CLAUDIA CARDINALE, EX COMPAGNA PASQUALE SQUITIERI/ Ottavia Fusco: “Ho sofferto…”

- Emanuele Ambrosio

Claudia Cardinale e Pasquale Squitieri: una delle storie d’amore più appassionate del cinema italiano: “non ci siamo più lasciati per tanti anni”

claudia cardinale
(Oggi è un altro giorno)

Nel corso della lunga intervista rilasciata a Oggi è un altro giorno, Ottavia Fusco ha parlato del suo rapporto con Claudia Cardinale, storica rivale in amore. L’attrice, infatti, è stata la compagna di Pasquale Squitieri, marito della Fusco, e le due donne hanno lavorato insieme a teatro per volere dello stesso regista napoletano: «Nonostante la sua enorme sofferenza, non smetteva mai di progettare. Una sera lui mi disse: “Devi ricominciare a lavorare, anche io voglio ricominciare a lavorare, mi piacerebbe dirigere Claudia Cardinale e te in teatro”».

«Io ho sofferto il confronto. Il loro rapporto aveva fatto scalpore, perché la Cardinale lasciò Cristaldi per lui. E’ diventato un po’ un rapporto storicizzato. Chiaramente ne soffrivo, in più io facevo lo stesso mestiere…», ha spiegato Ottavia Fusco a proposito di Claudia Cardinale: «Professionalmente andò benissimo. Io sono molto riconoscente alla signora Cardinale dello spettacolo insieme. Senza di lei non avrei fatto quella strada. La ringrazio professionalmente, ma mi fermerei qui. Il rapporto è stato molto faticoso. Io penso che si possa amare un uomo in periodi della vita diversi, per noi è stato così con Pasquale. Da parte mia non c’erano problemi, ma la convivenza mi è pesata parecchio a livello emotivo». (Aggiornamento di MB)

Claudia Cardinale, ex compagna di Pasquale Squitieri

Claudia Cardinale e Pasquale Squitieri: una delle storie d’amore più appassionate del cinema italiano. L’attrice e il regista napoletano sono stati legati per tantissimi anni: dal 1973 al 1999. A dividerli delle scelte di vita: lui decise di restare in Italia, mentre l’attrice di stabilirsi definitivamente a Parigi. Nonostante ciò i due si sono amati alla follia con l’attrice che lasciò anche il marito Franco Cristaldi pur di vivere questo grande e folle amore. Una storia d’amore che ha fatto sognare il mondo del cinema, ma soprattutto i due protagonisti che non si sono mai sposati, anche se dalla loro relazione è nata una bellissima figlia di nome Claudine.

La morte di Pasquale Squitieri è arrivata come un coltellata al cuore per l’attrice che, nel giorno della morte del regista, disse: “che dolore, tra poche ore prenderò un aereo per Roma per venire a dare l’ultimo saluto a Pasquale”. Dalle pagine de Il Messaggero la Cardinale ha ricordato l’amore di una vita: “Pasquale stato l’unico uomo della mia vita. Il solo che abbia veramente amato. Ha risvegliato la mia coscienza di donna, mi ha fatto felice per tanti anni”.

Claudia Cardinale e l’amore per Pasquale Squitieri: l’arrivo di Ottavia Fusco

Nonostante la fine dell’amore tra Claudia Cardinale e Pasquale Squitieri, i due non avevano mai perso i contatti. “Anche dopo il suo matrimonio con Ottavia, avevamo continuato a sentirci regolarmente” – ha detto la Cardinale al Messaggero a cui ha rivelato la prima volta che vide il regista – “come posso dimenticarla! Era il 1973, ci incontrammo sul set del film I guappi. Lui era bellissimo, affascinante e aveva mille donne. Fu un colpo di fulmine e dopo il film scappai a New York per raggiungerlo”. Un incontro che lasciò il segno, visto che il regista appena la vide le disse: “ah, sei arrivata! Lo avevo scelto io. E non ci siamo più lasciati per tanti anni”.

Claudia Cardinale non si è mai pentita di aver lasciato il marito per Pasquale: “assolutamente no. Feci una scelta dettata dai sentimenti. E il mio lavoro, a conti fatti, non ne ha risentito: a 78 anni continuo a girare film senza sosta, nei prossimi mesi ne farò tre”. Nella vita di Pasquale Squitieri poi è arrivata la seconda moglie Ottavia Fusco con cui la Cardinale ha avuto un rapporto controverso. “Per me ogni volta era una coltellata, mi si attorcinavano letteralmente le budella” ha spiegato Ottavia Fusco, che dopo la morte del marito, si è chiarita con la rivale condividendo perfino il palcoscenico. “Trascorsi il Capodanno 2019 da sola, e sembravo avviata verso una china irreversibile. Mi salvò la mia amica musicista Cinzia, che mi portò quasi di peso alla clinica alcologica dell’ospedale Umberto I di Roma, un centro d’eccellenza per la cura dalle dipendenze da alcol. Sono tornata alla vita, lo dovevo a me stessa e a Pasquale” – ha detto la Fusco.







© RIPRODUZIONE RISERVATA