Rocco Schiavone 2/ Anticipazioni puntate 7 novembre e 31 ottobre: un cadavere collegato al vice-questore

- Hedda Hopper

Marco Giallini torna a vestire i panni di Rocco Schiavone nella seconda stagione della fiction di Rai1, cosa succederà nella terza puntata in onda questa sera?

rocco schiavone 2018 fiction poster 640x300
Rocco Schiavone

Rocco Schiavone 2 torna tra una settimana con l’episodio “Prima che il gallo canti”, quarta puntata di questa nuova stagione della serie con Marco Giallini protagonista. Il vicequestore sarà collegato a un omicidio, visto che tra le colline di Castel di Decimo sarà ritrovato un cadavere con nelle tasche un biglietto con il suo numero di telefono. Rocco sarà costretto a tornare a Roma per cercare di chiudere alcune situazioni legate al passato, cercherà di scoprire dunque cosa ci facesse un suo riferimento personale nelle tasche di una persona uccisa. La vittima si scoprirà essere legata a Enzo Balocchi visto che si dovrà arrivare addirittura all’ambasciata dell’Honduras. per tutto il resto però dovremo aspettare una settimana quando la serie televisiva tornerà in onda sui canali della Rai. (agg. di Matteo Fantozzi)

COSA È SUCCESSO A SEBASTIANO?

Cosa è successo a Sebastiano durante la puntata di stasera di Rocco Schiavone 2? A Roma l’uomo sembra aver perso la testa e arriva a minacciare fisicamente la figlia di Enzo Baiocchi per cercare di ritrovarlo. Quest’ultimo ha deciso di chiedere rifugio a un malvivente sudamericano di nome Juan Gonzalez Barrio. Con questo aveva lavorato in passato e sapeva che poteva regalargli una nuova identità. Rocco Schiavone intanto è ancora alle prese con il caso del transessuale strangolato insieme a Michela Gambino. Ha iniziato a pensare in maniera un po’ complottista come aveva già fatto in passato per diversi motivi. Non è facile però ritrovare una soluzione a un caso che al momento non ha molte vie d’uscita. Rocco però ha sempre un asso nella manica e anche stasera troverà il modo di stupirci per chiarire il caso e darci una soluzione. Vedremo se poi Sebastiano riacquisterà lucidità ed eviterà di compiere gesti in grado di complicare inevitabilmente anche la sua vita. (agg. di Matteo Fantozzi)

UN TRANS STRANGOLATO, CHI L’HA UCCISO?

Nel terzo episodio di Rocco Schiavone 2 il protagonista si trova a scorgere, grazie a un uomo, il corpo senza vita di una transessuale di identità sconosciuta. Avvicinandosi si rende subito conto che c’è stata violenza, questa infatti è stata strangolata. Rocco sarà costretto quindi a lasciare un po’ solo Gabriele, intento a recuperare per non farsi bocciare, per seguire le vicende e cercare di capire chi ha commesso l’omicidio. Sicuramente sarà una puntata piena di colpi di scena con l’investigatore pronto a dimostrare ancora tutta la sua personalità. Servirà la collaborazione con il commissario della polizia scientifica Michela Gambino per cercare di capire cosa è accaduto ed evitare di vivere altre complicazioni perché di fatto c’è un assassino a piede libero. Al momento però non si sa proprio nulla di questi e se sia uno che ha già compiuto diverse volte questi episodi oppure se si è trattato solo di un caso. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE PAROLE DI MARCO GIALLINI SUL VICEQUESTORE

Continua questa sera, mercoledì 31 ottobre, in prima serata su Rai2 alle 21.25, la nuova stagione della fiction poliziesca Rocco Schiavone. L’attore Marco Giallini torna in tv per la felicità dei suoi fan con la terza puntata di questa attesissima seconda stagione. In una recente intervista a Blogo, Giallini ha proprio parlato di Schiavone e del peso di questo personaggio. L’attore ha ammesso: “Non mi sento schiacciato da Schiavone. Ho fatto 55 film, continuerò a fare cinema, se Dio vuole, con successo. – ha ammesso, per poi continuare – Ho trovato una certa continuità, secondo alcuni pure troppa. No, non mi sento schiacciato, non mi schiaccia nessuno, mi schiaccio da solo.” Intanto il pubblico è in trepida attesa di scoprire come il vicequestore riuscirà a risolvere l’ennesimo caso di omicidio avvolto dal mistero, in onda questa sera. Riuscirà a trovarne la soluzione? (Aggiornamento di Anna Montesano)

LE COSE PER SEBASTIANO VANNO MALE

La nuova puntata della seconda stagione di Rocco Schiavone, andrà in onda questa sera, mercoledì 31 ottobre, in prima serata su Rai2 a partire dalle 21.25. Marco Giallini torna in onda vestendo ancora una volta i panni del vicequestore Rocco Schiavone, poliziotto dal grande talento ma con un carattere schivo e controverso. Dopo l’esordio boom del primo episodio, siamo arrivati al terzo appuntamento. Schiavone si ritrova costretto dagli eventi a lavorare in una città che decisamente odia: Aosta. Mentre Rocco si reca in questura al fianco di Gabriele per dargli ripetizioni e provare a salvarlo dalla bocciatura, un pedone intravede un corpo senza vita emergere nella Dora. Si tratta di una donna transessuale di identità ignota, morta soffocata. Rocco quindi, dovrà interfacciarsi con Michela Gambino, commissario della polizia scientifica che, oltre ad alimentare un grande numero di teorie complottiste, ha anche rilevato l’ufficio del vice-questore. Le cose per Sebastiano non stanno andando bene e pare impazzire: minaccia fisicamente la figlia di Enzo Baiocchi nel tentativo disperato di rintracciarlo. Baiocchi, pur di fuggire, domanda ospitalità e documenti nuovi a Juan Gonzalez Barrio, un malvivente sudamericano. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA TRAMA E IL CAST

Anche questa sera, mercoledì 31 ottobre, torna Rocco Schiavone, il vicequestore romano trapiantato ad Aosta, protagonista dell’omonima fiction ispirata ai gialli di Antonio Manzini e interpretato da Marco Giallini. Sarà una puntata ricca di misteri da risolvere, a partire dal ritrovamento del corso del cadavere di Dora. Ma ci sarà molto di più. A Roma, mentre tutti sono impegnati col mistero del ritrovamento nel fiume, Sebastiano sembra aver perso il senno: minaccia fisicamente la figlia di Enzo Baiocchi nel tentativo disperato di trovarlo. Baiocchi, cercando di fuggire, chiede ospitalità e documenti nuovi a Juan Gonzalez Barrio, un malvivente sudamericano. Ricordiamo che oltre a Marco Giallini, il cast di Rocco Schiavone 2 è composto da Italo Pierron, interpretato da Ernesto D’Argenio, Caterina Rispoli (Claudia Vismara), i maldestri D’Intino e Deruta, rispettivamente Christian Ginepro e Massimiliano Caprara, Gino Nardella sarà ancora Casella. (Aggiornamento di Anna Montesano)

QUESTA SERA LA TERZA PUNTATA

Marco Giallini è pronto a rimettersi nei panni dell’irriverente vicequestore nato dalla penna di Antonio Manzini  in Rocco Schiavone 2. La fiction di successo di casa Rai continua ad andare in onda con un ottimo riscontro di pubblico nonostante la difficile concorrenza del mercoledì sera. Ancora una volta al caso orizzontale si unirà quello verticale e, in particolare, toccherà a Rocco occuparsi non solo di Gabriele ma anche della sua ossessione, Baiocchi. In particolare, nel nuovo appuntamento in onda su Rai2 oggi, mercoledì 31 ottobre alle 21.20, il vice questore si recherà in questura assieme a Gabriele per dargli ripetizioni e provare a salvarlo dalla bocciatura. Non tutto fila liscio però quando arriva una chiamata che lo riporta a lavoro, un passante scorge un corpo senza vita galleggiare nella Dora. Secondo le prime anticipazioni di questa terza puntata sembra che si tratta i una donna transessuale di identità sconosciuta, strangolata.

LE ANTICIPAZIONI DELLA TERZA PUNTATA

Sul caso della serata, Rocco non sarà l’unico a mettersi a lavoro visto che dovrà confrontarsi con Michela Gambino, commissario della polizia scientifica che, oltre a nutrire un grande numero di teorie complottiste, ha anche rilevato l’ufficio del vice-questore. In Rocco Schiavone 2 tutto cambierà per il personaggio interpretato da Marco Giallini visto che a Roma, intanto, Sebastiano sembra aver perso il senno. Le sue indagini continuano nel tentativo di trovare Baiocchi ma sembra proprio che quest’ultimo, pur di fuggire, chiederà ospitalità e documenti nuovi a Juan Gonzalez Barrio, un malvivente sudamericano con cui ha lavorato in passato. Una scia di sangue rimarrà alle sue spalle, cos’altro succederà nella puntata di questa sera?  La scorsa settimana abbiamo lasciato Schiavone pronto a risolvere i nuovi casi di Aosta ma senza mettere da parte il suo passato tanto che, convocato dagli amici che sono preoccupati per Sebastiano, ha deciso di intervenire scendendo a Roma e su invito di Furio e Brizio. Solo in quel momento è venuto a galla un losco passato che Schiavone condivideva con l’amico che adesso vuole che lui gli restituisca il favore per fare giustizia con chi ha ucciso la sua Adela.





© RIPRODUZIONE RISERVATA