ASCOLTI TV/ Vince Tale e quale show, bene Baciamo le mani e Quarto Grado, così così Qualunquemente. 27 settembre 2013

- La Redazione

Carlo Conti con il suo Tale e quale show si conferma il re dei programmi televisivi del venerdì sera. Bene anche la fiction Baciamo le mani con Sabrina Ferrilli

telecomando_R439
InfoPhoto

Carlo Conti con la sua trasmissione Tale e quale show, si conferma essere il re del venerdì sera, ottenendo ascolti praticamente impareggiabili da parte dei propri concorrenti e nel caso specifico della sesta puntata della fiction Baciamo le mani con Sabrina Ferilli e Virna Lisi. Il programma di Conti, in effetti, presenta un format tale per cui, ben si sposa con le aspettative dei telespettatori con momenti buona musica indirizzata verso tanto amarcord con quel pizzico di comicità che visto i risultati, si mostra essere una scelta sempre azzeccata. Per quanto riguarda Baciamo le mani, c’è comunque da sottolineare come nonostante tutto il livello di ascolto ottenuto sia molto consistente. Una puntata che ha presentato diverse sorprese e che certamente ha appassionato tantissimo. Gabriella e Felicita stanno cercando in ogni modo di mettere al corrente Agnese del terribile piano che sta mettendo in essere Don Gillo, pronto a vendicarsi pesantemente nei riguardi della famiglia Vitaliano anche perché la stessa Felicita per salvare l’amato Vito, spara al figlio del boss che rimane ferito gravemente. Questo significa che per Vito e Felicita non c’è luogo al mondo nel quale potrebbero sentirsi al sicuro e quindi il loro progetto di scappare via per vivere in serenità il loro amore di fatto svanisce. Intanto, Don Gillo vuole per prima cosa uccidere gli uomini della famiglia Vitaliano, in maniera tale che le donne restino senza protezione. Fortunatamente il primo tentativo di uccidere Ruggero va a vuoto anche grazie ad un pizzico di fortuna ma certamente ciò non toglie che ce ne saranno degli altri nel proseguo della fiction. Decisamente positivo l’impatto che ha avuto sul pubblico, anche il film fantascienza Iron Man proposto nella prima serata di Italia, e che in pratica essendo il primo capitolo della saga, racconta come nasce il mito di questo amato supereroe che fa della tecnologia il proprio punto di forza. Allo stesso modo è andato molto bene anche il surreale film comico Qualunquemente con Antonio Albanese e che vede una sorta di boss della ndrangheta alla prese con una competizione elettorale per salvaguardare i propri interessi. Bene Quarto Grado con Gianluigi Nuzzo e Sabina Scampini, nel corso del quale è stato trattato quanto accaduto nel processo d’appello per l’omicidio di Melanie Rea senza perdere d’occhio gli altri casi di cronaca nera del panorama italiano. In leggera risalita anche Virus – Il contagio delle idee che pare aver beneficiato del cambiamento della collocazione temporale della messa in onda. Dunque, l’appuntamento con Tale e quale show su Rai Uno è stato seguito da 5 milioni e 579 mila teleutenti con share del 24,29%. La sesta puntata di Baciamo le mani su Canale Cinque ha tenuto sintonizzati circa 4 milioni e 970 mila individui per uno share del 19,45%. Il film fantascienza Iron Man con Robert Downey Jr. trasmesso su Italia Uno ha elettrizzato circa 2 milioni e 332 mila individui con share del 9,94%. Il film comico di Rai Tre Qualunquemente con Antonio Albanese ha ottenuto un ascolto medio da parte di 2 milioni e 272 mila italiani per uno share dell’8,8%. La trasmissione d’inchiesta Quarto Grado su Rete Quattro, ha consentito la soddisfazione mediatica di 1 milione e 434 mila teleascoltatori per uno share del 6,29%. I dibattiti emersi nel programma di Rai Due, Virus – Il contagio delle idee con Nicola Porro, ha conquistato l’attenzione da parte di 775 mila persone con relativo share del 3,25%. Il film trasmesso su La7 ed intitolato Senza via di scampo, è entrato virtualmente nelle abitazioni di 581 mila individui con share del 2,41%. 

Nella seconda serata c’è da registrare un grandissimo risultato conseguito da Luca Telese con la puntata di Matrix che arriva addirittura a toccare i 2 milioni e 295 mila telespettatori con share dell’11,18% durante la prima fase. Grazie a ciò la sua è una vittoria effettivamente schiacciante soprattutto se si considera che il più vicino è il programma Tv7 in onda su Rai Uno e che ha raccolto 749 mila teleutenti davanti ai propri schermi con share del 10,41%. Italia Uno con un altro film avventuroso e nello specifico The Chronicles of Riddick, si è attestato su un seguito pari a 728 mila unità corrispondenti ad una fetta di share del 10,94%. Bene anche Rai Tre con la puntata della trasmissione Correva l’anno, capace di appassionare con i propri racconti ed i propri documenti storici, 670 mila italiani per una percentuale relativa del 3,66%. Il programma di Rai Due, Presunto Colpevole, ha ottenuto un netto di 316 mila sintonizzazioni per uno share del 3,93%. Il film thriller presentato sul palinsesto di Rete Quattro, The Cell 2 – La soglia del terrore, ha conquistato il consenso mediatico di 298 mila teleabbonati e share del 4,94%. Infine, il programma curato dalla redazione del Tg La7, Night Desk è stato visto da 77 mila persone con share dell’1,43%.

In maniera abbastanza sorprendente Affari tuoi continua a conquistare un pubblico superiore a quello di Striscia le notizia, di cui evidentemente non sono piaciute le novità introdotte in questa nuova stagione. Il contenuto di Rai Uno, infatti, ha ottenuto un netto di 4 milioni e 971 mila telespettatori (share del 19,19%) contro i 4 milioni e 718 mila (share del 18,09%) di quello Mediaset. Si mantiene sui 2 milioni e 185 mila individui e share dell’8,44% , il numero di persone che su Rai Tre si sono appassionate a guardare cosa accadeva nel contesto della soap Un posto al sole. Si conferma anche Italia Uno con le indagini nel mondo del crimine di CSI Miami con 1 milione e 633 mila contatti e share del 6,5%. Lilli Gruber con i suoi ospiti a Otto e mezzo (La7) è riuscita a coinvolgere circa 1 milione e 435 mila teleabbonati con share del 5,53%. Il rotocalco Quinta Colonna – Il quotidiano (Rete Quattro) ha fermato la lancetta dell’audience su un seguito di 1 milione e 275 mila telespettatori e share del 4,98%. Solo 824 mila persone hanno scelto il contenuto Una mamma imperfetta su Rai Due con share del 3,12%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori