Clash of Champions 2019/ Wrestling WWE: Seth Rollins resta Universal Champion

- Alessandro Rinoldi

Clash of Champions 2019: i risultati. Seth Rollins resta Universal Champion battendo Braun Strowman nell’incontro di cartello della notte.

WWE Clash of Champions
Becky Lynch e Sasha Banks (WWE Clash of Champions ufficiale)

Seth Rollins resta Universal Champion nell’evento clou del WWE Clash Of Champions, battendo Braun Strowman dopo quattro Stomp e un Pedrigree allo Spectrum Center di Charlotte (North Carolina). The Architect, però, dopo il match è stato apertamente sfidato da “The Fiend” Bray Wyatt, che potrebbe essere il suo prossimo avversario. Negli altri eventi della notte italiana, segnaliamo che Kofi Kingston ha sconfitto Randy Orton e conserva così il WWE Championship. Il ghanese, ormai campione da WrestleMania 35, ricorre alla sua Trouble in Paradise per superare The Viper. Per il Raw Women’s Championship tra “The Man” Becky Lynch e “The Boss” Sasha Banks esito certamente particolare: l’irlandese perde per squalifica, ma resta campionessa. Sempre in campo femminile, Bayley ha sorpreso Charlotte Flair con una carambola all’angolo e sconfigge in questo modo The Queen davanti al suo pubblico, rimanendo SmackDown Women’s Champion. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Il wrestling WWE torna a farci emozionare nella notte italiana tra domenica 15 settembre e lunedì 16 settembre 2019 con Clash Of Champions 2019. Allo Spectrum Center di Charlotte, Nord Carolina, andrà in scena uno degli eventi più importanti per quanto riguarda il calendario dello sport d’intrattenimento con tutti i titoli in palio, maschili e femminili così come di coppia e non. In particolare, la compagnia di Stamford proporrà un match senza precedenti visto che i campioni Tag Team di Raw Seth Rollins e Braun Strowman si scontreranno per la cintura di Campione Universale detenuta dall’Architetto dopo aver difeso i prori titoli contro il duo composto da Dolph Ziggler e Robert Roode nella stessa serata. Grande attesa pure per le donne con Becky Lynch che se la vedrà con la rientrante Sasha Banks e Bayley contro Charlotte Flair, difendendo rispettivamente il Raw e lo Smackdown Women’s Championship. In Nord Carolina ci sarà anche spazio per un “no disqualification match” non titolato che permetterà a Roman Reigns di saldare i conti con Erick Rowan, reo di averlo attaccato a tradimento nelle ultime settimane lasciando di stucco anche l’ormai ex compagno Daniel Bryan. E R-Truth? Pure lui sarà chiamato a difendere in qualche modo il titolo 24/7, suo per la quindicesima volta, nel corso di tutta la notte.

INFO STREAMING VIDEO E TV

L’evento ppv WWE Clash Of Champions 2019 sarà visibile in Italia, dalle ore 01:00, tramite la piattaforma satellitare di Sky sul canale Sky Sport HD nella notte tra domenica 15 settembre e lunedì 16 settembre acquistando l’evento con il codice 747474. Chi vorrà rivedere lo show, o per chi vorrà semplicemente gustarselo senza rimanere alzato tutta la notte, potrà sintonizzarsi su Sky Sport HD da lunedì 16 settembre a giovedì 19 settembre con tre repliche al giorno alle ore 12:00, 16:00 e 20:00, oltre a poterlo selezionare on demand. L’evento sarà visibile anche tramite il servizio in streaming ufficiale WWE Network ed a tutti i nuovi abbonati verrà regalato anche Hell In A Cell 2019, evento previsto per il prossimo 6 ottobre 2019. Come sempre, prima dello show, verrà trasmesso attraverso l’account Facebook e Youtube della WWE pure il Kickoff, della durata di un’ora in attesa degli altri incontri ufficiali del pay per view principale.

LE DONNE DELL’EVOLUTION UNA CONTRO L’ALTRA, MANDY E SONYA CI PROVANO

A Clash of Champions le ragazze della WWE potrebbero rubare la scena agli uomini con dei match davvero imperdibili. Le campionesse Becky Lynch e Bayley, rispettivamente di Raw e di Smackdown, difenderanno le loro cinture contro Sasha Banks e Charlotte Flair in due incontri separati. Il rientro della Boss ha subito avuto un forte impatto su tutto il circuito con la sua amica Bayley che non ha esitato nemmeno per un attimo nello schierarsi dalla sua parte, tanto da arrivare a malmenare in coppia sia Becky che Charlotte armate di sedia di metallo. La Regina del ring è però a caccia del suo decimo titolo e The Man non ha alcuna intenzione di cedere davanti alla Banks. Lo scorso lunedì a Raw il team composto dalla Lynch e dalla Flair ha battuto la Boss ‘n’ Hug Connection e le due vogliono ripetersi anche individualmente. Per il Women’s Tag Team Championship invece Alexa Bliss e Nikki Cross, detentrici delle cinture, se la vedranno contro le Fire and Desire, ovvero Sonya Deville e Mandy Rose, con quest’ultima che non è riuscita ad avere la meglio sulla scozzese martedì a Smackdown, dopo aver anche preso in giro l’avversaria riguardo al suo aspetto fisico. Mandy e Sonya proveranno ad ottenere il titolo magari attraverso qualche stratagemma ma la Bliss e la Cross sono ormai diventate una coppia temibile.

RESA DEI CONTI PER REIGNS E MIZ CONTRO ROWAN E NAKAMURA

A Charlotte due lottatori potranno finalmente regolare i conti con gli avversari che li hanno attaccati a sorpresa nelle passate settimane. Nello specifico, Roman Reigns si scontrerà con Erick Rowan in un “No disqualification match” dopo che il gigante barbuto ha colpito il Big Dog prima facendogli crollare addosso un’impalcatura di metallo mentre stava per tenere un’intervista con Kayla Braxton ed avendo poi cercato anche di investirlo in auto sotto gli occhi di Samoa Joe, il tutto all’insaputa del nuovo Daniel Bryan che, in questa vicenda, alla fine ha rimediato una sconfitta da parte di Buddy Murphy ed una spear da parte di Reigns, oltre ad esser pure stato scaraventato attraverso il tavolo dei commentatori dall’ormai ex compagno. Rowan vuole provare di non aver bisogno di nessuno che lo controlli ma Roman, vista la stipulazione dell’incontro, potrà sfruttare qualunque mezzo per avere la meglio. Un altro che cerca vendetta è senza dubbio The Miz, preso in giro da un paio di settimane dall’Intercontinental Champion Shinsuke Nakamura, accompagnato ultimamente dall’hype-man/traduttore Sami Zayn. Il giapponese ha abbattuto l’A-Lister con dei calci a tradimento e la sua consueta Kinshasa in più di un’occasione ed ora Miz non ha certo bisogno di ulteriori motivazioni per conquistare il titolo intercontinentale per la nona volta nella sua carriera.

STYLES E KINGSTON RISCHIANO CONTRO ALEXANDER ED ORTON

La faida decennale tra Kofi Kingston e Randy Orton sembra non avere mai fine ed a Clash of Champions il Predatore Supremo sfiderà ancora una volta il membro del New Day per il WWE Championship. Orton insegue il titolo numero 14 per arricchire ulteriormente il palmares della sua straordinaria carriera e per raggiungere questo traguardo non ha esitato a schierarsi con i Revival al fine di annientare il resto dei paladini della positività, Xavier Woods e Big E. Mentre Kofi se la vedrà con Randy anche per difendere il proprio onore di padre di famiglia dopo i giochetti del veterano, i suoi compagni del New Day, campioni in carica, si scontreranno proprio con Dash Wilder e Scott Dawson per lo Smackdown Tag Team Championship. Un altro duello interessante vedrà opporsi nuovamente Aj Styles, detentore dello United States Championship, e Cedric Alexander, preso recentemente di mira dagli OC. Gallows ed Anderson hanno infatti sempre aiutato il fenomenale a proteggere la sua cintura ed ora il trentenne cercherà di guadagnarsi il suo primo titolo dopo il passaggio a Raw. Infine, grande spettacolo pure per il circuito di 205 Live: tra i pesi leggeri il campione Drew Gulak difenderà il suo WWE Cruiserweight Championship in un esaltante triple threat match contro Humberto Carrillo e Lince Dorado, membro dei Lucha House Party.

SFIDA INEDITA TRA CAMPIONI DI COPPIA

Nel pay-per-view di Charlotte la WWE proporrà una sfida inedita che vedrà opporsi i Raw Tag Team Champions Braun Strowman e Seth Rollins per lo Universal Championship, detenuto proprio dall’ex membro dello Shield. Mai prima d’ora due campioni di coppia si erano infatti sfidati per una cintura singola. I due, dopo aver strappato le cinture agli OC di Luke Gallows, Karl Anderson e dello United States Champion Aj Styles, hanno continuato a vedersi mettere i bastoni tra le ruote dal terribile trio e sono riusciti a firmare il contratto per il match di Clash of Champions solo grazie all’intervento di Stone Cold Steve Austin, Hall of Famer chiamato a far da mediatore al Madison Square Garden di New York lo scorso lunedì. L'”Architetto del ring” ed il “Mostro che cammina tra gli uomini”, oltre a vedersela tra di loro per il titolo più importante del brand rosso, sono però anche chiamati a difendere le cinture di coppia contro il nuovo abbinamento formato da Dolph Ziggler e Robert Roode. Questi due, capaci di vincere l’Eight-Team Tag team turmoil match contro altre formazioni ben più oliate, vanno in cerca di riscatto avendo vissuto alcuni mesi decisamente non esaltanti se si pensa alle loro carriere. Per Ziggler si tratta di provare nuovamente il suo valore dopo averle prese malamente anche da Goldberg a Summerslam così come per Roode, separato da Chad Gable ed uscito solo recentemente dalla corsa al titolo 24/7. Strowman e Rollins dovranno dunque rimanere concentrati nonostante la posta in palio nel loro incontro singolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA