Coronavirus Italia ultime notizie/ Aggiornamenti: 233 morti 589 guariti e 5061 malati

- Silvana Palazzo

Coronavirus Italia, ultime notizie e aggiornamenti: nuovi contagi, positivo il segretario Pd Nicola Zingaretti. I sindaci di Firenze ed Empoli, Nardella e Barnini, in autoquarantena

coronavirus ambulanza 2020 lapresse 640x300
(LaPresse)

Continuano a crescere i numeri relativi ai contagi per il Coronavirus. Sono 5.883 i casi in totale in Italia secondo le ultime notizie. Attualmente positive sono 5.061 persone, mentre i guariti 589 e i morti 233. C’è stato un incremento di 1.145 casi (1.247 in totale) e di 36 deceduti, mentre ci sono 66 guariti oggi. La Protezione civile, nel consueto punto stampa, ha precisato che attualmente le persone ricoverate con sintomi sono 2.651, mentre in terapia intensiva ci sono 567 persone, invece in isolamento domiciliare sono in 1.843. Il Capo della Protezione civile tra gli aggiornamenti ha fornito anche la percentuale relativa alle vittime: nel 16 per cento dei casi hanno 60-69 anni, per 70-79 anni si sale al 45 per cento, mentre è al 42 per cento per la fascia 80-89, invece al 6 per cento per ultranovantenni. La Lombardia è la regione che è più sotto pressione: ha 359 persone in terapia intensiva e 1.661 persone ricoverate con sintomi, motivo per il quale si valuta il trasferimento di alcune persone nelle strutture sanitarie di altre regioni. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS ITALIA AGGIORNAMENTI: 8 NUOVI CASI IN UMBRIA

Dopo aver appreso che il segretario del Pd Nicola Zingaretti è positivo al Coronavirus, il sindaco di Firenze Dario Nardella è in autoquarantena volontaria. Anche lui era tra coloro che lo ha incontrato. Da qui la decisione, non prima di aver consultato i medici. Stessa decisione ha preso la sindaca di Empoli, Brenda Barnini, che è pure responsabile Welfare della segretaria nazionale del Pd. Lo scorso 28 febbraio la Barnini aveva partecipato a una riunione con lo stesso Zingaretti e lo stato maggiore del Pd. «Appena ho visto il video ho chiamato le autorità sanitarie competenti dal momento che otto giorni fa ho partecipato ad una riunione insieme al segretario. La distanza a cui ci siamo trovati era ben superiore a quella di sicurezza e non ho nessun sintomo, pertanto l’unica cosa che devo fare e che farò sarà quella di rimanere per qualche giorno a casa per precauzione», ha scritto su Facebook. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE: 8 NUOVI CASI IN UMBRIA

Coronavirus, gli aggiornamenti chiamano in causa anche il mondo politico: come vi abbiamo raccontato, anche il segretario del Pd Nicola Zingaretti è risultato positivo al Covid-19. Il governatore del Lazio è in isolamento domiciliare, così come la vice-segretaria Anna Ascani. Solidarietà dal mondo politico. E le ultime notizie riportano di nuovi casi di contagio: come riportano i colleghi di Sky Tg 24, otto nuovi casi sono stati registrati in Umbria, i nuovi pazienti sono in isolamento nelle loro abitazioni. Poco dopo le ore 14.00 è stato registrato il primo decesso in Friuli: si tratta di una donna di 87 anni, che era ospite di una struttura comunale di Trieste. L’anziana è stata ricoverata d’urgenza al Pronto soccorso di Cattinara ed era risultata registrata positiva al tampone. L’allarme Covid-19 è arrivato fino in Vaticano: l’Angelus di domani e l’udienza generale di mercoledì 11 marzo 2020 saranno disponibili solo in diretta video streaming… (Aggiornamento di MB)

CORONAVIRUS ITALIA AGGIORNAMENTI: 5 CASI IN ALTO-ADIGE

Sono in aumento i casi di positività da coronavirus in Alto Adige stando agli aggiornamenti. Nelle ultime ore si registrano infatti cinque persone in più che hanno dato esito positivo al tampone. In totale sono nove attualmente gli infetti da Covid-19 in Alto Adige. Per l’ufficialità bisognerà comunque attendere le controanalisi, come da prassi, dell’Iss, l’Istituto superiore della sanità. Nel frattempo è emerso un nuovo caso in provincia di Messina, un anziano che è risultato positivo dopo un test eseguito presso l’ospedale di Papardo. L’uomo si trova attualmente in isolamento nella sua abitazione, e il sindaco della città siciliana, Cateno De Luca, ha commentato così su Facebook: “Si tratta di un professore universitario in pensione che ha contratto il coronavirus mediate suo figlio proveniente dall’estero”. Infine da segnalare le nuove dichiarazioni di Pier Paolo Sileri al Corriere della Sera. Il vice ministro della salute, parlando del sistema sanitario nazionale, ha ammesso: “La disgraziata occasione del coronavirus ci impone di aumentare e rafforzare in tempi più brevi e più efficaci tutto il sistema sanitario nazionale, a partire dalle nuove assunzioni”. Fra le misue in programma, possibile anche la sospensione di Quota 100 per medici e infermieri. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE: DUE CASI IN ABRUZZO

Due nuovi casi di positività al Coronavirus sono stati registrati in Abruzzo, precisamente in quel di Pescara, secondo le ultime notizie. Come riferisce SkyTg24.it, il primo caso riguarda un uomo di 35 anni, che ha spiegato di avere avuto dei contatti con un altro caso positivo. Il ragazzo risulta essere asintomatico e attualmente si trova in auto-isolamento presso il proprio domicilio. Nel frattempo è uscita allo scoperto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che in merito all’emergenza ha invocato una riforma del codice appalti: “va riformato – le sue parole a Il Sole 24 Ore – ma prima ancora bisogna dare ai sindaci ampi poteri in deroga, come è successo a Genova, per realizzare i lavori di cui le città hanno bisogno. Non possiamo aspettare i tempi di una riforma, ma dobbiamo partire subito. Tanto più ora che dobbiamo combattere gli effetti del coronavirus e dobbiamo mettere a terra i 7,5 miliardi che il governo ha stanziato con una risposta formidabile e rapidissima per sostenere l’economia”. Infine, l’unione delle camere penali ha espresso il proprio apprezzamento per la decisione di sospendere tutti i processi in Italia fino al 23 marzo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA AGGIORNAMENTI: I NUOVI NUMERI

Sono 3916 i casi di coronavirus in Italia, mentre i guariti sono saliti a quota 523. Rispetto alle scorse 24 ore, gli infetti sono aumentati di 620 unità, 25 di media ad ogni ora, mentre i morti sono aumentati del 33,1%, 49 in più rispetto alla precedente rivelazione. In totale le vittime sono così salite a quota 197, il 4.25% del totale di coloro che si sono ammalati. A due settimane dallo scoppio del focolaio, i numeri parlano chiaro, ed evidenziano una situazione tutt’altro che vicina alla soluzione. Il famoso picco atteso in questi giorni, non si è ancora verificato, in quanto continuano a crescere gli infetti. La Lombardia continua ad essere la regione più esposta con più del 50% dei contagiati totali, di cui 309 ricoverati in terapia intensiva. In attesa di conoscere le nuove direttive adottate dal governo (non è da escludere la creazione di nuove zone rosse in Lombardia), il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, intervistato dal Corriere della Sera, ha invitato la popolazione a seguire comportamenti “anti-sociali”: “Va implementato l’adeguamento a queste restrizioni e a tutte le misure comunicate fino a oggi. Resta fondamentale la rarefazione sociale, la riduzione e la sospensione di occasioni collettive e assembramenti. L’esempio pratico è una cena con molte persone, in cui tutti stanno stretti, meglio evitare”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE: TREND CONTAGIO AL 20%

L’emergenza Coronavirus non conosce per ora battute d’arresto in Italia. Continua infatti a crescere il numero dei contagi nel nostro Paese. Sono saliti a 4.636 i casi, ben 778 in più rispetto all’ultimo bilancio tracciato dalla Protezione civile. Secondo le ultime notizie a disposizione, i morti salgono a 197, i guariti a 523. Il trend di diffusione dell’epidemia resta dunque superiore al 20 per cento, un dato ormai costante in questi primi giorni di marzo. Ma l’Istituto superiore di sanità evidenzia anche un altro dato: la letalità per età è minore di quella in Cina. Se si tiene però conto di quella in generale, come evidenza il Corriere della Sera, l’Italia al 4 marzo era al 3,5 per cento, contro il 2,3 per cento rilevato invece in Cina al 24 febbraio. Tra contagiati ci sono anche 150 medici di famiglia, che sono in isolamento o ricoverati in diverse province italiane. A sottolineare il dato è Silvestro Scotti, segretario della Federazione dei Medici di Medicina Generale (Fimmg). «E vista la difficoltà, in questo momento, di trovare chi li sostituisce, per ognuno di loro restano potenzialmente circa 1.500 cittadini senza punti di riferimento sanitario sul territorio. Ovvero oltre 200mila in tutta Italia», ha dichiarato all’Ansa.

CORONAVIRUS ITALIA: LODI, 30 DENUNCE PER VIOLAZIONE ZONA ROSSA

Ci sono aggiornamenti anche sul reparto di Medicina Generale dell’ospedale Molinette di Torino, che era stato chiuso dopo che una coppia ricoverata di anziani coniugi era risultata positiva al Coronavirus. La Direzione ha isolato i pazienti, messo in quarantena il personale sanitario e garantito al tempo stesso la continuità del reparto, che è stato prontamente sanificato e riaperto. Da Lodi invece arriva la notizia di ben 30 denunce per violazione della zona rossa, da quando è stata istituita il 24 febbraio. Si tratta di persone che anche se hanno avuto l’obbligo di non lasciare la zona, per decisione del governo, hanno comunque provato ad abbandonarla. Per questo il procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, evidenzia che «è bene ricordare che si tratta di una denuncia penale, quindi non si tratta di poca cosa». A tal proposito, il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro ha invitato le persone in quarantena a non andare in luoghi pubblici. «Non è una bravata, non è una ragazzata, stiamo studiando eventuali conseguenze per un atto di questo tipo. Io sono un medico, non un giurista, non spetta a me dire quali siano le misure giuste, basterebbe il buon senso. Ma non è possibile che non si rispettino le indicazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA