MALTEMPO, ALLERTA METEO/ Lazio, bollino arancione: neve a San Casciano, crollano le mura (oggi, 28 dicembre)

- Matteo Fantozzi

Meteo, previsioni del tempo e maltempo: oggi, 28 dicembre 2017. Maltempo su tutto il nostro paese. Temporali e raffiche di neve portano all’allerta in diverse zone.

inverno_neve_ghiaccio_strada_pixabay
Strade ghiacciate, immagini di repertorio (foto da Pixabay)

Mentre al nord diminuisce la morsa del maltempo (a Milano oggi è spuntato il sole e l’azzurro cielo, ndr), al centro la situazione resta critica e non solo per l’allerta meteo in Lazio e Abruzzo. In provincia di Firenze, a San Casciano, a causa delle forti piogge e smottamenti, è crollata una porzione delle mura medievali storiche: fanno anche in Emilia Romagna con l’allerta gialla dovuta al ghiaccio e la pioggia gelata fino alla giornata di domani. Rimanendo in tema neve, a Cortina D’Ampezzo le intense nevicate hanno ti fatto mandato in tilt la circolazione tra ieri e oggi, mentre anche le zone terremotate del centro Italia (tra Rieti e Macerata) sono coinvolte da numerosi disagi nei paesini più isolati e riempiti da molti centimetri di neve. Da ultimo, come segnala il Quotidiano Nazionale, in Sardegna il forte vento e la pioggia hanno provocato blackout e disagi nei collegamenti marittimi e la provincia di Foggia si è imbiancata nelle ultime ore anche al di sotto dei 700 metri. (agg. di Niccolò Magnani)

ALLERTA ARANCIONE IN LAZIO E ABRUZZO

La Protezione Civile anche per la giornata di oggi ha diramato un’allerta arancione su tre regioni del centro Italia, con la Liguria e il centro-nord che tornano a “respirare” dopo i traumi dei temporali e degli smottamenti, ma si ritrovano con un temperatura massima decisamente ridimensionata e in piena quota Inverno. Venendo al centro, l’allerta maltempo con bollino arancione è stata diramata per le regioni del Lazio, Abruzzo e Molise. In particolare, «nel Lazio, sull’Appennino di Rieti e sui bacini del Liri e dell’Aniene, in Abruzzo sulla Marsica, sul Bacino dell’Alto Sangro e su quello dell’Aterno e, infine, su gran parte del Molise», recita il bollettino della Protezione Civile nazionale. Ci sarà poi allerta gialla nelle prossime ore sui restanti settori del centro, oltre a gran parte «del Friuli Venezia Giulia, sull’Alto Piave in Veneto, in parte della Toscana settentrionale e meridionale, sui versanti appenninici delle Marche, sull’Umbria, sulla Campania, sulla Calabria e su gran parte di Puglia e Basilicata». (agg. di Niccolò Magnani)

TEMPORALI E RAFFICHE DI NEVE

Il maltempo descritto per la giornata di oggi, giovedì 28 dicembre 2017, dalle previsioni del tempo porterà anche a diverse situazioni di allerta meteo. Questa sarà persistente dal Lazio alla Calabria per tutta la giornata visto che ci saranno circa ventiquattro ore di temporali persistenti. Attenzione anche alla situazione del Friuli Venezia Giulia che durante la giornata oltre ai temporali dovrà sopportare anche raffiche di vento e neve. Le correnti infatti sul versante adriatico tireranno da sud verso nord in maniera molto importante, creando disagio anche dove ci sarà cielo soleggiato. La neve creerà allarmismo sull’alta Lombardia e sul Trentino Alto Adige. Nel pomeriggio la situazione migliorerà decisamente con preoccupazione solo su Lazio, Campania e Calabria per quanto riguarda i forti temporali. Migliorerà decisamente, rispetto agli scorsi giorni, la situazione sulla Liguria che ha vissuto giornate abbastanza complicate.

MALTEMPO SU TUTTA L’ITALIA, LE PREVISIONI METEO

La giornata di oggi, giovedì 28 dicembre 2017, sarà caratterizzata dal maltempo su tutto il nostro paese. Si partirà dalla mattina quando ci sarà neve sulle Alpi e sull’entroterra tra Lazio e Abruzzo fino alla parte alta della Campania. Sempre nella prima parte della giornata inizierà a piovere un po’ ovunque con forti temporali sulla costa tirrenica. Solo la costa adriatica invece sarà caratterizzata dal sole che combatterà per emergere di fronte alla presenza di nuvole molto insistenti. La situazione migliorerà leggermente nel pomeriggio quando le piogge si faranno meno intense e le nevicate si limiteranno ad aree un po’ più circoscritte. Il sole invece spunterà sul versante ponente della Liguria e su tutto il Piemonte. Le temperature scenderanno rispetto a ieri con le minime che saranno attorno ai -4° della mattinata in provincia di Aosta, mentre le massime saliranno sui 13° a Palermo e Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori