Jimmy Bennett indagato per diffamazione/ Accusò in tv: “Violentato da Asia Argento”

- Emanuela Longo

Jimmy Bennett indagato dalla procura di Roma per diffamazione dopo le accuse rivolte ad Asia Argento. In tv disse “mi ha violentato”

Jimmy Bennett
Jimmy Bennett a Non è l'Arena

Colpo di scena nella vicenda che vede protagonista Asia Argento – questa volta nei panni della presunta carnefice – e il giovane Jimmy Bennett, attore 22enne che nei mesi scorsi raccontò in tv di essere stato violentato dalla regista romana. “Sì, Asia Argento mi ha violentato”, raccontava, ospite di Massimo Giletti a Non è l’Arena, il giovane Bennett lo scorso 23 settembre. A distanza di quasi sette mesi da quelle dichiarazioni choc, però, la procura di Roma avrebbe deciso di iscrivere il giovane accusatore di Asia Argento nel registro degli indagati con l’accusa di diffamazione. A darne notizia è il quotidiano La Repubblica, secondo il quale la procura capitolina avrebbe inviato negli Stati Uniti la notifica per l’elezione di domicilio, atto utile a comunicare l’iscrizione nel registro degli indagati con la conseguente nomina di un avvocato. I fatti raccontati in diretta tv da Jimmy su La7 risalirebbero al 2013, quando il giovane era ancora minorenne (sarebbe diventato maggiorenne dopo pochi mesi). Alle accuse di presunte violenze, l’attrice e regista nostrana, simbolo del #MeToo, aveva respinto con forza le accuse, negando inizialmente di aver fatto sesso con il ragazzo.

JIMMY BENNETT INDAGATO DALLA PROCURA DI ROMA

Solo dopo che gli sms intercorsi tra i due vennero a galla – nei quali Asia Argento ammetteva di essere finita a letto con il giovane amico – la sua versione cambiò. L’attrice svelò, quindi, di essere stata aggredita dal giovane. Sarebbe potuto nascere uno scandalo e per questo, all’epoca dei fatti, la Argento su consiglio dell’allora compagno – poi suicida – Anthony Bourdain, decise di pagare quasi 400mila euro a Bennett inviando però solo la prima rata ed bloccando gli assegni dopo che la notizia venne alla ribalta. Anche per questa vicenda la Argento fu costretta ad abbandonare, suo malgrado, il suo ruolo di giudice a X Factor. Repubblica, nell’annunciare il colpo di scena, commenta: “Se l’accusa dovesse reggere, e la reputazione dell’Argento dovesse essere oltraggiata dall’eventuale affermazione falsa di Bennett, l’intera vicenda che ha travolto l’attrice italiana cambierebbe radicalmente. Da persecutrice a vittima di un grande imbroglio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA