SASSO CONTRO AUTO/ Milano, donna muore per lo choc: aperta inchiesta per “morte in conseguenza di altro reato”

Sasso contro auto a Milano: pietra da 1,2 chili lanciata da cavalcavia, sfondato il parabrezza, muore una 62enne per lo choc. Carabinieri indagano sull’accaduto

autostrada_01_pixabay
Tangenziale Roma Est chiusa (Pixabay)

I carabinieri stanno indagando sulla tragedia di Cassano d’Adda, nel Milanese, dove ieri sera un’auto è centrata da un sasso lanciato da sconosciuti da un terrapieno alto circa 5 metri sulla strada provinciale 121. La pietra ha sfondato il parabrezza, spaventando le persone che occupavano l’abitacolo, in particolare una donna che è morta per lo choc. In queste ore i militari stanno passando al setaccio le abitazioni alle spalle del terrapieno da cui sarebbe stato lanciato il sasso. La zona è molto tranquilla, non è stato infatti segnalato alcun particolare ritrovo serale. “Al massimo ogni tanto ci sono tre-quattro ragazzi sulle panchine”, dice una residente ai microfoni de Il Giorno. Il pm di Milano Silvia Bonardi ha aperto un’inchiesta per “morte in conseguenza di altro reato”, ma l’ipotesi di reato potrebbe cambiare nelle prossime ore. Il pm oggi pomeriggio si è recato sul luogo dell’incidente per un sopralluogo. Inoltre, ha disposto l’autopsia per accertare le cause della morte della donna. Dalle prime ricostruzioni è emerso che il sasso avrebbe sfiorato i quattro passeggeri senza però colpirli. (agg. di Silvana Palazzo)

SASSO SFONDA IL PARABREZZA DI UN’AUTO CON 5 PERSONE

Sasso contro un’auto, vicenda che ha dell’incredibile quella di Milano. Una pietra da 1,2 chili è stata lanciata da un terrapieno sulla corsia opposta: il sasso ha sfondato completamente il parabrezza della macchina, che trasportava cinque persone. E c’è una vittima, la 62enne Nilde Caldarini: la donna, che sedeva accanto al guidatore, è deceduta per lo choc. L’episodio è avvenuto giovedì 9 novembre 2017 intorno alle ore 23.30 sulla strada provinciale 121 tra Cernusco sul Naviglio e Carugate, come riporta il Corriere della Sera, con il blocco di calcestruzzo lanciato da sconosciutii da un terrapieno. La pesante pietra è finita al centro del parabrezza della macchina, cadendo all’interno senza colpire nessuno dei viaggiatori. Nilde Caldarini sedeva sul sedile anteriore ed ha accusato un malore per lo spavento, andando in arresto cardiaco: sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Cassano d’Adda, con l’autovettura che è stata posta sotto sequestro dalle forze dell’ordine.

SASSO CONTRO AUTO A MILANO: MORTA UNA DONNA

Nei dintorni del cavalcavia dove è stato lanciato il sasso contro l’auto si trova una zona residenziale, le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire le dinamiche dell’accaduto servendosi inoltre dell’ausilio delle telecamere presenti nella zona e delle testimonianze dei residenti. Le cinque persone che viaggiavano nell’auto, una Opel Astra, facevano parte di un gruppo di preghiera, che stava tornando da Pontirolo Nuovo (Bergamo), come riporta il Corriere della Sera. Nilde Calderini, residente a Cernusco sul Naviglio (Milano), che sedeva accanto al guidatore di 43 anni, è deceduta dopo pochi minuti dalla vicenda: fatale l’arresto cardiaco causato dallo choc. Attesi nuovi aggiornamenti dalle indagini in corso, con le forze dell’ordine che proveranno a risalire ai responsabili dell’accaduto, che hanno buttato il pesante masso, di oltre un chilo, da un terrapieno alto circa cinque metri sulla corsia opposta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori