Coronavirus sintomi e cura/ Vademecum: come riconoscere malattia e cosa fare

- Niccolò Magnani

Vademecum nuovo Coronavirus: cosa fare in caso di dubbi. I sintomi, la cura, le azioni da fare e i comportamenti da evitare

Vademecum Coronavirus
Vademecum Coronavirus (Min. Sanità)

Da un lato le nuove regole per gli spostamenti e le limitazioni all’intera zona Italia, dall’altro una serie di regole e consigli da applicare alla lettera per evitare il contagio da coronavirus, per riconoscere i sintomi e per le possibili cure. In primo luogo il Governo ha messo a disposizione un nuovo servizio FAQ dopo la firma del Decreto 9 marzo 2020, mentre è sempre di questa mattina la pubblicazione di un nuovo vademecum del Ministero della Sanità realizzato con il contributo dell’Istituto Superiore di Sanità e il Centro Europeo di prevenzione e controllo delle malattie. Qui sotto lo trovate in forma per esteso ma ovviamente anche in formato scaricabile PDF: si tratta di un breve riassunto di regole e buone pratiche da adottare per riconoscere il coronavirus attraverso i sintomi in modo da evitare di affollare i numeri di emergenza sempre a disposizione ma in questi giorni comprensibilmente sotto completo stress. Come spiega il Ministero, il vademecum su “cosa fare in caso di dubbi” è stato «realizzato con l’Istituto superiore di sanità e il Centro europeo di prevenzione e controllo delle malattie, il vademecum risponde ai dubbi e alle preoccupazioni più frequenti e affianca le raccomandazioni per la prevenzione».

VADEMECUM MIN. SANITÀ: VOLANTINO E NORME

Ecco dunque le 8 raccomandazioni e norme da tenere a mente in caso di dubbi sull’esistenza o meno della possibilità di aver contratto il coronavirus (qui invece trovate il vademecum sugli spostamenti dopo il Dpcm 9 marzo):

1- Quali sono i sintomi a cui devo fare attenzione?

Febbre e sintomi simil-influenzali come tosse, mal di gola, respiro corto, dolore ai muscoli, stanchezza sono segnali di una possibile infezione da nuovo coronavirus.

2- Ho febbre e/o sintomi influenzali, cosa devo fare?

Resta in casa e chiama il medico di famiglia, il pediatra o la guardia medica.

3- Dopo quanto tempo devo chiamare il medico?

Subito. Se ritieni di essere contagiato, chiama appena avverti i sintomi di infezione respiratoria, spiegando i sintomi e i contatti a rischio.

4- Non riesco a contattare il mio medico di famiglia, cosa devo fare?

Chiama uno dei numeri di emergenza indicati sul sito www.salute.gov.it/nuovocoronavirus.

5. Posso andare direttamente al pronto soccorso o dal mio medico di famiglia?

No. Se accedi al pronto soccorso o vai in un ambulatorio senza prima averlo concordato con il medico potresti contagiare altre persone.

6- Come posso proteggere i miei familiari?

Segui sempre i comportamenti di igiene personale (lavati regolarmente le mani con acqua e sapone o usa un gel a base alcolica) e mantieni pulito l’ambiente. Se pensi di essere infetto indossa una mascherina chirurgica, resta a distanza dai tuoi familiari e disinfetta spesso gli oggetti di uso comune.

7. Dove posso fare il test?

I test vengono eseguiti unicamente in laboratori del Servizio Sanitario Nazionale selezionati. Se il tuo medico ritiene che sia necessario un test ti fornirà indicazioni su come procedere.

8. Dove trovo altre informazioni attendibili?

Segui solo le indicazioni specifiche e aggiornate dei siti web ufficiali, delle autorità locali e della Protezione Civile.

Qui è possibile scaricare il vadamecum sul nuovo coronavirus in formato PDF

© RIPRODUZIONE RISERVATA