ASCOLI PICENO/ Trovati ossa e resti umani. Potrebbero essere di Rossella Goffo

I resti umani rinvenuti in un boschetto nei pressi di Ascoli piceno potrebbero essere di Rossella Goffo la funzionaria della prefettura di Ancona scomparsa a maggio.

07.01.2011 - La Redazione
rossellagoffoR400

I resti umani rinvenuti in un boschetto nei pressi di Ascoli piceno potrebbero essere di Rossella Goffo la funzionaria della prefettura di Ancona scomparsa a maggio.

Potrebbero essere di Rossella Goffo i resti umani ritrovati in un bosco di Colle San Marco, la collina che sovrasta Ascoli Piceno. La donna, una funzionaria della prefettura, era scomparsa a maggio e il marito, Roberto Girardi, medico di Adria, ne avrebbe già riconosciuto alcuni oggetti mostratigli in foto come un braccialetto e una giacca.

Saranno in ogni caso gli esami sul Dna ad accertarne l’identità, mentre dalla prima perizie non sono ancora stati rilevati segni di strangolamento, ferite di taglio o proiettili. Le cause della morte saranno determinate dall’autopsia. Intanto si indaga per omicidio. La donna si era trasferita alla prefettura di Ancona per un part time per seguire, pare, un amico, Alvaro Binni, poliziotto già indagato per omicidio sul quale gli inquirenti stanno concentrando le proprie attenzioni.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Il corpo è stato ritrovato nella pineta, poco distante dalla srtada, a circa 40 centimetri di profondità. Il fatto che il luogo fosse parecchio frequentato e la scarsa profondità della sepoltura, lascino intuire che l’artefice dell’omicidio si sia trovato costretto ad agire in poco tempo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori