Coronavirus dilaga tra visoni: allarme Danimarca/ “Potrebbe mutare e attaccare uomo”

- Silvana Palazzo

Danimarca, allarme coronavirus tra visoni: disposto abbattimento di 1,5 milioni di animali. “Potrebbe mutare e attaccare uomo”, questo il timore degli esperti

Visone allenamento lapresse 2020 640x300
Un visione rinchiuso in allevamento (Foto LaPresse)

Allarme coronavirus in Danimarca, ma per i visoni. L’epidemia sta dilagando negli allevamenti, così il governo ha deciso di procedere con l’abbattimento di un milione e mezzo di questi animali. Una decisione sofferta, perché gli allevamenti di visoni sono una delle principali fonti di reddito per moltissimi allevatori danesi. Da giugno però il coronavirus si è diffuso in maniera rapida e virulenta negli allevamenti del nord della Danimarca e in altre zone del Paese. Molti visoni muoiono anche 24 ore dopo aver contratto il Covid. Non si riesce ancora a trovare, però, la spiegazione di questa alta sensibilità dei visoni al coronavirus, che peraltro si diffonde rapidamente tra questa specie di animali. Secondo quanto emerso da un rapporto citato dal quotidiano danese Information, potrebbero contribuire le condizioni in cui sono tenuti i visoni d’allevamento, che in migliaia sono ammassati all’interno di piccole gabbie.

CORONAVIRUS TRA VISONI: DANIMARCA DISPONE ABBATTIMENTO

L’epidemia di coronavirus tra i visoni sta dando parecchi problemi in Danimarca al governo. I primi casi di infezione erano emersi a giugno in alcuni allevamenti dello Jutland del Nord, quindi il governo poche settimane dopo aveva autorizzato i primi abbattimenti. Le uccisioni sono state poi sospese. Ma oggi le autorità sanitarie sono preoccupate perché, come emerso in un rapporto citato dal quotidiano danese Information, il timore è che “il coronavirus muti tra i visoni in modo tale da indebolire o eliminare del tutto l’effetto di un futuro vaccino contro gli esseri umani infettati da una delle varianti speciali sviluppate dai visoni”. Il coronavirus può diffondersi rapidamente negli allevamenti di visoni e mutare in nuove varianti che potrebbero poi tornare all’uomo. Infatti, il Consorzio Veterinario Danese dello Statens Serum Institut e l’Università di Copenaghen riferiscono che “due nuove varianti di Covid-19 provenienti da allevamenti di visoni” che “sono particolarmente preoccupanti”.

TRASMISSIONE CORONAVIRUS DA VISONI ALL’UOMO

Gli scienziati stanno esaminando le cause di questa aggressività del coronavirus nei visoni e la trasmissibilità tra gli uomini e questi animali. Ci sono però degli elementi secondo cui sarebbe già avvenuta. “Si è scoperto che una variante speciale del virus nel visone è arrivata da una fattoria locale in una casa di cura a Hjorring, dove sono morti dei residenti”. Pertanto, Mogens Jensen, ministro dell’Alimentazione, dell’Agricoltura e della Pesca ha disposto l’abbattimento delle mandrie infette e di quelle che si trovano in un raggio di 7,8 chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA