Coronavirus Daniel Maldini/”Sto bene, non ho più sintomi. Ibra? Mi dà tanti consigli”

- Michela Colombo

Coronavirus, Daniel Maldini sui social: “Sto bene non ho più sintomi e mi alleno”. “Ibrahimovic? Mi dà molti consigli”: il commento del giovane giocatore del Milan.

daniel maldini 2019 instagram
Daniel Maldini con Samu Castillejo (foto Instagram)
Pubblicità

Buone notizie in casa Milan: Daniel Maldini è guarito dal coronavirus. Il giovanissimo giocatore rossonero, che a fine marzo era risultato positivo al covid-19 assieme al padre Paolo, sta ora meglio e a comunicarcelo è lo stesso trequartista classe 2001, che quest’anno ha fatto il suo esordio in prima squadra, lanciato da Stefano Pioli. Oggi infatti durante un lungo Q&A sul profilo Instagram del club rossonero, lo stesso Daniel Maldini ci ha raccontato: “Sto bene, non ho più sintomi del virus e proseguo con i miei allenamenti”. Dunque ottime notizie per i fan preoccupati, spaventati anche dai racconti del padre Paolo Maldini, che solo pochi giorni fa aveva raccontato le sue impressioni di questi giorni, così drammatici e complicati.

Pubblicità

CORONAVIRUS, DANIEL MALDINI: IBRA? MI DA’ CONSIGLI E..

Pure però vi è stato ben spazio per argomenti più leggeri nel botta e risposta tra Daniel Maldini e i suoi fan tramite i social rossoneri oggi. Ecco dunque che non sono mancate domande anche sulla sua famiglia, e sul “peso” che il suo cognome comporta, in casa rossonera: “Sull’eredità del nonno Cesare e del papà Paolo? E’ un responsabilità importante, ma sono abituato fin da piccolo a questa pressione. “La Dinastia Maldini? Rappresentare la dinastia è un orgoglio e un onore”: il commento del giovanissimo, che in effetti ha subito colpito molti col suo talento, fin dal suo esordio con la prima squadra rossonera, occorso lo scorso febbraio durante la sfida di Serie A tra Milan e Verona. In chiusura ecco anche tante domande anche sui compagni di squadra in rossoneri di Maldini, da Ibrahimovic (“Mi dà sempre molti consigli, sia in campo che fuori”), a tutto il gruppo: “Ho un bel rapporto con tutti, ma mi sento di più con Leao, Castillejo e Calhanoglu”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità