AUTO NELLA NEVE/ I consigli su come liberare l’auto bloccata dalla neve guidare su fondo ghiacciato

- La Redazione

In questi giorni in cui la neve sta scendendo anche sulle grandi città, specie al Nord, ecco alcuni consigli per liberare la propria auto dalla neve e per guidarla al meglio

Neve_AutomobileR400
Foto Infophoto

In questi giorni in cui la neve sta scendendo anche sulle grandi città, specie al Nord, sono in molti gli italiani che si sono ritrovati a dover prendere la propria automobile al mattino e di trovarla sepolta dalla neve. Questo ovviamente a meno che non si sia in possesso di un garage (dove al più il problema può essere mettersi in strada nel caso ci sia una salita da affrontare). Ecco alcuni utili consigli per liberare al meglio la propria auto dalla neve e per guidarla al meglio in tali difficili condizioni.

Di fronte alla vostra auto coperta conviene mettervi su di un lato (preferibilmente quello che dà sulla strada) e cominciare con un raschietto da neve a spingere il manto nevoso che si trova sul tetto verso l’altro lato della vettura, ripulendo anche i finestrini e lo specchietto retrovisore. Fatto ciò mettevi sull’altro lato della macchina e finite di rimuovere la neve dal tetto facendola cadere al vostro fianco. Anche in questo caso, poi, liberate i finestrini e lo specchietto retrovisore. Quindi passate a scoprire il lunotto e il parabrezza e fate in modo di rendere visibili (e anche utilizzabili) le luci e gli indicatori di posizioni anteriori e posteriori. Potete poi utilizzare la parte più “raschiante” del vostro strumento per rimuovere il ghiaccio eventualmente cumulato sui vetri. Evitate ovviamente di farlo sulla carrozzeria così da non graffiarla. Gli automobilisti più “sensibili” a questo eventuale inconveniente potranno anche usare il “lavavetri” che con l’apposito manico permette anche di rimuovere più neve senza danneggiare la carrozzeria.

A questo punto dovrete, per quanto possibile, cercare di rimuovere la neve dalla zona circostante agli pneumatici, specialmente quelli anteriori. Se vi è possibile cercate anche di tracciare dei solchi da collegare con quelli eventualmente già presenti sulla strada. Cercate di compiere questa operazione soprattutto nel caso in  cui i mezzi spazzaneve abbiano lasciato proprio di fianco alla vostra auto il cumulo di neve rimossa dalla strada.

Completata questa operazione potete mettere in moto l’auto, lasciandole anche il tempo di riscaldarsi un po’ in modo da non partire “a freddo”. Azionate poi anche il lunotto termico. Se siete provvisti di climatizzatore con funzione di sbrinatore fatelo partire.

A questo punto siete pronti per mettervi in strada. Valutate sempre se non sia il caso di montare catene da neve (consiglio che vale ovviamente di più fuori dai centri urbani). Se siete provvisti di pneumatici invernali tanto meglio. Diversamente dovrete prestare molta più attenzione alle partenze e alle frenate. Quando partite da fermi fatelo molto con uno stacco molto dolce della frizione e senza bruschi colpi di acceleratore. Nel caso di motori diesel questa operazione vi sarà resa molto facile: non toccate il pedale dell’acceleratore, ma semplicemente rilasciate lentamente quello della frizione. I più esperti potranno anche partire in seconda.

Nelle frenate agite come se doveste aumentare lo spazio di frenata e siate molto dolci con il pedale. Quasi tutte le vetture sono oggi dotate di Abs e se questo dovesse azionarsi potrebbe crearvi problemi allungando ancora di più lo spazio di frenata: il rischio potrebbe essere quello di arrivare “lunghi” sulle strisce pedonali o di trovarvi in mezzo a un incrocio mentre passa un’altra auto. Massima prudenza quindi.

In fase di marcia non fate alzare troppo i giri del motore, usate marce alte e prestate molta attenzione alle distanze di sicurezza. Se poi doveste svoltare in una strada poco “battuta” e molto innevata, fatelo a velocità lenta, in modo che il peso sia ben distribuito su tutta l’auto, tenendo saldo il volante cosicché le ruote possano tracciare bene il loro percorso. Dato che poi la visibilità in condizioni di nevicata non è ottimale, ricordatevi di accendere le luci, anche se è giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori