protagonista di uno dei momenti più visti della tseconda serata, hanno commentato l’outfit di Gue Pequeno lanciandogli una frecciatina sui social. Il commento di Pio e Amedeo è arrivato a destinazione al punto che Gue Pequeno, perdendo la pazienza, ha replicato stizzito.

GUE PEQUENO REPLICA A PIO E AMEDEO: “LE UNICHE SCIMMIE SIETE VOI”

Il completo rosso indossato da Gue Pequeno sul palco del Teatro Ariston è stato sicuramente uno dei più commentati sul web tra gli outfit dei cantanti presenti alla quarta serata del Festival di Sanremo 2019. Pio e Amedeo che, durante la loro ospitata avevano indossato un eegante completo scuro, hanno commentato così, su Instagram Stories, la scelta del rapper: “Gue Pequeno vestito come la scimmietta di Dolce Remì”. La replica di Pequeno non si è fatta attendere. Il rapper ha così pubblicato una storia su Instagram in cui prima chiarisce il senso del richiamo al titolo della canzone portata al Festival da Achille Lauro “Adesso piango sulla Rolls Royce” e poi ha replicato a Pio e Amedeo. “È stato bellissimo partecipare al Festival. Ad Achille Lauro va il mio rispetto. E già che ci sono volevo dire a Pio e Amedeo che le uniche scimmiette sono loro”, ha scritto il rapper la cui storia, poi, è stata pubblicata dal duo comico foggiano con la didascalia – “un permalosissimo Gue Pqueno”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA