ASCOLTI TV/ Il Grande Fratello 13 vince con il 24.25% di share. 26 maggio 2014

- La Redazione

Lunedì 26 maggio 2014 su Canale 5 la puntata finale del Grande Fratello 13 ha raccolto davanti al televisore 4.708.000 telespettatori pari al 24.25% di share

grande_fratello_logoR400
Grande Fratello

La finale del Grande Fratello 13 è riuscita a mettersi dietro tutti, ottenendo, proprio all’ultimo, un riscontro numerico di tutto rispetto. Dietro troviamo Bruno Vespa e il suo speciale, all’interno del quale si è analizzato il voto appena andato in archivio. Tra gli altri numeri va dato risalto al non positivissimo “arrivederci” di “Quinta Colonna”. Sono 4 milioni e 708 mila i telespettatori che hanno dato il proprio benestare a Canale 5 e al GF, decretando così la vittoria dell’emittente. Lo share è stato del 24.25%. La seconda posizione, andata a Rai Uno, è stata da quest’ultima raggiunta con 2 milioni e 820 mila persone ferme su “Porta a Porta – Come cambia l’Europa”. Lo share è stato del 12%.?Il terzo posto, con “Il codice Da Vinci”, se lo è garantito Italia 1. 2 milioni e 213 mila sono coloro che hanno scelto Tom Hanks. Lo share è stato del 9,51%. Il finale della della nuova serie “Resurrection” ha portato a non cambiare canale e a rimanere su Rai Due 1 milione e 826 mila persone. Lo share è stato del 6,73%. Buoni i numeri ottenuti da quella che addetti ai lavori e non chiamano la sorella minore di Rai Due, se pensiamo che sono stati 1 milione e 616 mila a sceglierla. A ottenere tali numeri, oltre che un 5,95% di share, è stato “Report”. Quindi, con 1 milione e 241 mila persone e uno share del 5,70%, che sicuramente avranno fatto piacere ai vertici di La7, ci imbattiamo in “Piazzapulita”. L’ultimo posto è occupato da Rete 4. 934 mila persone hanno dato in mano la propria serata a “Quinta Colonna”. L’appuntamento con Del Debbio, l’ultimo della stagione, ha dato alla rete un 4,07% di share. 

A dettare legge e a mettersi dietro tutti nelle ore successive è stata Rai Tre. 907 mila sono stati infatti gli italiani che si sono fermati su “Gazebo”. L’appuntamento, uno “speciale per le Europee”, ha segnato uno share del 4,56%. 564 mila coloro che sono stati invece attratte da “The Mist” e hanno quindi ritenuto fosse il caso di non lasciare la seconda emittente statale. È anche grazie a loro che la rete ha colto il 4,05% di share. La concorrente diretta della seconda classificata di ieri in questo “range” orario si è comunque ottimamente comportata, come testimonia il terzo posto ottenuto grazie ai 445 mila che hanno scelto “Chiambretti Supermarket”. Ovviamente parliamo di Italia Uno, che ha colto un 4,72% di share. Addirittura fuori dal podio è, come avrete capito, la prima emittente pubblica, la quale si è infatti dovuta infatti accomodare in quarta posizione. 428 mila sono coloro che hanno scelto “Quel che resta di mio marito”. Lo share non è stato ovviamente altisonante, essendosi fermato al 5,18%. Quindi, con numeri uguali in termini di persone ferme sulle rispettive frequenze, troviamo Rete 4 e La7. 201 mila sono infatti le persone che hanno scelto “Confessione Reporter” ed eguale è il numero di coloro che hanno optato per “TGLa7 Night Desk”. È fuori discussione che il risultato di La7 è di quelli assai positivi, considerando i numeri abituali del programma, ma tuttavia Rete 4 ha “arpionato” uno share più alto, seppur per un soffio. Infatti “Confessione Reporter” è arrivato al 2,39%, mentre La7 è giunta al 2,28%.

Nella fascia dell’access prime time sono 5 milioni e 19 persone sono infatti il numero che è stato sufficiente a “Striscia la notizia” per festeggiare. Lo share è stato del 19,16%. Questi i numeri della vittoria tanto attesa da Canale 5. L’affermazione è stata abbastanza netta, perché sono stati 4 milioni e 712 mila quelli che non hanno cambiato abitudini e hanno quindi fermato il telecomando su “Affari Tuoi”. Lo share è stato del 18,11%. Si può dire che, seppur sconfitta, il risultato non è stato negativo per Rai Uno. Ma il ribaltone non ha riguardato solo la prima posizione, in quanto al terzo posto non troviamo, “as usual”, “Un posto al sole”, ma “Otto e mezzo”. 2 milioni e 118 mila persone hanno infatti scelto la rete di Cairo, dandole anche un 8,12% di share. Sebbene rispetto a quello a cui è abituata, Rai Tre abbia dovuto cedere la piazza a La7, l’esito numerico ottenuto da “Un posto al sole” è stato superiore agli ultimi appuntamenti. 2 milioni e 114 mila persone hanno infatti accordato la propria preferenza alla “soap” e lo share è stato più alto di quello della rete che ieri le ha soffiato il podio, visto che parliamo di un 8,31%. 1 milione e 356 mila persone hanno invece eletto Italia 1 a propria emittente di riferimento e non si sono perse “CSI: Scena del Crimine”. Lo share è stato del 5,43%. Avviandoci anche per oggi alla fine dei nostri commenti e delle nostre analisi, dobbiamo constatare come “LOL: -)”, dopo una leggerissima flessione, abbia ripreso a “macinare” ottimi numeri e, di conseguenza, a far sorridere Rai Due, che comunque anche nei giorni scorsi si è potuta ritenere soddisfatta. 1 milione e 243 mila sono coloro che ieri hanno ritenuto che la propria attenzione dovesse andare al programma e che hanno così aiutato lo share ad arrivare al 4,59%. Infine troviamo, con numeri un po’meno alti se messi a confronto con quelli che solitamente, ottiene, “Tempesta d’amore”. 1 milione e 145 mila sono gli appassionati che non si sono fatti scappare nemmeno questo appuntamento. Per Rete 4 lo share è stato del 4,38%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori