PROGRAMMI TV RAI/ Un medico in famiglia 8, Ballarò e The hard word. 5 marzo 2013

- La Redazione

Le reti Rai offrono un’ampia scelta di programmi per la prima serata di oggi, martedì 5 marzo 2013. Su Rai Uno andrà in onda in prima tv Un medico in famiglia 8

Tv_Telecomando_DiagonaleR439
Fotolia

Le reti Rai offrono un’ampia scelta di programmi per la prima serata di oggi, martedì 5 marzo 2013. Su Rai Uno andrà in onda in prima tv il secondo appuntamento dell’ottava stagione di Un medico in famiglia, fiction che ha conquistato gli italiani nelle precedenti stagioni e che vede il ritorno di Lino Banfi nel ruolo di Nonno Libero. Al suo fianco è confermato l’intero cast, di cui fanno parte Giulio Scarpati (nel ruolo di Lele), Milena Vukotic (nel ruolo di Enrica) e Margot Sikabonyi (che interpreta Maria) con i quali reciteranno anche alcune new entry. Gli episodi che andranno in onda il 5 marzo sono “Dolcissima Bianca”, nel corso della quale Bianca troverà un modo per raccogliere i soldi necessari per la casa ovvero una trasmissione tv di ricette, e “I ricordi non si vendono”, il cui protagonista assoluto è Nonno Libero, che cerca con ogni mezzo di riappropriarsi del berretto venduto dai nipoti, che rappresenta ricordi davvero senza prezzo. Diversa è la proposta di Rai Due su cui andrà in onda una puntata in prima visione del telefilm NCIS Los Angeles, con Chris O’Donnel e LL Cool J. Titolo della puntata è “Recluta”: il team di NCIS si trova a indagare su un possibile terrorista, un ex marine trovato a bordo di un aereo militare afgano. Su Rai Tre andrà invece in onda una puntata del celebre talk show d’attualità condotto da Giovanni Floris, Ballarò. Argomento della puntata sarà la formazione del nuovo governo a seguito delle recenti elezioni; in studio ci saranno diversi esponenti dei principali partiti italiani che si confronteranno sulle possibili decisioni del futuro esecutivo in fatto di spese pubbliche, lavoro, sanità e fisco.

Un film poliziesco, The hard word, sarà trasmesso su Rai 4. Diretto da Scott Roberts, con Guy Pearce e Rachel Griffiths, il film racconta di tre rapinatori di banche che, in seguito a un colpo andato male, si ritrovano dietro le sbarre dove si inventano un modo davvero originale per passare il tempo e riescono a farne un business. Un altro film, ma di genere drammatico, andrà in onda su Rai 5. Il suo titolo è In the mood for love. Due coppie di sposi di Honk Hong, i signori Chow e i signori Chan, si trasferiscono sullo stesso pianerottolo; ben presto, la signora Chan e il signor Chow scopriranno che i loro coniugi sono amanti e, nel tentativo di comprendere cosa abbia portato i due al tradimento, trascorrono molto tempo insieme provando loro stessi strane sensazioni. Un film cinese del 2000 il cui regista è Wong Kar-wai e gli attori principali sono Tony Leung, Gong Li, Maggie Cheung, Lai Chen e Rebecca Pan.

Rai Movie propone in prima serata il film Come Dio comanda, per la regia di Gabriele Salvatores. I protagonisti sono Filippo Timi ed Elio Germano che interpretano una coppia padre-figlio piuttosto complicata: un padre violento, misogino, nazista ed emarginato rispetto alla società e un figlio che ha nei suoi confronti sentimenti ambivalenti fatti di paura e di ammirazione. Uscito nel 2008, il film italiano è di genere drammatico e ha una durata di 103 minuti. Infine, Rai Premium propone la replica di una puntata di Un caso di coscienza, serie tv diretta da Luigi Perelli con Sebastiano Somma, Loredana Cannata, Barbara Livi e Stephan Danailov. Protagonista della serie è un avvocato che, dopo aver lasciato lo studio di prestigio in cui lavorava, decide di aprirne uno tutto suo per lottare insieme ai più deboli e poveri contro i ricchi e potenti. 

 

Programmi tv Rai, martedì 5 marzo 2013

Rai Uno ore 21,10 Un medico in famiglia 8, fiction

Rai Due ore 21,05 NCIS: Los Angeles, telefilm

Rai Tre ore 21,05 Ballarò, talk show

Rai 4 ore 21,10 The hard word, film

Rai 5 ore 21,15 In the mood for love, film drammatico

Rai Movie ore 21,15 Come Dio comanda, film drammatico

Rai Premium ore 21,10 Un caso di coscienza, serie tv

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori