VERA GEMMA: “MIO PADRE GIULIANO UN MITO”/ “Con lui un’infanzia meravigliosa”

- Stella Dibenedetto

Vera Gemma ricorda il padre Giuliano a Vieni da me: "era una persona davvero umile. Per me era un mito e di lui mi manca...".

vera gemma 640x300 Vera Gemma a Vieni da me

Agli occhi di tutti, Giuliano Gemma è stato un vero divo del cinema italiano, ma per Vera Gemma è stato soprattutto un padre che ha dato a lei e alla sorella un’infanzia meravigliosa. La figlia di Giuliano Gemma, infatti, ricorda quell’infanzia e quell’adolescenza vissuta sul set, nascosta in un angolo per non disturbare le riprese del film, ma sognando quella che era una realtà surreale. Una vita bellissima, ma che Giuliano Gemma faceva in modo di rendere normale riportando sia lei che la sorella con i piedi per terra ricordando loro che erano più fortunate di atre persone, ma sicuramente non superiori degli altri. Quello di Vera Gemma è un ricordo toccante e ricco d’amore, dunque, per il padre Gemma di cui, ancora oggi, a distanza di sei anni, sente fortemente la mancanza al punto da lasciarsi andare spesso alle lacrime non essendo riuscita a piangerlo come avrebbe voluto quando un incidente lo ha portato via (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

VERA GEMMA RICORDA IL PADRE GIULIANO

Nel giorno della Festa del Papà, dopo i ricordi di Massimo D’Apporto, Caterina Balivo fa un grande regalo ai fans di Giuliano Gemma ospitando la figlia Vera Gemma per un ricordo inedito del padre. “Papà era una persona umile. Ci ha sempre detto: ricordate che il fatto di essere figli di un attore importante, non significa che siete più importanti di altri. Caso mai significa che siete più fortunate“, comincia così il ricordo di Giuliano Gemma nelle parole della figlia Vera. Giuliano Gemma è venuto a mancare il 1° ottobre 2013 per un incidente: “io ero a Los Angeles. Quindi ho dovuto trovare subito la lucidità per trovare l’aereo, tornare, partecipare al funerale con dignità trattenendo il dolore che oggi spesso sfogo piangendo improvvisamente da sola”, confessa Vera Gemma ricordando il giorno in cui ha saputo della morte del padre. “Adesso mi manca il suono del campanello perchè lui veniva all’improvviso senza avvisare. Noi siamo cresciute su set dei film. Ho avuto un’infanzia e un’adolescenza surreale”.

VERA GEMMA: “LE MIE AMICHE ERANO PAZZE DI MIO PADRE GIULIANO”

Giuliano Gemma è stato un vero mito del cinema italiano, ma per Vera Gemma era soprattutto il suo papa: “Per me mio padre era un mito: io lo adoravo, lo trovavo bellissimo e per vederlo andavo al cinema con mia sorella e la baby sitter per vedere i suoi film”, spiega la figlia del divo italiano. Bellissimo e molto corteggiato, Vera ricorda di aver sentito tantissime volte i commenti delle amiche sulla bellezza del padre: “Tutte le mie amiche erano pazze di lui. Era bello, si faceva apprezzare dalle donne”, confessa Vera Gemma che poi, ricordando il giorno in cui ha cominciato a lavorare al documentario, aggiunge – “Quando ho cominciato a lavorare al documentario, lui era contrario perchè non voleva essere omaggiato. Io, però, gli dissi di lasciarmi lavorare e di giudicare dopo. Poi si appassianò a questo documentario e mi disse che ero brava”. Giuliano Gemma ha fatto 110 film di cui solo 17 western, ma lui per il pubblico è sempre stato il cowboy italiano e “lui non l’ha mai rinnegato”. Tantissime le donne con cui Giuliano Gemma ha lavorato. Oggi, Vera Gemma dice: “Io sospetto che lui abbia avuto un flirt con Ursula Andress con cui ha fatto due film, ma non ho mai trovato prove. Erano due bellissimi e anche se hanno avuto un flirt hanno fatto bene”. Craig Warwick, poi, confessa di aver sentito la presenza di Giuliano Gemma e invita Vera a vivere e a non piangere più per lui perchè Giuliano sta bene.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cinema e Tv

Ultime notizie