NoiPa, Pagamento Stipendi/ Cedolino Dipendenti Pubblici, ancora trattenute per i docenti (oggi 22 marzo)

- Niccolò Magnani

NoiPa Pagamento Stipendi, cedolino dipendenti pubblici nella Pubblica Amministrazione. Accesso e nuovi servizi di assicurazioni sul portale NoiPa. Novità e ultime notizie di oggi 22 marzo

Uffici_pubblici_lavoro_lapresse_2017
Lapresse

Purtroppo il mese di marzo ha visto ancora una trattenuta sul pagamento degli stipendi nel cedolino NoiPa, in corso di erogazione ancora in questi giorni: come avvenuto già a febbraio, anche per il terzo mese del 2017 si sono rivelate spiacevoli sorprese per alcune categorie di insegnanti. Come denunciano molti gruppi sui social e sul web attorno al mondo scuola, i docenti lamentano da un minimo di 150 fino ad un massimo limite di 750 euro in meno rispetto alla busta paga di base. A febbraio l’incrocio tra il bonus 80 euro e il conguaglio, molti dipendenti pubblici hanno trovato sul loro cedolino NoiPa uno stipendio minore (va detto che alcuni lo hanno trovato anche più alto, nel complesso calcolo di debiti e crediti tra Pubblica Amministrazione e Miur). L’unico possibile consiglio da dare è leggere bene il proprio cedolino e qualora vi fossero problemi o cifre che non tornano, ogni docente è invitato prima a riferirsi alla proprio scuola di origine per scoprire i motivi; da ultimo, qualora ancora non tornassero i conti, rivolgersi ai sindacati di categoria e agli Usr regionali per comprendere a fondo il motivo di eventuali trattenute o aumenti.

Mentre sono incorso per il terzo giorno consecutivo i pagamenti degli stipendi, scopriamo a fondo le varie possibilità e peculiarità del portale NoiPa sempre più utilizzato dal ministero PA e dal Mef anche in campi insospettabili. Da mesi ormai è il portale per il pagamento degli stipendi PA è impegnato in una campagna di adesione all’assicurazione “interna” chiamata NoiPAssicura. Il servizio, già attivo da Aprile 2016, consente a tutti gli Amministrati di acquistare una copertura assicurativa RC Auto/moto/natanti direttamente con le compagnie convenzionate e rateizzarne il pagamento sul proprio stipendio. Il servizio, inizialmente con poche adesioni, ha visto crescere con il passare dei mesi l’interesse dei dipendenti pubblici che hanno visto la convenienza di legare allo stipendio una assicurazione particolare con sconto. Compagnie convenzionate sono due: Quixa e Reale Mutua, con le quali sono state firmate le prime convenzioni in ambito RC Auto/moto/natanti, valide per tutti gli Amministrati gestiti dal Sistema NoiPA. Le convenzioni sono disponibili nell’area pubblica del portale NoiPA alla voce Convenzioni > Rc auto e all’interno del nuovo self-service NoiPAssicura, nell’area Richiesta Preventivo. Come ricorda il portale NoiPA, per poter usufruire del nuovo servizio è necessario essere un dipendente gestito da NoiPA con un rapporto di lavoro superiore ai 12 mesi. Il pagamento dell’intero valore della copertura assicurativa potrà essere rateizzato in 12 mensilità di pari importo, senza alcun interesse aggiuntivo, tramite l’applicazione di una ritenuta RC Auto/moto/natanti sullo stipendio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori