ALBA PARIETTI/ “Voglio una mia trasmissione. Ho poche amiche in tv…”(Vieni da me)

- Dario D'Angelo

Alba Parietti si racconta senza freni a Caterina Balivo nella puntata di Vieni da me: le parole sulla lite con Selvaggia Lucarelli finita in tribunale.

alba parietti 2019 vieni da me
Alba Parietti a Vieni da me
Pubblicità

C’è Alba Parietti nella puntata di oggi di Vieni da me. Nelle domande al buio la showgirl parla del suo carattere con Caterina Balivo:”In apparenza sono molto forte, ma ho delle grandi fragilità. Io non ho mai fatto male volutamente ad una persona che non me ne ha fatto, ma se qualcuno ferisce me o una persona che mi è vicina, lì non ho limiti, divento come un gatto nero appeso agli zebedei! Mia madre mi chiamava “Malefica” come la strega di Maleficent”. La Parietti parla del suo ruolo di opinionista tv: “A volte mi soddisfa e a volte no, io studio settimane su settimane su ospiti e argomenti. Quando sono preparata e non mi viene dato lo spazio che so di meritare non mi soddisfa. Ho grandi rapporti con tutte le reti ma non mi piace entrare nelle questioni personali, la gente sa quando sono in grado di dare il meglio. Perché non mi danno un programma se lo share che sale quando ci sono io? Mi fa piacere perché posso divertirmi. Io non sottovaluto né il reality, né il varietà né la politica. Quelli bravi sono Sgarbi, Vladimir Luxuria, Mughini…una donna? La D’Eusanio…”.

Pubblicità

ALBA PARIETTI A VIENI DA ME

Nella sua intervista Alba Parietti si racconta a Caterina Balivo:”Quando finisce la passione posso anche tradire. Poi vieni attratto da altre cose, ti annoi..I miei ex sono tutti i miei migliori amici. Sono diventata amicissima di tutte le ex…Ada Alberti? Spero che mi dia un oroscopo in cui dice non che trovo l’amore ma che mi diano la mia trasmissione televisiva. In testa ho due cose, un libro e un programma dove io sono autrice. La mentalità, il cuore, l’anima dev’essere la mia, altrimenti non funziona. Se mi sono mai pentita di qualcosa che ho detto? Amareggiata che per una rissa di queste che si creano abbiamo dovuto scomodare magistratura ecc. perché se uno mi querela perché si sente offesa lo stesso vale per me. Siccome la signora in questione dice che mi porterà davanti ai giudici veri ci andiamo in due, dopodiché mi sarebbe piaciuto che la cosa fosse finita lì”. Alba prosegue:”Sono stata pugnalata da persone di cui mi fidavo tantissimo, non da colleghe perché non gli ho mai riposto una fiducia tale. Se parlo male di qualcuno è perché mi ha davvero fatto cose scorrette. Rapporti di amicizia? La Venier, la Littizzetto…con le amiche è capitato di dividermi alle volte qualche fidanzato e questo non era molto piacevole. Nella mia vita non mi è mai capitato di fare nemmeno la cretina per dieci minuti col fidanzato di una mia amica. Ne ho perdonato tante persone che mi hanno fatto questo: a distanza di tempo ne ho perdonato. Non sono buona: si chiama manifesta superiorità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità