Concorso Regione Campania/ Prove preselettive, falsa partenza tra ritardi e malori

- Silvana Palazzo

Concorso Regione Campania, oggi cominciano le prove preselettive: la carica dei 10mila per la prima giornata, tra ritardi, code e malori.

concorsi pubblici
Immagine di repertorio (Foto: LaPresse)

Oggi al via le prove preselettive del Concorso della Regione Campania, ma non sono mancati i disagi. Come spiegano i colleghi de Il Mattino, il primo test è iniziato con quattro ore di ritardo a causa di un malfunzionamento al sistema di rete, una situazione che ha creato tensione: a causa dell’attesa prolungata, molti candidati hanno dato vita a una protesta ed alcuni di loro hanno deciso di andare via. Le proteste hanno costretto le forze dell’ordine ad intervenire, con il portavoce del Formez che ha evidenziato: «Si è verificato un problema inatteso con le fotocopiatrici che non hanno funzionato. Qualcosa che non si era mai verificato in tanti anni che il Formez fa concorsi. La Regione e il Formez si scusano con i candidati per l’attesa». Una falsa partenza che ha causato malumori ma anche malori, con alcune persone soccorse dai sanitari del 118. «Un’esperienza traumatica», il commento di un candidato ai microfoni di Napoli Today. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CONCORSO REGIONE CAMPANIA, CULTURA GENERALE MA NON SOLO

Il concorso Ripam della Regione Campania oggi con le prove preselettive che avranno il compito di scremare il gruppone che ambisce ai 2175 posti messi in palio dal bando. Eppure rispetto alle attese sembra che il livello di domande, inizialmente classificate come di “cultura generale”, sia invece più complesso di quanto ci si sarebbe aspettato. Secondo quanto riportato da Fanpage, nei quiz hanno fatto capolino test attitudinali di logica per verificare la capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico verbale dei candidati. Un’altra parte del quiz si è invece focalizzata su una serie di materie strettamente inerenti la Pubblica Amministrazione come “Diritto costituzionale con particolare riferimento al Titolo V della Costituzione; Diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del Lavoro pubblico, Diritto regionale e degli enti locali e con particolare riferimento a Statuto e ordinamento della Regione Campania, Geografia politica ed economica della Regione Campania”. Insomma, qualcosa di più che “cultura generale”…(agg. di Dario D’Angelo)

CONCORSO REGIONE CAMPANIA

È cominciata oggi la prima giornata delle prove preselettive per il Concorso della Regione Campania per 2.175 posti di lavoro nella pubblica amministrazione in circa 170 Comuni della regione. Ai cancelli della Mostra d’Oltremare di Napoli, dove si tengono le prove, si sono create subito lunghe file. I cinque padiglioni della Mostra sono stati tutti occupati per il concorso. I candidati iscritti sono infatti 303.965. i primi diecimila si sono presentati oggi alla fiera partenopea dalle 8. Le file sono state ordinate, del resto è stato disposto un forte schieramento di steward per regolare l’accesso alle sale in cui si sta svolgendo la prova. Dentro le commissioni pronte a controllare i candidati alla prova. Sergio Talamo, addetto stampa del Formez, in occasione del Concorso della Regione Campania partito oggi ha dichiarato, come riportato dalla Repubblica: «Garantiamo efficienza e trasparenza, abbiamo procedure assolutamente impenetrabili al di là delle voci che qualcuno fa girare, del tutto infondate perché basate su presupposti inesistenti».

CONCORSO REGIONE CAMPANIA, OGGI VIA ALLE PROVE PRESELETTIVE

«Siamo in tanti e questo rende tutto più difficile. Entrando alla Mostra si capisce subito che non sarà facile superare il concorso. Ma vale la pena provarci perché abbiamo studiato tanto e la speranza resta alta», dicono i candidati al Concorso della Regione Campania prima di entrare, come riportato da Il Mattino. È gestito da Formez Pa per conto della Commissione Ripam-Dipartimento della Funzione pubblica. I primi candidati convocati per le prove preselettive sono quelli iscritti al concorso per l’assunzione di 1.225 unità di personale da inquadrare nella categoria C. Il 18 settembre alle ore 15 cominceranno invece le prove per gli iscritti al concorso per l’assunzione delle 950 unità di personale da inquadrare nella categoria D. La Regione ha pubblicato la divisione in padiglioni, secondo cognome, e il calendario delle prove. Una misura indispensabile per agevolare flusso e deflusso nei padiglioni della Mostra d’Oltremare, che ospita il concorso. Ma il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha promesso che, al concorso che comincia oggi, seguirà un altro concorso per circa 650 posti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA