PAOLO VALLESI/ Il rilancio passa anche da qui… (I Soliti Ignoti speciale Vip)

- Fabio Belli

Paolo Vallesi sarà ospite su Rai 1 nella puntata di “Soliti Ignoti Speciale VIP” proprio dopo il trionfo a Ora o Mai più. Stasera niente competizione, solo festa.

Paolo Vallesi
Paolo Vallesi, Che tempo che fa

Anche Paolo Vallesi è tra gli ospiti de I Soliti Ignoti speciale Vip con tantissimi protagonisti che si sono alternati sul palcoscenico di Rai Uno. L’artista ha vissuto un vero e proprio rilancio grazie alla vittoria di Ora o mai più 2 e la sua nuova vita passa anche da qui. L’autore de “La forza della vita” ha dimostrato ancora una volta di avere grandissimo talento e che non era giusto per lui essere terminato nell’oblio. Stasera si esibirà in un medley come ha anticipato Amadeus. Paolo Vallesi è salito sul palcoscenico proprio dopo aver visto cantare Gigi D’Alessio, è molto probabile che i due canteranno ancora una volta insieme. Attenzione dunque ai prossimi minuti quando Paolo salirà nuovamente sul palcoscenico, vedremo come si comporterà ma il successo sembra già scritto. (agg. di Matteo Fantozzi)

“PERCHÈ HO DEDICATO LA VITTORIA A MIO FIGLIO”

Paolo Vallesi sarà ospite della puntata in onda sabato sera, 9 marzo, su Rai 1 di “Soliti Ignoti Speciale VIP”. Il cantautore toscano è stato uno dei nomi emergenti di punta della musica italiana all’inizio degli anni Novanta. La vittoria a Sanremo Giovani e il terzo posto nella categoria big sembravano il preludio all’inizio di una carriera in crescendo, con una voce graffiante che ricordava quella del conterraneo Marco Masini, ma una vena malinconica e delicata in più che sembrava aprire una strada cantautorale molto proficua per Vallesi. Invece col passare degli anni la carriera del cantante si è progressivamente arrestata e Paolo Vallesi è arrivato a un passo dal dimenticatoio, prima di trovare recentemente la sua grande rivincita con la partecipazione al programma “Ora o Mai Più” sulla Rai, dedicato proprio ad artisti in cerca di rilancio. Paolo Vallesi si è aggiudicato la vittoria finale sotto la guida della sua coach Ornella Vanoni ed ora si presenterà all’appuntamento su Rai 1 al culmine di una nuova impennata di popolarità.

L’OCCASIONE A “ORA O MAI PIU'”

In un’intervista Paolo Vallesi ha raccontato come l’esperienza nel programma televisivo “Ora o mai più” l’abbia aiutato a superare momenti particolarmente difficili, in cui credeva che la sua carriera fosse arrivata ad un punto morto: “Ho sempre continuato a fare musica anche nei momenti più difficili. Ho composto per gli altri, ho fatto il produttore, cosa che faccio ancora e non ho mai abbandonato la passione per la musica che, a volte mi ha fatto vivere in modo più generoso, in altri casi mi ha fatto semplicemente sopravvivere. Lavorando con Ornella Vanoni come coach ad Ora o Mai più, oltre ad aver scoperto la grande artista che tutti conosciamo, ho scoperto anche una grande donna.”. Una situazione che sicuramente ha aiutato Vallesi a rilanciarsi forse nel momento più difficile della sua avventura da cantautore: sparito dai radar, l’esperienza televisiva lo ha aiutato a tornare in auge e nei cuori del pubblico, e la sua presenza a “Soliti Ignoti Speciale Vip è sicuramente molto attesa.

LA DEDICA AL FIGLIO DOPO LA VITTORIA

Questo nonostante oltre a quelli professionali, Paolo Vallesi abbia dovuto affrontare momenti molto difficili anche a livello personale, a partire dalla fine del matrimonio con Cinzia, madre di suo figlio Francesco: “Resta un rapporto meraviglioso e non solo per il bene di nostro figlio Francesco, ma per il rispetto e l’affetto che ci lega. L’amore si trasforma: lei ha un nuovo compagno e io ho una nuova compagna da poco, si chiama Sara.” E proprio la famiglia è stata al centro dei suoi pensieri nelle dediche dopo il trionfo televisivo in “Ora o Mai Più”: “Mi è venuto di fare una dedica in diretta a mio figlio. Ho visto i suoi occhi pieni di orgoglio ed ho capito quanto poteva significare anche per lui. Allora l’ho chiamato sul palco: è stato un momento bellissimo e irripetibile. La vittoria l’ho dedicata a mio figlio, ma non solo: c’è anche il pubblico e tanti affetti nella mia vita. L’ultima cosa importante che avevo vinto nella vita era il Festival di Sanremo del 1991 e non c’erano gli smartphone. Sono stato dalla fine della trasmissione fino alle cinque del mattino a rispondere a tutti i messaggi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA