Coronavirus, German Pezzella/ “Sono guarito, non vedo l’ora di giocare”

- Mauro Mantegazza

Coronavirus, German Pezzella racconta la sua esperienza: “Sono guarito, non vedo l’ora di giocare”, è il desiderio del difensore della Fiorentina.

Pezzella
German Pezzella, capitano della Fiorentina (Foto LaPresse)
Pubblicità

German Pezzella è uno dei giocatori della nostra Serie A che ha contratto il Coronavirus: fortunatamente il difensore della Fiorentina ne è uscito bene e ora può raccontare con una certa serenità la sua esperienza e i desideri per il futuro. “Il mio sogno? In questo momento è tornare a fare una vita normale, abbracciare la mia famiglia, vedere i miei compagni e allenarci insieme”: la famosa normalità che mai come in queste settimane ci era apparsa così preziosa. Parla così il capitano della Fiorentina, German Pezzella, rispondendo sui social ad alcune domande dei tifosi viola che gli hanno chiesto naturalmente di raccontare come ha vissuto settimane decisamente difficili anche a livello personale, che hanno visto il difensore positivo a Coronavirus al pari di Patrick Cutrone e Dusan Vlahovic, per rimanere fra i gigliati.

Pubblicità

CORONAVIRUS, IL RACCONTO DI GERMAN PEZZELLA

German Pezzella dunque racconta: “Dopo la positività al virus i medici mi hanno raccomandato di stare fermo per una settimana. Poi ho ricominciato ad allenarmi piano piano, all’inizio facevo fatica, ma poi mi sono ripreso. Sono due settimane che mi alleno bene, spero di poterlo fare presto con i compagni e tornare a giocare”. L’aspetto più problematico però è la forzata lontananza dalle persone care: “Sono lontano da mia moglie e dai miei familiari – spiega il difensore viola -, sicuramente è stato più difficile anche per questo. Ci sentiamo sempre con messaggi e videochiamate, ma anche per loro non deve essere stato facile, erano molto preoccupati per me”. Si passa poi ai passatempi preferiti durante la quarantena, che è d’altronde ormai esperienza di vita per chiunque, anche chi non è stato contagiato ma rispetta l’isolamento in casa: “Non è semplice passare tanto tempo da solo in casa, si leggono libri e si vedono serie tv. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno mandato un messaggio, non mi avete mai fatto sentire solo. Ho sentito tutti i giorni il presidente Commisso, i miei compagni e il mister”, è la chiusura di Pezzella, anche con queste parole capitano della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità