Claudio Amendola/ “Mio padre? Una volta sono stato male perché..” (Domenica In)

- Emanuele Ambrosio

Claudio Amendola ospite de Il meglio di Domenica In ricorda con Mara Venier il bacio sul set del film “Professione vacanze”

claudio amendola venier domenica in 640x300
Claudio Amandola a Domenica in

Claudio Amendola a tu per tu con Mara Venier ne Il Meglio di Domenica In. “Negli anni settanta non avevamo i dubbi che hanno i giovani d’oggi. Io non ho terminato gli studi e se non avessi fatto l’attore avrei fatto qualcos’altro comunque. La vita va e tu devi prendere quello che vieni, devi fare ciò che sai fare”, dice l’attore romano. C’è una cosa fondamentale: fare le cose giuste, nell’età giuste. Altrimenti si diventa ridicoli a fare certe cose in età sbagliate. Ci sono cose stupide da fare a venti anni che sono meravigliose. Ma se le fai a cinquanta sei tu lo stupido”. Sul rapporto con il padre Ferruccio Amendola, Claudio ha diversi ricordi tra cui uno in cui mise a dura prova il loro legame: Avevo fatto una cosa stupida e grave. La cosa che più mi colpì di mio padre è che rimase davvero male e vidi la disistima. Non era ferito da padre, ma da uomo. Mi sono sentito male e in difficoltà. Mi sentivo un piccolo uomo e gli avevo dato una delusione che non meritava. Quella cosa però ha rafforzato il nostro rapporto”. Il rapporto coi suoi figli, invece, sarebbe molto diverso: “Sì perché li ho avuti in età diverse. Rocco ha trovato un padre più pronto e maturo. Ora continuo ad essere il padre che riesco a essere”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Claudio Amendola ne Il Meglio di Domenica In

Claudio Amendola ospite de “Il meglio di Domenica In” di Mara Venier si è confessato a cuore aperto: dal rapporto con il padre Ferruccio all’amore per i tre figli. Non solo l’attore ha anche ricordato del bacio scambiatosi proprio con la padrona di casa sul set del film “Professione vacanze” del 1987. Erano entrambi giovanissimi e si sono ritrovati a condividere il set cinematografico e una scena in cui si sono scambiato un lungo bacio appassionato sulla bocca. Un filmato che ha leggermente imbarazzato la padrona di casa che, divertita, ha ricordato: “all’epoca, ero sposata con Jerry Calà… Anzi mi ero lasciata” con Amendola che ha replicato: “io invece ero single…”. Poi Mara Venier con la sua solita risata contagiosa ha chiesto all’attore: “ma tu te lo ricordavi ‘sto bacio? Ma quanto è durato?”. L’attore romano non si è fatto attendere e ha replicato: “beh è durato, lo stop non è che lo sentivamo troppo, mi pare di ricordare così…”. Un lunghissimo bacio quello scambiato dai due sul set.

Claudio Amendola, il ricordo del padre Ferruccio Amendola: “è stato un grande”

Durante la lunghissima chiacchierata con Mara Venier a Domenica In, Claudio Amendola si è soffermato a parlare anche della sua vita privata: dal rapporto con i figli fino al ricordo bellissimo del padre. Figlio di Ferruccio Amendola, attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano, Claudio ha ricordato il padre così: “i fan mi fermano sempre dicendo: Tu sei bravo, ma tu padre…. E a me fa molto piacere, questa frase me la tatuerei. È stato un gigante. L’ho visto arrabbiato con me solo una volta a 18 anni, feci una stupidaggine che poteva compromettere tutta la mia carriera. In quell’occasione vidi la sua disistima non da padre, ma da uomo e mi colpì molto”. Un ricordo molto toccante quello dell’attore romano che ha cominciato a lavorare nel mondo del cinema proprio ispirandosi alla grande carriere del padre!



© RIPRODUZIONE RISERVATA