Gabriella Pession/ “Depressione? Ero a pezzi, poi…”

- Stella Dibenedetto

Gabriella Pession racconta il dramma della depressione, superata grazie al suo carattere e al lavoro di attrice: “ero a pezzi, ma poi…”.

gabriella_pession_fb
Gabriella Pession

Bellissima e molto apprezzata da pubblico e critica, Gabriella Pession, sempre sorridente e disponibile, ha alle spalle un periodo buio: quello della depressione. Un male oscuro che l’ha colpita quando, da pattinatrice professionista, si è ritrovata a dover dire addio allo sport e alle gare agonistiche a causa di un infortunio. Una batosta per la Pession che, come racconta in una lunga intervista rilasciata ai microfoni del settimanale Nuovo, è caduta in un buco nero. “Ero pattinatrice sul ghiaccio, ma a causa di un infortunio ho dovuto rinunciare alla mia grande passione. Una rinuncia devastante per me. Quello sport era il mio mondo. E’ stato come tagliare un pezzo della mia identità, doverla seppellire e metterla nel cassetto. Faticavo a rimettermi in piedi e a guardare il futuro”, racconta oggi l’attrice de La porta rossa 2.

GABRIELLA PESSION: LA RINASCITA DOPO LA DEPRESSIONE

Se da un lato, la vita ha giocato un brutto scherzo a Gabriella Pession, dall’altro le ha aperto le strade della recitazione che è stata la sua salvezza. L’attrice, infatti, spiega di essersi rimessa in piedi per l’improvvisa passione per la recitazione che l’ha aiutata a superare il dolore per aver dovuto forzatamente rinunciare al pattinaggio. “Mi ha salvato il mio carattere ottimista. Se è successo questo, vuol dire che ci sarà qualcos altro in arrivo per me. Poi ho cominciato a recitare ed è cambiato il corso della mia vita” – racconta l’attrice – “se non venissi dall’agonismo sportivo che mi ha dato rigore e disciplina, non sarei la professionista che sono. L’esperienza del pattinaggio e la ferita che mi ha procurato hanno avuto un risvolto positivo”. Oggi, Gabriella Pession può considerarsi soddisfatta per il grande affetto che il pubblico nutre nei suoi confronti.

GABRIELLA PESSION: LA MATERNITA’ E I PROGETTI PER IL FUTURO

Il grande successo di Gabriella Pession, però, si chiama Giulio, il figlio che l’attrice ha avuto dal marito Richard Flood. “La nascita di un figlio è qualcosa di meraviglioso e che cambia la vita in meglio, ma i primi mesi dalla nascita sono difficili” – spiega l’attrice che, ricordando i giorni in cui il figlio era un neonato, dice – “nei primi tempi non volevo rimanere da sola e cambiarlo. Con la nascita di un figlio tutto cambia intorno a te: anche per una madre che deve costruirsi una nuova identità è una seconda rinascita”, aggiunge. Attualmente in onda con la seconda stagione de La porta rossa, Gabriella Pession ha tanti altri progetti in ballo: “sarò in tv per un documentario in onda su Sky. Poi girerò una nuova serie per Mediaset dal titolo Oltre la soglia. E, infine, spero di tornare in teatro ancora una volta con After Miss Julie in cui ho recitato accanto a Lino Guanciale”, conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA