PAOLO PETROZZI/ Litiga per la fila all’aeroporto e riceve due pugni in faccia. E’ in coma

- La Redazione

Un uomo è ricoverato in ospedale in condizioni gravissime, dopo aver ricevuto du pugni,in aeroporto, in seguito ad una lite.

aeroportoneveR400

Un uomo è ricoverato in ospedale in condizioni gravissime, dopo aver ricevuto du pugni,in aeroporto, in seguito ad una lite.

Due pugni violenti lo hanno mandato all’ospedale, dove ora è ricoverato in coma, in fin di vita. Paolo Petrozzi, 39 anni, di Ancona, nel corso di una lite all’aeroporto di Forlì è stato colpito violentemente da Gennaro Iennaco, buttafuori di 38 anni, residente a Castiglione di Cervia, in provincia di Ravenna, e originario di San Giuseppe Vesuviano (Napoli).

A scatenare l’episodio, un banale diverbio: i due, lunedì, attorno alle 15, si trovavano in fila per l’imbarco su un volo della Wizz Air diretto a Katowice, in Polonia. Petrozzi, che si trovava davanti a Iennaco, era uscito dalla fila per andare in bagno.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Al suo ritorno, intenzionato a riprendere il suo posto, si è trovato di fronte al buttafuori che, di tutt’altro avviso, lo ha violentemente aggredito. Petrozzi, in seguito ai pugni, è caduto a terra privo di conoscenza. Immediati i soccorsi e il trasporto all’ospedale, dove gli è stata diagnosticata la rottura del timpano e un grave edema celebrale. Ora Petrozzi è in prognosi riservata mentre Iennaco è stato arrestato e accusato di lesioni gravissime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori